Accessibilità e usabilità

Accessibilità

L'accessibilità è quella caratteristica dei siti web che li rende fruibili in modo efficace e con facilità da qualsiasi tipologia di utenti anche, per esempio, da persone con disabilità o da chi utilizzi hardware e software obsoleti.

Dal 2004 in Italia è in vigore la Legge 9 gennaio 2004, n. 4 “Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici" che riconosce e tutela il diritto di accesso ai servizi informatici e telematici della pubblica amministrazioneda parte dei disabili.

L'obiettivo della Legge è l'abbattimento delle barriere digitali che limitano o impediscono l'accesso agli strumenti della società dell'informazione da parte dei disabili.

Il sito www.unite.it  utilizza un CSS in conformità agli standard dei diversi media divulgativi, alle direttive del Web Content Accessibility Guidelines (WAI) WCAG a livello AAA e alla normativa vigente in materia di accessibilità con particolare riferimento al decreto attuativo della legge 4/2004.

 

Obiettivi accessibilità 2017

 

Responsabile Accessibilità

Dott.ssa Anna Pina Cipulli

Responsabile ad interim Area ICT

apcipulli@unite.it

 

 
 

Usabilità

L’usabilità si occupa di verificare l’adeguatezza e la facilità di utilizzo di contenuti, la navigazione e la funzionalità. In questo senso l’usabilità corrisponde al grado in cui un prodotto può essere usato con efficacia, efficienza e soddisfazione da particolari utenti che abbiano specifici obiettivi in determinati contesti d’uso.

Con le “Linee guida per i siti web delle PA, previste dall'art. 4 della Direttiva 26 novembre 2009, n. 8, il Ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, ha fornito alle pubbliche amministrazioni criteri guida per la razionalizzazione del sistema dei siti web, in termini di principi generali, gestione, sviluppo e aggiornamento di contenuti e servizi online. Nelle Linee guida “Indirizzi sull’usabilità” si evidenzia come la realizzazione in forma periodica di test di usabilità sia un’attività fondamentale per migliorare l’usabilità dei siti web delle pubbliche amministrazioni.

A questo scopo è nato nel 2002, il Gruppo di Lavoro per l’Usabilità (GLU) che ha realizzato il “Protocollo per l’esplorazione dei siti web delle PA , noto come eGLUche è uno strumento pratico per offrire agli operatori pubblici la possibilità di condurre indagini interne molto approfondite. L'obiettivo è quello di risolvere le criticità nella navigazione dei siti delle PA, in modo tale che gli utenti possano accedere più facilmente ai contenuti delle pagine, rintracciare le informazioni e comprenderne il significato in modo più agevole.

 

L’Università di Teramo ha effettuato il test e-Glu ottenendo un risultato di 94.

Parametri del test: Valori inferiori al 66,6% testimoniano un sito con diversi problemi, su cui è necessario intervenire in maniera molto forte; Fra il 67 e l’80% indicano siti che hanno margini di miglioramento. Siti con tasso di successo fra l’80 e il 90% hanno un buon comportamento, ma probabilmente richiedono correttivi su uno o più task. Tassi di successo sopra il 90% indicano un sito di buon livello.

 

Per maggiori informazioni:

http://www.funzionepubblica.gov.it/la-struttura/dipartimento-della-funzione-pubblica/attivita/politiche-per-lusabilita/monitor-test-pa.aspx

 

Per info:

Ufficio sito web

Monia Alessandrini

malessandrini@unite.it

0861/266227

 
 
Ultimo aggiornamento: 04-09-2017
Seguici su