Governo dell'impresa, dell'amministrazione e della società nella dimensione internazionale

Dottorato "Governo dell'impresa, dell'amministrazione e della società nella dimensione internazionale "

Coordinatore: Prof. Romano Orrù

Obiettivo formativo del dottorato è la preparazione disciplinare e metodologica di operatori istituzionali (alti dirigenti delle imprese pubbliche e private, operatori ed esperti internazionali e funzionari pubblici) capaci di interpretare le problematiche che si pongono nel governo delle imprese e dell’amministrazione pubblica nel nuovo contesto globale.

 

La preparazione di operatori ed esperti pubblici e privati in grado di operare nell’attuale scenario economico, politico, sociale, richiede la capacità di leggere gli aspetti giuridici, economici e politici attinenti alla necessaria trasformazione dell'Italia nel processo di integrazione europea e globale, nell’intreccio tra l’azione pubblica e le attività economiche, con particolare attenzione ai processi di coinvolgimento dei molti soggetti (pubblici, privati, nazionali, europei ed internazionali) interessati.

 

In tal senso, il dottorato intende fornire le capacità di coordinare risorse ed istituzioni, di verificare l’utilizzazione delle prime, di interagire con il mercato europeo ed internazionale, di predisporre idonee strategie di intervento e di attrazione di fondi pubblici e di finanziamenti europei, di promuovere un quadro istituzionale favorevole all’internazionalizzazione delle PMI. Più in generale, si intende offrire ai dottorandi la possibilità di acquisire strumenti intellettuali, metodologici ed operativi atti a intervenire in maniera appropriata nei processi di riorganizzazione di imprese e amministrazioni.

 

Sbocchi occupazionali 

Gli sbocchi occupazionali vanno cercati nella dirigenza della P.A. e in posizione di analogo livello nelle imprese private, là dove si richiede un’alta capacità di analisi di scenari politici ed amministrativi complessi anche in contesti fluidi e poco formalizzati, nonché l’attitudine a prendere decisioni di rilievo istituzionale e pubblico, in maniera il più possibile condivisa ed anche in situazioni che richiedano una forte assunzione di responsabilità e non esenti da rischio.

 

 
Ultimo aggiornamento: 03-07-2018
Seguici su