Tirocini curriculari

Cos'è un Tirocinio curriculare

 

Il tirocinio curriculare è un'esperienza formativa che uno studente svolge presso una struttura convenzionata con l'Università (ente o azienda) o in un laboratorio di ricerca interno a essa.

Al tirocinio previsto nei piano di studi è riconosciuto un numero di crediti formativi universitari (CFU). Il tirocinio ha lo scopo "di realizzare momenti di alternanza fra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro" (art. 1 D.M. 142/98). Dal punto di vista dello studente può avere più finalità: quella formativa, che permette di approfondire, verificare ed ampliare l'apprendimento ricevuto dal corso di laurea; quella orientativa, che mira prevalentemente a far conoscere la realtà del mondo del lavoro tramite contatto diretto. Per l'Università è un'occasione per verificare la congruenza tra i percorsi formativi dei corsi di laurea e gli sbocchi potenziali cui gli studenti aspirano. Dal punto di vista dell'azienda, il tirocinio costituisce una vantaggiosa opportunità di scambio con giovani portatori di conoscenze scientifiche aggiornate e costituisce altresì un'opportunità di formare "giovani talenti" da inserire eventualmente in forma stabile nel proprio organico.

Il tirocinio non costituisce rapporto di lavoro. Deve essere il risultato dell'incontro fra l'interesse manifestato dallo studente per la disciplina nell'ambito della quale intende svolgere il tirocinio, la disponibilità del docente tutor ad individuare e progettare l'attività formativa da svolgere, la possibilità di svolgere tale attività in una azienda. Il rapporto tra Università e l’azienda o ente si formalizza attraverso una convenzione.

Il tirocinio presuppone la predisposizione di un Progetto Formativo condiviso con un docente tutor.

 

Attivare un tirocinio curriculare presso un ente/azienda esterna all’Università

 

Per attivare un tirocinio curriculare all’esterno dell’Università è necessario che la struttura che ospita lo studente abbia una convenzione attiva con la stessa. L'elenco delle convenzioni è reperibile nella sezione a margine di questa pagina. Qualora tra la struttura ospitante e l'Ateneo non esistesse ancora una convenzione, essa potrà essere stipulata utilizzando il modulo pdf disponibile sempre nella sezione a margine. La convenzione, redatta in duplice copia, deve essere completata con i dati del soggetto ospitante e firmata dal suo legale rappresentante. Dovrà quindi essere fatta pervenire alla Segreteria di Presidenza della Facoltà per la sottoscrizione definitiva a cura del Preside. 

Stipulata la convenzione l'iter da seguire dovrà essere il seguente:

1. lo studente scarica e compila il modulo di Progetto formativo (disponibile nella sezione a margine), sentito il referente presso il soggetto ospitante (tutor aziendale) e in collaborazione con un docente di riferimento (tutor didattico);

2. il modulo dovrà essere redatto in duplice copia e sottoscritto in tutte le sue parti;

3. almeno dieci giorni prima dell'inizio del tirocinio il progetto formativo debitamente sottoscritto dovrà essere restituito alla Segreteria di Presidenza della Facoltà, che provvederà a rilasciare il registro delle attività formative.

 

Attivare un tirocinio curriculare all’interno dell’Università

 

Per attivare un tirocinio curriculare nei laboratori di ricerca interni all’Università l'iter da seguire dovrà essere il seguente:

1. lo studente scarica e compila il modulo di Progetto formativo (disponibile nella sezione a margine), in collaborazione con un docente di riferimento (tutor didattico);

2. il modulo dovrà essere redatto in duplice copia e sottoscritto in tutte le sue parti;

3. almeno venti giorni prima dell'inizio del tirocinio il progetto formativo debitamente sottoscritto dovrà essere restituito alla Segreteria di Presidenza della Facoltà, che provvederà a rilasciare il registro delle attività formative.

 

Durata e proroga dei tirocini

 

I tirocini hanno di norma durata massima non superiore a dodici mesi. E' prevista una durata minima di ogni tirocinio finalizzato al conseguimento di crediti formativi (CFU): tale durata viene fissata dai regolamenti di ciascun corso di laurea. E' possibile chiedere una proroga del tirocinio. La richiesta, motivata, va fatta pervenire entro la data di fine tirocinio originariamente prevista nel progetto formativo stesso. 

 

Cosa fare alla fine del tirocinio

 

Al termine del tirocinio lo studente dovrà riconsegnare alla Segreteria di Presidenza di Facoltà:

1. il registro delle presenze, debitamente compilato e sottoscritto dal tutor;

2. il questionario di valutazione dello stage da parte dello studente;

3. l'eventuale questionario di valutazione dello stage da parte dell'azienda ospitante;

4. la relazione finale sull'attività svolta durante lo stage aziendale (se previsto).

 

I moduli per i questionari di valutazione sono reperibili nella sezione a margine.

 

Regole particolari relative ai singoli Corsi di Studio

 

 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 21-09-2017
Seguici su