N. 001

IL LIBRO DI MICHEL MARTONE TRA I LIBRI DELL'ANNO NELLA SCIENZA GIURIDICA

Teramo, 21 dicembre 2007 - La giuria dell'Istituto Sturzo ha selezionato il libro di Michel Martone, "Governo dell'economia e azione sindacale", tra i 12 "Libri dell'anno nella scienza giuridica", pubblicati nel 2006.
Il prestigioso Premio viene attribuito ogni anno da una giuria nominata dal Club dei Giuristi dell'Istituto Luigi Sturzo. Quest'anno la Giuria è stata presieduta da Giuliano Crifò e composta da Andrea Bixio, Piero Bellini, Severino Caprioli, Pietro Rescigno e Cesare Ruperto.
«Il criterio generale della scelta - si legge in una nota di Grifò - è: i libri che ogni giurista dovrebbe leggere. Il premio consiste semplicemente nella segnalazione da parte della Giuria, senza che venga consegnato alcun oggetto o scritto, denaro o attestazione, per sottolineare, sia la non valutazione pecuniaria della qualità delle produzioni scientifiche, sia la immaterialità delle forme di espressione dei giuristi, sia l'attribuzione dell'autorevolezza con il giudizio dei parigrado e possibilmente dei Maestri».
Michel Martone, 33 anni, è professore ordinario di Diritto del lavoro presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Teramo.
Il suo libro "Governo dell'economia e azione sindacale" - che si iscrive nel Trattato di diritto commerciale e di diritto pubblico dell'economia diretto da Francesco Galgano ed edito dalla Cedam - è stato presentato il 4 maggio scorso nell'ateneo tramano. Il volume descrive, da un lato, l'evoluzione che, nel corso del Novecento, ha trasformato il sindacato da potere eversivo a potere costituito e, dall'altro, «la parabola che dallo Stato totalitario porta allo Stato debole, ovvero ostaggio dei tanti veto players che agitano la società».
Con quella di Martone, la giuria ha selezionato, tra le altre, le opere di Barcellona, Buonocore, Cassese, Colaianni, Ferrara, La Torre, Rodotà, Serrao, Trentin.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA
 
Ultimo aggiornamento: 21-12-2007
Seguici su