TECNICA DELLE AUTOPSIE E DIAGNOSTICA CADAVERICA VETERINARIA

 

Informazioni Insegnamento

Prof. DELLA SALDA Leonardo
Email: ldellasalda@unite.it

Telefono: 0861-266866

 
 

Prerequisiti

 
Aver superato gli esami delle materie propedeutiche
 

Obiettivi

Lo studente dovrà acquisire la padronanza delle tecniche necroscopiche e delle metodologie diagnostiche istocitopatologiche
 

Programma d'esame

 
Definizione e scopi della diagnostica cadaverica e della necroscopia. Definizione di morte e suo accertamento negli animali domestici e selvatici.

Fenomeni cadaverici e determinazione della data presunta di morte. Tanatochimica.

Strumentazione e vestiario per la necroscopia. Precauzioni da adottare prima, durante e dopo la necroscopia.

Preparazione della carogna. I tempi della necroscopia. Anamnesi, segnalamento, esame esterno, esame delle mucose ed esame delle cavità naturali.

Lo scuoiamento e l'esame della cute e del sottocute.

Apertura della cavità addominale, esame delle sierose peritoneali e degli organi ivi contenuti sia "in situ", sia previo isolamento dei medesimi:

Esame dell'apparato gastro-intestinale, del fegato, del pancreas, della milza, dei reni, della vescica e dell'apparato uro-genitale.

Dissezione degli organi cervicali ed isolamento della lingua, del faringe, della laringe, della tiroide, dell'esofago e della trachea.

Apertura della cavità toracica, esame delle sierose pleuriche e degli organi ivi contenuti sia "in situ", sia previo isolamento dei medesimi: esame dell'albero tracheo-bronchiale e dei polmoni, esame del mediastino, del cuore e dei grossi vasi. Apertura delle cavità nasali.

Apertura della scatola cranica: estrazione ed esame dell'encefalo "in toto" e dell'ipofisi. Modalità di distacco della testa a livello dell'articolazione atloido-occipitale e tecniche di prelievo del tronco encefalico per l'esecuzione dei "test rapidi" finalizzati alla diagnosi delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (E.S.T.) nei ruminanti domestici. Apertura dello speco vertebrale, estrazione ed esame del midollo spinale. Elementi di diagnostica differenziale delle neuropatie animali, con particolare riferimento alle E.S.T. Apertura ed esame delle articolazioni ed esame del midollo osseo.

Diagnosi anatomica, epicrisi e determinazione della causa di morte. Stesura della relazione necroscopica (refertazione).

Modalità di prelievo di campioni tissutali e fluidi biologici nel corso della necroscopia per indagini collaterali.

Tecniche di allestimento di preparati citologici, istologici ed immunoistochimici. Tecniche di prelievo bioptico.
 

Testi di riferimento

 
- P.S. MARCATO, Patologia Sistematica Veterinaria. Il Sole 24 Ore - Edagricole, 2002;

- N. PELLEGRINI, Tecnica delle Autopsie, UTET, 1987;
- S. BIAVATI, Tecnica delle Autopsie e Diagnostica Cadaverica, Cristiano Giraldi Editore, 1999;
- Appunti dalle lezioni del Prof. Della Salda
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 26-02-2018
Seguici su