Cani antistress agli esami: l'esperimento di uno studente diventa un progetto di welfare studentesco

Il delegato del Rettore al Welfare Christian Corsi, Gabriele Antonelli, il preside della Facoltà di Medicina Veterinaria Augusto Carluccio, la relatrice Sara Castelli, il Presidente del corso in "Tutela e benessere animale" Fulvio Marsilio, la studentessa
Il delegato del Rettore al Welfare Christian Corsi, Gabriele Antonelli, il preside della Facoltà di Medicina Veterinaria Augusto Carluccio, la relatrice Sara Castelli, il Presidente del corso in "Tutela e benessere animale" Fulvio Marsilio, la studentessa

Diventerà un progetto di ricerca dell’Università di Teramo, l’uso della pet-therapy durante le sedute d’esame sperimentato da Gabriele Antonelli, il laureando in Tutela e benessere animale che lunedì 24 luglio discuterà la sua tesi di laurea dal titolo Analisi degli effetti e dell’interazione uomo-animale sullo stress pre-esame in un contesto universitario , relatrice la professoressa Sara Castelli.

 

La tesi è incentrata proprio sull’impiego dei cani – due splendidi Golden Retriever ‒ per ridurre l’ansia e lo stress da esame negli studenti universitari. Nei giorni scorsi Antonelli ha applicato con successo il metodo antistress nel corso di alcune sedute d’esame all’Università di Teramo.

 

«I ragazzi – ha commentato Antonelli ‒ hanno notato una significativa riduzione dello stress e sono stati entusiasti del progetto. Riferiscono che vorrebbero poter avere sempre al proprio fianco un animale per gli esami più stressanti, perché mostratosi un valido aiuto. Teramo è il primo ateneo italiano ad adottare un'iniziativa di pet therapy per i propri studenti».

 

Dal prossimo anno accademico l’esperimento diventerà quindi un progetto stabile dell’Ateneo nell’ambito delle iniziative per il Welfare studentesco.

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 28-07-2017
Seguici su