Dottorandi dell’Ateneo relatori al convegno internazionale “Ethics and political philosophy”

Anche l’Università degli Studi di Teramo ha partecipato all’8th Meetings on Ethics and Political Philosophy tenutosi all’University of Minho, in Portogallo, dall’8 al 9 giugno.

Alla Conferenza internazionale hanno infatti partecipato, in qualità di relatori, Paolo D’Aleo e Carla De Iuliis, dottorandi della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo, con un intervento dal titolo: The challenges of multiculturalism in the European Framework .

Il meeting ha approfondito lo stato del dibattito filosofico-politico sul multiculturalismo, con particolare attenzione alla disputa sull’opportunità di riconoscere diritti collettivi alle minoranze culturali.

«Nel mondo contemporaneo ‒ hanno spiegato i due dottorandi ‒ ci troviamo di fronte al rischio dell’incomunicabilità tra le culture a causa di due approcci, uno che tende ad ignorare le differenze culturali e l’altro che esalta il particolare; emerge, così, la necessità di superare la logica di inclusione/esclusione e  di pensare ad un approccio interculturale inteso come un progetto d’interlocuzione, fondato sull’idea che le culture si aprano reciprocamente e venga promossa una comune trasformazione senza il venire meno delle differenze. Importante, sul tema, il ruolo dell’Unione Europea che, fin dal Trattato di Lisbona, e poi, nelle successive normative, ha attribuito grande rilievo al dialogo interculturale ed alla salvaguardia del pluralismo culturale europeo, attraverso l’adozione di una serie di Programmi d’Azione, dedicati interamente a favorire il dialogo interculturale ed a contribuire al progresso della società».

«Al Convegno ‒ hanno aggiunto ‒ hanno preso parte numerosi  ricercatori e docenti di ogni parte del mondo. Particolarmente apprezzati gli interventi di Alison M. Jaggar dell’ University of Colorado e dell’ University of Birmingham e l’intervento di chiusura di Gustaf Arrhenius dell’ University/Institute for Futures Studies of Stockholm. Il Meeting è stato anche occasione per prendere contatti con altri relatori che a livello nazionale e internazionale si occupano di tematiche similari».

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 16-06-2017
Seguici su