Sistema della qualità

L’Ateneo di Teramo, per assicurare la qualità, si avvale del Presidio della Qualità di Ateneo (PQA), che sovraintende allo svolgimento delle procedure di AQ nella sua funzione di raccordo con le strutture responsabili di AQ (Facoltà e CdS) mediante un efficace sistema di comunicazione con e fra i diversi attori; fornisce consulenza agli Organi di Governo dell’Ateneo sulle tematiche dell’AQ; sorveglia e monitora i processi di AQ; supporta le strutture dell’Ateneo nella gestione dei processi per l’AQ; coordina e supporta le procedure di accreditamento.

 

 

Rettore

 

Il Rettore è il rappresentante legale dell’Università, è titolare delle funzioni di indirizzo, di iniziativa e di coordinamento delle attività scientifiche e didattiche ed è responsabile del perseguimento delle finalità dell’Ateneo secondo criteri di qualità e nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza, trasparenza e promozione del merito. Presiede e convoca il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione, ne coordina i lavori al fine di assicurare l’unitarietà e la coerenza degli indirizzi e vigila sulla corretta attuazione delle loro delibere.

 

Prorettore e delegati

 

Coadiuvano le attività del Rettore negli ambiti su cui hanno ricevuto delega specifica.

 

Senato Accademico

 

Il Senato Accademico è l’organo di rappresentanza della comunità universitaria e concorre al governo generale dell’Ateneo, svolgendo funzioni di indirizzo generale, programmazione, coordinamento, raccordo delle attività istituzionali e controllo. Con riferimento specifico ai temi della AQ, formula proposte e pareri obbligatori in materia di didattica, ricerca e servizi agli studenti, anche in relazione al documento di programmazione triennale d’Ateneo; formula proposte e pareri obbligatori in merito alla istituzione, attivazione, modifica, soppressione di corsi e sedi; propone l’istituzione, l’attivazione, la modifica, la disattivazione e la soppressione delle Facoltà e dei centri di ricerca.

 

Consiglio di Amministrazione

 

Il Consiglio di Amministrazione è organo di governo dell’Ateneo con funzioni di indirizzo strategico, di programmazione finanziaria, di vigilanza e controllo sull’attività amministrativa, sulla sostenibilità finanziaria e sulla situazione economico-patrimoniale dell’Ateneo.

 

Direttore Generale

 

Il Direttore Generale, sulla base dei programmi e degli indirizzi forniti dal Consiglio di Amministrazione, è responsabile e provvede alla gestione complessiva e alla organizzazione dei servizi, delle risorse e del personale tecnico, amministrativo, e di biblioteca, assicurando la legittimità, l’imparzialità, il buon andamento e la trasparenza dell’attività amministrativa dell’Ateneo.

 

Nucleo di Valutazione di Ateneo

 

Il Nucleo di Valutazione è l’organo di Ateneo che valuta le politiche di AQ. Opera un’attenta valutazione della politica di AQ in funzione delle risorse disponibili, valuta l’efficienza e l’efficacia dei processi e della struttura organizzativa dell’Ateneo, nonché  le azioni di miglioramento, la  valutazione e la messa in atto dell’AQ per la formazione e la ricerca a livello dei Corsi di Studio e delle Facoltà.

Il sistema AVA attribuisce ai Nuclei di Valutazione le seguenti competenze relativamente alle procedure di accreditamento delle Sedi e dei CdS, ai sensi del D.M. 987/2016

  1. esprimono un parere vincolante all’Ateneo sul possesso dei requisiti per l’Accreditamento inziale ai fini dell’istituzione di nuovi Corsi di Studio;
  2. verificano il corretto funzionamento del sistema di AQ e forniscono supporto all’ANVUR e al MIUR nel monitoraggio del rispetto dei requisiti di Accreditamento iniziale e periodico dei corsi e delle Sedi;
  3. forniscono sostegno agli Organi di Governo dell’Ateneo e all’ANVUR nel monitoraggio dei risultati conseguiti rispetto agli indicatori per la valutazione periodica, nonché all’Ateneo nell’elaborazione di ulteriori indicatori per il raggiungimento degli obiettivi della propria programmazione strategica, anche sulla base degli indicatori individuati dalle CPDS.

Definisce la metodologia generale di AQ e valuta l’AQ complessiva dell’Ateneo. Valuta inoltre, a rotazione, con una periodicità quinquennale, il funzionamento dei CdS e dei Dipartimenti (presso UNITE Facoltà) attraverso l’analisi dei risultati e ricorrendo, dove opportuno e necessario, alle audizioni. Il NdV verifica l’esecuzione nei CdS e nei Dipartimenti delle raccomandazioni e delle condizioni formulate dalle CEV in occasione delle visite esterne; in presenza di elementi critici può richiedere la redazione di Rapporti di Riesame ciclico ravvicinati.

Redige una Relazione annuale di valutazione secondo le Linee guida emanate dall’ANVUR, in cui dà conto del rispetto degli adempimenti della AQ, dei provvedimenti presi dall’Ateneo in relazione ai CdS ritenuti “anomali” in base al monitoraggio, nonché delle iniziative assunte per promuovere la qualità.

 

Presidio della Qualità di Ateneo

 

Il Presidio della Qualità di Ateneo è nominato con decreto del Rettore e ha la funzione di sovraintendere allo svolgimento delle procedure di AQ di Ateneo.

In particolare il sistema AVA attribuisce ai Presidi le seguenti competenze:

  • l'attuazione della politica per la qualità definita dagli Organi Politici dell'Ateneo;
  • l’organizzazione e supervisione di strumenti comuni (modelli e dati);
  • la progettazione e realizzazione di attività formative ai fini della loro applicazione;
  • la sorveglianza sull'adeguato e uniforme svolgimento delle procedure di AQ in tutto l'Ateneo;
  • il supporto ai CdS, ai loro referenti e ai Presidi di Facoltà per la formazione e l'aggiornamento del personale (sia Docente sia Tecnico-Amministrativo) ai fini dell'AQ;
  • il supporto alla gestione dei flussi informativi trasversali a tutti i CdS.
 

Facoltà e Commissioni AQ di Facoltà

 

La Facoltà assolve funzioni di ricerca scientifica, didattiche e formative, nonché attività rivolte all’esterno ad esse correlate o accessorie. La Facoltà è altresì la struttura fondamentale dell’Università per lo svolgimento autonomo della promozione, del coordinamento e dell’organizzazione delle attività di ricerca, nel rispetto della libertà di ricerca di ogni singolo docente e del suo diritto di accedere direttamente ai finanziamenti per la ricerca. Il Preside è il responsabile delle attività di AQ di Facoltà.

 

La Commissione AQ di Facoltà è costituita da docenti afferenti alla Facoltà nominati dal Consiglio di Facoltà su proposta del Preside, quali referenti per l’AQ relativamente alle attività formative, della ricerca e di terza missione, nonché dal segretario amministrativo; si attiene alle linee guida per l’AQ definite dal PQA e le diffonde all’interno della Facoltà; garantisce la corretta compilazione della SUA-RD; coadiuva il Preside di Facoltà nella pianificazione delle azioni di miglioramento in materia di ricerca e terza missione e ne verifica l’efficacia.

 

Corsi di studio e Commissioni AQ

 

I Corsi di Studio sono le strutture in cui si articola l’offerta formativa e si sviluppano le attività di autovalutazione e riesame. Il processo ed il sistema di Assicurazione Qualità (AQ) vengono assicurati dai Presidente e dal Consiglio di Corso di Studio.

 

Il Consiglio vigila sulla disciplina della didattica, curando l’osservanza di tutte le norme che riguardano l’ordinamento ed il funzionamento e organizza lo svolgimento dei relativi servizi, sentito il Preside della Facoltà. Propone al Consiglio di Facoltà l’istituzione di nuovi insegnamenti o la soppressione di quelli non ritenuti utili. Coordina le attività dei corsi da affidare ai professori a contratto, proponendone l’istituzione al Consiglio di Facoltà.

 

La Commissione AQ del Corso di Studio è coordinata dal Presidente del Corso di Studio, da docenti e studenti del Corso e può avere all’interno rappresentanti delle parti sociali. La Commissione AQ ha competenze di analisi, programmazione e attuazione delle iniziative e degli interventi di miglioramento ed ottimizzazione del sistema di concerto ed intesa con quanto definito a livello di politiche e di interventi dagli organi di governo dell’Ateneo.

 

La Commissione AQ mette in atto un processo periodico e programmato di autovalutazione con lo scopo di monitorare le attività di formazione, verificare l’adeguatezza degli obiettivi di apprendimento che il Corso di Studio si è proposto, la corrispondenza tra gli obiettivi e i risultati e l’efficacia del modo con cui il Corso è gestito, al fine di adottare tutti gli opportuni interventi di miglioramento e correzione concreti, insieme a tempi, modi e responsabili per la loro realizzazione.

 

Il Presidente del Corso di Studio è il responsabile dell’AQ e sovraintende alla redazione della Scheda di Monitoraggio Annuale, del Riesame ciclico e ed responsabile della SUA-CdS.

 
Sistema della qualità
Sistema della qualità
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 27-07-2017
Seguici su