N. 001

ECCELLENZA NELLA RICERCA: PREMIATO GIOVANE DOCENTE DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO

Teramo, 4 novembre 2009 - Anche un docente dell'Università degli Studi di Teramo fra gli autori dello studio di una nuova teoria della politica economica premiato nell'ambito di Sapienza Ricerca, la manifestazione annuale che l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma dedica al censimento e alla comunicazione dei risultati ottenuti nell'ambito della ricerca e, in particolare, delle eccellenze prodotte negli ultimi anni.
Si tratta di Giovanni Di Bartolomeo, docente di Politica economica alla Facoltà di Scienze della comunicazione di Teramo, che ha sviluppato la ricerca dal titolo La teoria della politica economica in un contesto strategico , insieme a Nicola Acocella, dell'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, e Andrew Hughes Hallett, della George Mason University di Washington.
I tre autori sono stati premiati con la medaglia per l'eccellenza nella ricerca, attribuita da un comitato di valutazione internazionale e consegnata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso della manifestazione Sapienza Ricerca che si è svolta il 12 ottobre scorso nell'Ateneo romano.
Giovanni Di Bartolomeo, 40 anni, è il coordinatore del Corso di laurea magistrale in Management e comunicazione d'impresa dell'Università di Teramo, dove insegna Politica e teoria monetaria ed Economia e politiche economiche nei mercati globali.
Ha studiato all'Università di Barcellona Pompeu Fabra e all'Università La Sapienza. Ha lavorato presso l'ISTAT e l'Università belga di Anversa. Ha collaborato con l'Unione Europea e il Social Sciences and Humanities Research Council Canadese, il Richmond Center of Studies di Roma e l'Università di Creta. È consulente di prestigiose riviste internazionali.
Le sue principali attività di ricerca vertono sull'analisi della teoria della politica economica, l'economia monetaria, i modelli di equilibrio economico, i mercati del lavoro e l'energia.
Le principali applicazioni della Nuova teoria della politica economica premiata a Roma, spaziano dalla macroeconomia - in particolare l'interazione strategica tra istituzioni e settore privato, il coordinamento internazionale, la politica monetaria e fiscale - ad ambiti della microeconomia, come la teoria dei beni pubblici e le esternalità.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 04-11-2009
Seguici su