N.001

GLI ORGANISMI ACQUATICI E IL SISTEMA DELL'ADRIATICO

Teramo, 9 maggio 2007 - Le ricerche scientifiche sugli organismi acquatici marini saranno al centro di un convegno che si terrà venerdì 11 maggio , a partire dalle ore 9.00 , presso la Facoltà di Medicina Veterinaria , in piazza Aldo Moro.
L'incontro, dal titolo "Organismi acquatici e dintorni. Ti piacerebbe occupartene?" , ha lo scopo di promuovere fra gli studenti la conoscenza di questo particolare ambito scientifico, attraverso gli interventi di docenti ed esperti del settore.
Dopo i saluti del rettore dell'Università di Teramo Mauro Mattioli , i lavori saranno aperti da Pietro-Giorgio Tiscar , della Facoltà di Medicina Veterinaria.
Seguiranno gli interventi di Angelo Tursi , dell'Università di Bari, che parlerà del mare come ecosistema ; Francesco Regoli , dell'Università Politecnica delle Marche, che terrà una relazione su inquinamento marino, organismi e biomarkers ; Nicola Ungaro , del Laboratorio di Biologia marina di Bari, che parlerà delle specie alieutiche ; Corrado Piccinetti e Pier Paolo Gatta , dell'Università di Bologna, che parleranno rispettivamente di pesca e acquacoltura . Chiuderà i lavori della mattinata Pietro-Giorgio Tiscar , con una relazione sulle produzioni di molluschicoltura .
I lavori riprenderanno nel pomeriggio con l'intervento di Alberto Vergara , dell'Università di Teramo, sulla qualità delle produzioni ittiche . Seguiranno le relazioni di Fausto Ricci , dell'Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche, sulla qualificazione delle produzioni ittiche ; Maurizio Manera e Paolo Zucca , dell'Ateneo di Teramo, che parleranno rispettivamente di acquari amatoriali e di cetacei dagli spiaggiamenti alle neuroscienze .
Chiuderà i lavori Piero Mannini , della Fao (Food and Agriculture Organization), con una relazione su La Fao e le produzioni ittiche.
Al Convegno saranno presenti anche docenti delle Università di Kotor (Montenegro) e di Tirana (Albania) che sabato 12 maggio parteciperanno, presso l'Ente Porto di Giulianova, al convegno conclusivo del progetto OASIS-Abruzzo (Abruzzo Open Adriatic Sea Integrated System), coordinato da Pietro-Giorgio Tiscar , che ha lo scopo di valorizzare la pesca e i suoi prodotti nell'Adriatico centromeridionale, attraverso la gestione integrata delle risorse ittiche.
Si tratta di un'iniziativa presentata dalla Provincia di Teramo in collaborazione con la Facoltà di Medicina veterinaria dell'Università di Teramo, la Facoltà di Medicina Veterinaria di Tirana, il Laboratorio di Biologia Marina di Cattaro, la Federpesca e l'Associazione per la gestione della pesca di Durazzo.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA
 
Ultimo aggiornamento: 05-02-2008
Seguici su