N.001

IL PRINCIPIO DI PRECLUSIONE NEL PROCESSO PENALE: CONVEGNO ALLA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

Teramo, 15 giugno 2011 – Il principio di preclusione nel processo penale è il tema di un convegno di studi organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza e dalla Scuola di specializzazione per le Professioni legali, in collaborazione con l’Ordine degli avvocati di Teramo, che si terrà domani, giovedì 16 giugno, a partire dalle ore 9.30, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza. «Il tema dell’incontro – ha spiegato Rosita Del Coco, docente di Diritto processuale penale alla Facoltà di Giurisprudenza e curatrice del Convegno – è di grande attualità. La preclusione è un istituto del diritto processuale generale che identifica il principio del ne bis in idem, ossia del divieto di reiterazione dei procedimenti e delle decisioni sull’identica questione da giudicare, al fine di soddisfare esigenze di razionalità e di funzionalità del sistema». «Nel corso dei lavori – ha proseguito – occorrerà anzitutto verificare se possa parlarsi della preclusione alla stregua di un principio generale dell’ordinamento da cui il giudice non può prescindere quale necessario referente nell’interpretazione logico-sistematica e quali effetti esso esercita nelle trame del procedimento penale. A tal fine, l’istituto della preclusione sarà analizzato nella dimensione sia del processo penale che del processo civile, in modo da cogliere analogie e differenze tra i due campi di materia. Da ultimo, il concetto di preclusione sarà posto al banco di prova di alcuni istituti centrali del processo penale, quali le misure cautelari, l’archiviazione e il giudicato penale». Il convegno si aprirà con i saluti del rettore dell’Università di Teramo Rita Tranquilli Leali, del preside della Facoltà di Giurisprudenza Maria Floriana Cursi, del presidente del Tribunale di Teramo Giovanni Spinosa e del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Teramo Divinangelo D’Alesio. Nel corso della sessione mattutina – presieduta da Giovanni Canzio, presidente della Corte d’Appello di L’Aquila – interverranno Francesco Mauro Iacoviello, della Procura generale presso la Corte di Cassazione; Antonio Carratta, dell’Università di “Roma Tre”; Rosita del Coco e Piero Sandulli, dell’Università di Teramo; Luca Lupária, dell’Università di Milano. La sessione pomeridiana, presieduta da Luca Marafioti, dell’Università di “Roma Tre”, inizierà alle ore 15.00. Interverranno Nicola Sotgiu, Marco Pierdonati e Federica Centorame, dell’Università di Teramo; Irene Abrusci e Diletta Perugia, dell’Università di “Roma Tre”; Gaetano Galluccio Mezio, dell’Università Luiss Guido Carli di Roma. Le conclusioni saranno affidate a Luca Marafioti.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA


 
Ultimo aggiornamento: 15-06-2011
Seguici su