N. 001

I RISULTATI DEL PROGETTO REGIONALE DI INCENTIVAZIONE AI LAUREATI

Teramo, 10 settembre 2008 - Saranno presentati nel corso di un convegno che si terrà venerdì 12 settembre, i risultati del progetto per il potenziamento della formazione tecnico scientifica, finanziato dalla Regione Abruzzo.
L'intervento, di cui è capofila l'Università degli Studi di Teramo - in raccordo con il Comitato di coordinamento delle università abruzzesi e l'Ufficio scolastico regionale - si è concretizzato attraverso una serie di incentivi ai laureati per l'alta formazione tecnico-scientifica, con priorità alla componente femminile.
Grazie al progetto, quindi, è stato possibile erogare assegni regionali di ricerca - per un importo complessivo di due milioni e ottocentomila euro - che, per la prima volta, hanno consentito ai dottorandi di ricerca dei tre Atenei regionali di completare la loro crescita culturale e professionale in altre Università e strutture di ricerca, sia nazionali che internazionali. Tra il 2007 e il 2008 circa 300 dottorandi - in prevalenza donne - hanno usufruito degli assegni, diretti per oltre la metà a consentire lo svolgimento di periodi prolungati di ricerca presso strutture estere.
Il Convegno - che si terrà a partire dalle ore 10.00 nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza - sarà aperto dai saluti dei rettori dei tre Atenei abruzzesi: Mauro Mattioli, dell'Università di Teramo; Ferdinando Di Orio, dell'Università di L'Aquila; Franco Cuccurullo, dell'Università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara.
Seguiranno gli interventi dei coordinatori scientifici del progetto: Barbara Barboni, dell'Università di Teramo, Carlo Cecati, dell'Ateneo aquilano, e Mario Bressan, dell'Università di Chieti-Pescara. Subito dopo gli assegnisti di ricerca dei tre Atenei presenteranno le loro relazioni.
Seguiranno, quindi, le relazioni di Elisabetta Mura, assessore regionale alle Politiche dell'Istruzione e al Diritto allo Studio, e Fernando Fabbiani, assessore regionale alle Politiche del lavoro.
Le conclusioni saranno affidate ad Antonio Di Paolo, direttore generale delle Politiche Attive del lavoro della Regione Abruzzo.
Coordinerà i lavori Everardo Minardi, dell'Università degli Studi di Teramo.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 10-09-2008
Seguici su