N. 001

LA COSTA TERAMANA FRA TERREMOTO E TURISMO

Teramo, 8 luglio 2009 - Roseto degli Abruzzi, la città che ha registrato il maggior numero di sfollati aquilani, è stata scelta dal Dottorato di ricerca in Politiche sociali e sviluppo locale dell'Università degli Studi di Teramo, per studiare gli effetti dell'emergenza terremoto sull'organizzazione sociale di un territorio a forte vocazione turistica.
La ricerca sarà realizzata, nell'ambito del Laboratorio di Ricerca Sociale, direttamente dagli studenti del Dottorato dell'Università di Teramo che, da lunedì scorso e fino a venerdì 10 luglio, si sono trasferiti a Roseto degli Abruzzi che, all'indomani del sisma che ha colpito l'Abruzzo il 6 aprile scorso, si è trovata ad accogliere un esodo massivo.
La ricerca sarà coordinata da Everardo Minardi, direttore del Dipartimento di Teorie e politiche dello sviluppo sociale dell'Ateneo, e dai docenti Agnese Vardanega, Rita Salvatore e Fabio Di Evangelista
I risultati saranno pubblicati in tempo reale nella sezione dedicata al Laboratorio di Ricerca Sociale del sito www.territorisociologici.info.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 08-07-2009
Seguici su