N.003

LA DONNA NELLO SPORT: IDENTITÀ E DIFFERENZA

Teramo, 16 marzo 2007 - L'atleta paralmpica di Sci alpino Daila Dameno , medaglia d'oro e di bronzo alle Paralimpiadi di Torino 2006, sarà ad Atri, martedì 20 marzo , alle ore 16.30 , nell' Aula Magna di Palazzo Duchi d'Acquaviva , per portare la sua testimonianza di donna e di sportiva disabile nel corso di un dibattito sul tema Essere donna nello sport: identità e differenza.
L'incontro, promosso dalla Commissione provinciale di Teramo per le Pari Opportunità, nell'ambito della terza edizione di "Donne e... dintorni" - programma di iniziative dedicate alle donne per tutto il mese di marzo - è stato organizzato in collaborazione con i Corsi di studio sullo sport dell'Università degli Studi di Teramo: il Corso di laurea in Scienze giuridiche, economiche e manageriali dello sport e il Corso di laurea specialistica in Management dello sport e delle imprese sportive .
Dopo i saluti delle autorità, interverrà Caterina Provvisiero , docente di Scienze motorie al Liceo scientifico "A. Einstein" di Teramo, che introdurrà il tema del rapporto fra donne e sport. Seguirà la relazione di Fiammetta Ricci , docente dell'Università degli Studi di Teramo e membro del Collegio regionale e nazionale Maestri Sci-Settore Disabilità, che affronterà il tema delle pari opportunità nelle attività sportive, nella duplice ottica dell'essere donna e disabile. Fiammetta Ricci si soffermerà, inoltre, sull'importanza che i corsi di studio dedicati allo sport possono avere nella costruzione delle pari opportunità.
Sarà quindi la volta di Daila Dameno , che racconterà la sua esperienza. Parteciperanno, inoltre, le atltete medagliate della Regione Abruzzo.
Le conclusioni saranno affidate a Rosanna Di Liberatore , assessore alla Cultura e allo sport della Provincia di Teramo.
Coordinerà i lavori Maria Provvisiero , vicepresidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA
 
Ultimo aggiornamento: 20-02-2008
Seguici su