N. 001

LA PROGRAMMAZIONE CELLULARE: NUOVA FRONTIERA NELLO STUDIO DELLE STAMINALI (1)

Teramo, 12 novembre 2008 - La programmazione cellulare come strumento nello sviluppo e nella funzione delle cellule staminali sarà al centro del convegno internazionale Cell decision in development and stem cell function, che si terrà giovedì 13 e venerdì 14 novembre nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza nel Campus di Coste Sant'Agostino.
I numerosi studiosi provenienti da tutto il mondo - e che da anni sono collegati con le attività di ricerca sulle biotecnologie dell'Università degli Studi di Teramo - approfondiranno i meccanismi che regolano le cellule staminali e il loro utilizzo nelle terapie rigenerative anche sugli animali, con il conseguente vantaggio di acquisire risultati preclinici utili per la loro applicazione sull'uomo.
«Lo studio sulle cellule staminali - ha commentato il rettore Mauro Mattioli, ordinario di fisiologia veterinaria - così come accaduto con la clonazione ai tempi della pecora Dolly, desta preoccupazione in ampi settori della società. I risultati che vengono trattati in questo simposio dimostrano come lo studio, la conoscenza e l'approfondimento, che sono alla base delle attività di ricerca, sono gli unici elementi in grado di dare risposte anche a temi di portata etica. Infatti la ricerca sulle cellule staminali ha permesso di individuare meccanismi attraverso i quali è possibile utilizzare cellule di provenienza non embrionale e programmarle per ottenere le stesse funzioni delle cellule staminali, con gli stessi risultati in termini di rigenerazione dei tessuti danneggiati».
«Durante il convegno - ha aggiunto Barbara Barboni, presidente del Corso di laurea magistrale in Biotecnologie della riproduzione - saranno presentati i risultati delle ricerche avviate sull'uso di nuove fonti di cellule staminali, come quelle derivate dal liquido amniotico, sulle quali insiste una collaborazione di ricerca tra l'Università di Teramo e l'Università di Chieti-Pescara». (SEGUE)
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 12-11-2008
Seguici su