N. 001

LE FONDAZIONI BANCARIE A SOSTEGNO DELLA RICERCA: L'ESPERIENZA DELLA FONDAZIONE TERCAS

Teramo, 20 ottobre 2009 - La ricerca come motore di sviluppo di un territorio e le strategie per fronteggiare la crisi saranno al centro del convegno La ricerca per lo sviluppo del territorio: gli strumenti di finanziamento e l'impegno delle fondazioni bancarie , che si terrà domani, mercoledì 21 ottobre, alle ore 10.00, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza.
Ad aprire i lavori del convegno, che ospiterà anche alcune testimonianze di imprese locali, sarà il rettore Mauro Mattioli, che terrà una relazione su Ricerca e formazione: le vie dell'innovazione.
«Il futuro dello sviluppo e della competitività di una società - ha dichiarato Mattioli - si fonda sulla ricerca e sull'innovazione. Per questo, proprio nell'attuale crisi globale, le economie emergenti e più aggressive hanno reagito potenziando gli investimenti nella ricerca e nei progetti di trasferimento tecnologico».
«In Italia, invece, - ha proseguito - ci troviamo a fronteggiare la situazione opposta: quella di un arretramento nello sforzo di ricerca che trasformerebbe la paura della crisi in una zavorra spingendo il Paese sempre più giù».
«Il convegno - ha concluso il Rettore - centrato sulla ricerca come motore di sviluppo di un territorio, si pone dunque all'interno di questo contesto, per individuare quelle strategie che meglio si prestano a fronteggiare la crisi».
Alla relazione di Mattioli seguiranno gli interventi di Leonardo Vingiani, direttore dell'Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie, Sabrina Saccomandi, responsabile del Settore Ricerca, sviluppo, innovazione e internazionalizzazione dell'Università di Teramo, e Mario Nuzzo, presidente della Fondazione Tercas.
Per l'Università degli Studi di Teramo interverranno Mauro Maccarrone, direttore del Dipartimento di Scienze biomediche comparate, Michele Pisante, del Comitato tecnico scientifico AGER-Agroalimentare e Ricerca e coordinatore dei progetti finanziati Tercas, e Giovanna Suzzi, direttore del Dipartimento di Scienze degli alimenti.
Chiuderà i lavori Paolo Gatti, assessore alla Formazione e istruzione della Regione Abruzzo.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 20-10-2009
Seguici su