MANIFESTAZIONI PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

Teramo 17 febbraio 2017 – Si svolgerà martedì 21 febbraio, alle ore 10.00, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza, una manifestazione per il Giorno della Memoria , la cui celebrazione, prevista per lo scorso 27 gennaio, era stata rinviata a causa degli eventi che hanno colpito la città.

Per l’occasione sarà presente l’ambasciatore d’Israele in Italia Ofer Sachs.

«Le manifestazioni organizzate dall’Università degli Studi di Teramo nel ricorrere del Giorno della Memoria ‒ ha spiegato Paolo Coen, coordinatore scientifico dell’iniziativa ‒ sono divenute nel corso degli anni perno di un programma organico sulla Memoria. Tale programma, che si avvale fra l’altro di Seminari di ricerca e disseminazione realizzati in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, interpreta la Memoria della Shoah come l’elemento cardine di una più ampia, moderna e responsabile educazione alla cittadinanza italiana ed europea».

La manifestazione del 21 febbraio 2017, patrocinata dall’Ambasciata d’Israele in Italia, si svolge in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale (USR) per l’Abruzzo, l’Istituto per la Storia della Resistenza e per l’Età Contemporanea per l’Abruzzo (IASRIC), il Centro Interuniversitario 27 gennaio e la Rete Universitaria per il Giorno della Memoria.

Dopo i saluti del rettore dell’Università di Teramo Luciano D’Amico, dell’ambasciatore Ofer Sachs, del direttore dell’USR per l’Abruzzo Ernesto Pellecchia e del presidente dell’IASRIC Carlo Fonzi, le ragioni dell’incontro saranno illustrate da Paolo Coen, docente di Storia dell’arte moderna all’Università di Teramo.

Seguiranno gli interventi di Francesco Benigno, docente di Storia moderna, che terrà una relazione dal titolo L’eclissi del futuro: storia e memoria oggi, e di Paola Besutti, docente di Musicologia e storia della musica, che interverrà su La musica e la Shoah.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
 
Ultimo aggiornamento: 17-02-2017
Seguici su