N.001

MOVIMENTO SINDACALE E OPERAIO: OLTRE VENTI ESPERTI A SCIENZE POLITICHE PER TRACCIARE BILANCI E PROSPETTIVE

Teramo, 15 maggio 2007 - I bilanci e le prospettive della storiografia del movimento sindacale e operaio saranno al centro di un seminario nazionale di studio organizzato dal Dipartimento di Storia e critica della politica dell'Università di Teramo in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio . L'incontro - che si svolgerà domani mercoledì 16 e giovedì 17 maggio nella Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche - è stato proposto nell'ambito delle iniziative del dottorato di ricerca in "Storia, politica e rappresentanza degli interessi nella società italiana e internazionale Filippo Mazzonis ", come momento di riflessione sulla storiografia del movimento operaio e sindacale, con l'obiettivo di sintetizzare e sistematizzare le ricerche dell'ultimo ventennio.
I lavori saranno aperti mercoledì 16 maggio alle ore 15.30 , da Francesco Bonini , direttore del Dipartimento di Storia e critica della politica. Coordinati da Adolfo Pepe , preside della Facoltà di Scienze politiche, seguiranno gli interventi di Stefano Musso , dell'Università di Torino (La storia del sindacato: territori, categorie, confederazioni), Maurizio Ridolfi , dell'Università di Viterbo (Le biografie dei sindacalisti), Antonio Canovi , del Laboratorio Tempo Presente (Le fonti orali) , Luca Baldissara , dell'Università di Pisa (Lavoro, impresa, relazioni industriali) , Giorgio Roverato , dell'Università di Padova (Archivi sindacali e storia economica) , Pasquale Iuso , dell'Università di Teramo (I sindacati in Europa) , Ornella Bianchi , dell'Università di Bari (Lavoro ed emigrazione) , Gloria Chianese , della Fondazione Giuseppe Di Vittorio (Lavoratrici e sindacaliste) e Lorenzo Bertucelli , dell'Università di Modena (La storia della CGIL).
La mattinata di giovedì 17 maggio , introdotta da Pasquale Iuso , dell'Ateneo di Teramo, ruoterà intorno a una discussione sulle Nuove prospettive nella storia del movimento operaio . Parteciperanno alcuni tra i principali archivisti e studiosi nazionali: Giovanni Avonto , della Fondazione Vera Nocentini, Enzo Bartocci e Piero Boni , della Fondazione Giacomo Brodolini, Piero Di Girolamo , dell'Università di Teramo, Gigliola Dinucci , dell'Università di Firenze, Pino Ferraris , dell'Università di Siena, Michele Furci , dell'Archivio storico Cgil Calabria, Andrea Gianfagna , della Fondazione Giuseppe Di Vittorio, Giuseppe Longoni , dell'Università di Milano, Stefano Maggi , dell'Università degli Studi di Siena, Lorena Pasquini , dell'Archivio storico Camera del Lavoro di Brescia, Claudio Natoli , dell'Università di Cagliari, Massimo Papini , dell'Istituto storico della Resistenza delle Marche, Silvano Polvani , della Camera del Lavoro di Grosseto, Giovanni Rinaldi , della Casa Di Vittorio, Luigi Tomassini , dell'Università di Bologna e Mario Tronti , della Fondazione Lelio e Lisli Basso. Le conclusioni saranno affidate ad Adolfo Pepe.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA
 
Ultimo aggiornamento: 05-02-2008
Seguici su