N. 001

PRECISAZIONE DI GRAZYNA PTAK SU STUDIO DIAPAUSA EMBRIONALE

Teramo, 14 marzo 2012 – In relazione alle notizie di stampa sullo studio del fenomeno della diapausa embrionale condotto da un gruppo di ricerca coordinato da Grazyna Ptak del Dipartimento di Scienze biomediche comparate dell’Università degli Studi di Teramo, la professoressa Ptak smentisce la seguente frase a lei attribuita in alcuni articoli (Corriere della sera, Repubblica): «Nell’uomo la durata massima della diapausa embrionale può essere di cinque mesi».

In particolare la ricercatrice dell’Università di Teramo dichiara: «Non ho mai parlato di durata della diapausa embionale nella specie umana. Visto che il lavoro del nostro gruppo è stato svolto utilizzando il modello ovino, tale espressione sarebbe senza alcun fondamento scientifico. Il lavoro pubblicato dimostra invece che la diapausa embrionale è conservata nei mammiferi» (http://www.plosone.org/article/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pone.0033027).

«Ciò – conclude – può far presumere che il fenomeno sia presente anche nella specie umana, ma non può dare nessuna indicazione sulla sua durata».

REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 14-03-2012
Seguici su