REALTÀ VIRTUALE E REALTÀ AUMENTATA: CONFERENZA DEL FILOSOFO PIETRO MONTANI

Teramo 13 aprile 2018 – Realtà virtuale e realtà aumentata: due paradigmi a confronto è il tema della conferenza che il filosofo Pietro Montani, professore onorario di Estetica all’Università Sapienza di Roma, terrà all’Università di Teramo martedì 17 aprile, alle ore 10.30, nell’Aula 7 della Facoltà di Scienze della comunicazione.

L’incontro è stato organizzato dai Corsi di Semiotica e di Culture teatrali e performative, tenuti rispettivamente da Stefano Traini e Fabrizio Deriu, della Facoltà di Scienze della comunicazione.

Pietro Montani tratterà il tema della relazione tra percezione, immaginazione e tecnologia, mostrando il compito della riflessione filosofica di fronte ai rapidi mutamenti tecnologici. «Nel tempo dei social network, della realtà virtuale, delle protesi tecnologiche capaci di farci accedere alla cosiddetta “realtà aumentata” ‒ si legge in una presentazione ‒ diviene estremamente facile per ciascuno di noi caricare, scaricare e manipolare immagini sulla rete, come anche provare l’ebbrezza di smarrirsi nella realtà simulata di un videogame. Altra cosa, ma determinante per la nostra salute e per la nostra libertà, è possedere strumenti critici adeguati a gestire un così massiccio e pervasivo traffico di immagini all’incrocio tra il reale e il simulato».

Pietro Montani, nato a Teramo, è professore onorario della “Sapienza”, dove ha insegnato Estetica per molti anni. Il suo principale campo di ricerca è attualmente costituito dall’influenza delle nuove tecnologie sulla sensibilità e sui processi cognitivi e immaginativi. Attualmente è impegnato nel progetto europeo The Future of Humanity: New Scenarios of Imagination. È curatore scientifico delle Opere scelte di S. M. Ejzenštejn (8 volumi - Marsilio 1981-2006) e di L’occhio della rivoluzione di D. Vertov (Mimesis 2011).

Tra i suoi ultimi libri: Bioestetica. Senso comune, tecnica e arte nell’età della globalizzazione, Carocci 2007; L’immaginazione intermediale, Laterza 2010; Tecnologie della sensibilità, Cortina 2014; Tre forme di creatività: tecnica, arte, politica, Cronopio 2017.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
 
Ultimo aggiornamento: 13-04-2018
Seguici su