N. 001

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE A NAPOLI CON I VIDEO SU L'AQUILA, PER LA RASSEGNA "GALASSIA GUTENBERG"

Teramo, 29 maggio - La Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università degli Studi di Teramo sarà presente alla rassegna "Galassia Gutenberg" per la sezione La memoria del futuro. La voce dell'Aquila, che si svolgerà a Napoli domenica 31 maggio, alle ore 17.00, presso la Sala Perseide della Stazione Marittima.Per l'occasione verranno presentati alcuni video realizzati dall'Archivio audiovisivo della memoria abruzzese - una struttura della Fondazione Università degli Studi di Teramo - e dagli studenti del Master in Giornalismo e delle lauree specialistiche in Comunicazione multimediale e giornalistica e in Produzione artistica e nuovi linguaggi.
La ricostruzione dei centri colpiti dal sisma e il rapporto fra memoria, identità e futuro saranno discussi, in relazione ai filmati, da docenti dell' Università Federico II di Napoli - Attilio Belli, Laura Lieto, Daniela Lepore e Enrico Rebeggiani - dell'Università di L'Aquila - tra cui Laura Di Michele - e della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Teramo: Guido Crainz, Gabriele D'Autilia, Italo Moscati e Andrea Sangiovanni.
Sei i video che saranno proiettati nella Sala Perseide:
-  Nota di un terre-mutato , di Francesco Paolucci (Master in Giornalismo - Università di Teramo) 5', una riflessione in video di un ragazzo aquilano a venti giorni dal terremoto: come si vive, come ci si sente, cosa si spera o non si spera più.
L'Aquila: la memoria del futuro , di Andrea Sangiovanni (Archivio Audiovisivo della Memoria Abruzzese - Fondazione Università di Teramo), 5': guardare al passato per immaginare il futuro quando il presente è sommerso dalle macerie.
Ricominciamo , degli studenti del Master in giornalismo dell'Università di Teramo, 10': come ricominciare? Un reportage da L'Aquila con le voci e le storie di una città che riprende il corso quotidiano dei suoi giorni.
Gli studenti di Teramo per L'Aquila: proiezione di due video realizzati dagli studenti dei corsi di laurea specialistica della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Teramo che riflettono, in modo diverso, sul terremoto, sulla città e sul futuro.
Il canto dell'Aquila (studenti di Comunicazione multimediale e giornalistica).
-  Flash Mob. L'inutile per ricostruire (studenti di Produzione artistica e nuovi linguaggi).
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 29-05-2009
Seguici su