N.001

GRAZYNA PTAK, RICERCATRICE DELL’ATENEO, IN CONFERENZA STAMPA CON IL MINISTRO DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MARIA CHIARA CARROZZA

Teramo, 28 ottobre 2013 – Grazyna Ptak, embriologo dell’Università di Teramo, parteciperà alla conferenza stampa che il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza e la Presidente del Consiglio Europeo della Ricerca (ERC) Helga Nowotny terranno domani 29 ottobre, alle ore 11.00, alla Città della Scienza a Napoli, dove analizzeranno i risultati e le sfide della ricerca d’eccellenza in Italia e in Europa e presenteranno le loro priorità.

L’ERC è un’agenzia dell’Unione Europea che finanzia i migliori scienziati nel campo della ricerca fondamentale, con un bilancio di 7,5 miliardi di euro per il periodo 2007-2013. Con le sue borse altamente selettive, l’ERC si è rapidamente affermato come un marchio d’eccellenza in grado di contrastare la fuga dei cervelli europei. Tra i circa 4000 progetti sin qui finanziati, 359 sono stati attribuiti a ricercatori italiani.

Durante la conferenza stampa due beneficiari dell’ERC, Grazyna Ptak, embriologo all’Università di Teramo, e Bruno Siciliano, esperto di robotica all’Università di Napoli Federico II, spiegheranno il loro progetto di ricerca e condivideranno la loro esperienza.

L’ERC ha finanziato con 400.000 euro il progetto Angioplace – condotto dalla Ptak e da un team di giovani ricercatori dell’Ateneo di Teramo e di tutta Europa– uno studio sui meccanismi alla base dei disturbi dello sviluppo associati a tecniche di riproduzione assistita. Fanno parte del gruppo di ricerca Debora Anzalone, Marta Czernik, Antonella Fidanza, Domenico Iuso, Silvestre Sampino, Paola Toschi, Federica Zacchini e Pasqualino Loi.

Istituito nel 2007 dall’UE, il Consiglio europeo della ricerca è la prima organizzazione paneuropea che finanzia la ricerca di frontiera, sulla base dell’eccellenza scientifica dei progetti e dei candidati.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA


 
Ultimo aggiornamento: 28-10-2013
Seguici su