Tirocini curriculari

 

 

22.09.2020 Aggiornamento disposizioni in merito all’attivazione dei tirocini curriculari

 

Il Consiglio di Facoltà del 08.07.2020 ha deliberato la riattivazione delle ordinarie procedure per lo svolgimento di tirocini all’esterno dell’Università, solo però nei casi in cui l’ente ospitante sia disposto ad accogliere gli studenti in sicurezza e nel rispetto di quanto prescritto dalla normativa in merito all’emergenza COVID-19.

Continua a rimanere sospesa, salvo particolari e specifici casi, la possibilità di svolgere i tirocini all’interno dei laboratori dell’Università.

Il Consiglio di Facoltà del 16.09.2020 ha quindi prorogato, fino alle sedute di laurea previste nei mesi di dicembre 2020 e di gennaio 2021, la possibilità di svolgere, in caso di difficoltà a trovare strutture disposte ad ospitare i tirocinanti, il tirocinio secondo le modalità previste dal Regolamento temporaneo. Gli studenti che devono attivare il tirocinio o trasformare quello eventualmente in corso ai sensi del predetto regolamento dovranno prendere contatti direttamente con il proprio tutor interno.

 

NB Per la modifiche alla procedura di attivazione dei tirocini, si prega di far riferimento a quanto sotto riportato nella sezione "Come attivare un tirocinio curriculare presso un ente/azienda esterna disposti ad accogliere gli studenti in sicurezza e nel rispetto della normativa su COVID-19"

 

 

 

Cos'è un Tirocinio curriculare

 

Il tirocinio curriculare è un'esperienza formativa che uno studente svolge presso una struttura convenzionata con l'Università (ente o azienda) o in un laboratorio di ricerca interno a essa.

Al tirocinio previsto nei piano di studi è riconosciuto un numero di crediti formativi universitari (CFU). Il tirocinio ha lo scopo "di realizzare momenti di alternanza fra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro" (art. 1 D.M. 142/98). Dal punto di vista dello studente può avere più finalità: quella formativa, che permette di approfondire, verificare ed ampliare l'apprendimento ricevuto dal corso di laurea; quella orientativa, che mira prevalentemente a far conoscere la realtà del mondo del lavoro tramite contatto diretto. Per l'Università è un'occasione per verificare la congruenza tra i percorsi formativi dei corsi di laurea e gli sbocchi potenziali cui gli studenti aspirano. Dal punto di vista dell'azienda, il tirocinio costituisce una vantaggiosa opportunità di scambio con giovani portatori di conoscenze scientifiche aggiornate e costituisce altresì un'opportunità di formare "giovani talenti" da inserire eventualmente in forma stabile nel proprio organico.

Il tirocinio non costituisce rapporto di lavoro. Deve essere il risultato dell'incontro fra l'interesse manifestato dallo studente per la disciplina nell'ambito della quale intende svolgere il tirocinio, la disponibilità del docente tutor ad individuare e progettare l'attività formativa da svolgere, la possibilità di svolgere tale attività in una azienda. Il rapporto tra Università e l’azienda o ente si formalizza attraverso una convenzione.

Il tirocinio presuppone la predisposizione di un Progetto Formativo condiviso con un docente tutor.

 

Come attivare un tirocinio curriculare presso un ente/azienda esterna disposti ad accogliere gli studenti in sicurezza e nel rispetto della normativa su COVID-19

 

Per attivare un tirocinio curriculare all’esterno dell’Università è necessario che la struttura che ospita lo studente abbia una convenzione attiva con la stessa. L'elenco delle convenzioni è reperibile nella sezione a margine di questa pagina. Qualora tra la struttura ospitante e l'Ateneo non esistesse ancora una convenzione, essa potrà essere stipulata utilizzando il modulo disponibile sempre nella sezione a margine. La convenzione dovrà essere completata con i dati del soggetto ospitante e timbrata e firmata dal suo legale rappresentante. Dovrà quindi essere fatta pervenire alla Segreteria di Presidenza della Facoltà a mezzo PEC al seguente indirizzo: spresagr@pec.unite.it a cura del soggetto ospitante, per la sottoscrizione definitiva da parte del Preside. 

Copia della convenzione definitiva, sottoscritta dal Preside, verrà quindi trasmessa dalla Segreteria di Presidenza della Facoltà sempre via PEC all’ente ospitante.

 

Stipulata la convenzione l'iter da seguire dovrà essere il seguente:

 

-lo studente scarica e compila il modulo di progetto formativo (disponibile nella sezione a margine), sentito il referente presso il soggetto ospitante (tutor aziendale) e in collaborazione con un docente di riferimento (tutor didattico); il modulo dovrà essere debitamente compilato e sottoscritto in tutte le sue parti.

-almeno venti giorni prima della data prevista di inizio del tirocinio, il progetto formativo dovrà essere fatto pervenire alla Segreteria di Presidenza della Facoltà esclusivamente a mezzo email inviata al seguente indirizzo: presidenzabioscienze@unite.it dalla casella di posta istituzionale dello studente.

Alla email di trasmissione del progetto formativo, lo studente dovrà allegare la dichiarazione, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante dell’ente ospitante e formata utilizzando l’apposito modulo reperibile nella sezione a margine di questa pagina, con la quale quest’ultimo manifesta espressamente la propria disponibilità ad accogliere gli studenti in sicurezza e nel rispetto di quanto prescritto dalla normativa in merito all’emergenza COVID-19. Sarà quindi cura della Presidenza di Facoltà trasmettere copia del progetto formativo e della dichiarazione ad accogliere gli studenti in sicurezza al recapito email dell’ente ospitante, del tutor interno e dello studente.

- La Segreteria di Presidenza provvederà a trasmettere allo studente a mezzo email il registro delle attività formative.

- Tutta documentazione sopra indicata deve essere predisposta in formato .pdf.

Nelle email di inoltro della documentazione, da inviare dal proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale (@studenti.unite.it) o, in caso di impossibilità, avendo cura di allegare la scansione di un documento di riconoscimento, lo studente deve riportare nell’oggetto la seguente dicitura: DOCUMENTI TIROCINIO: COGNOME NOME (MATRICOLA).   

 

Attivare un tirocinio curriculare all’interno dell’Università (solo in casi particolari)

 

Per attivare un tirocinio curriculare nei laboratori di ricerca interni all’Università l'iter da seguire dovrà essere il seguente:

1. lo studente scarica e compila il modulo di Progetto formativo (disponibile nella sezione a margine), in collaborazione con un docente di riferimento (tutor didattico);

2. il modulo dovrà essere redatto e sottoscritto in tutte le sue parti;

3. almeno venti giorni prima dell'inizio del tirocinio il progetto formativo debitamente sottoscritto dovrà essere fatto pervenire alla Segreteria di Presidenza della Facoltà esclusivamente a mezzo email inviata al seguente indirizzo: presidenzabioscienze@unite.it dalla casella di posta istituzionale dello studente. La Segreteria di Presidenza provvederà a trasmettere al tutor interno e allo studente copia del progetto formativo. Sempre a mezzo email trasmetterà allo studente il registro delle attività formative.

Si fa presente, al riguardo, che attivazione del badge per l'ingresso ai laboratori e avvio del tirocinio curricolare costituiscono due procedure distinte.  

 

Riconsegna libretti di tirocinio

 

La riconsegna dei libretti di tirocinio dovrà essere effettuata mediante trasmissione via e-mail della loro scansione in formato .pdf all'indirizzo presidenzabioscienze@unite.it, dal proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale (@studenti.unite.it) o, in caso di impossibilità, avendo cura di allegare la scansione di un documento di riconoscimento.

La e-mail di trasmissione dovrà recare all'oggetto la seguente dicitura: "LIBRETTO DI TIROCINIO: Cognome Nome Matricola Corso di studi".

I libretti di tirocinio, in particolare, dovranno essere compilati in ogni loro parte e recare, nel caso di tirocini svolti in strutture esterne, almeno la firma del tutor aziendale.  

 

Durata e proroga dei tirocini

 

I tirocini hanno di norma durata massima non superiore a dodici mesi.

E' possibile chiedere una proroga del tirocinio. La richiesta, motivata, va fatta pervenire entro la data di fine tirocinio originariamente prevista nel progetto formativo stesso. 

E' prevista una durata minima di ogni tirocinio finalizzato al conseguimento di crediti formativi in base al Corso di Studi di appartenenza, come di seguito dettagliato:

 

L-26 Scienze e tecnologie alimentari
(immatricolati dall’a.a. 2015/2016)
Tirocinio (III anno): 25 ore x 8 cfu = 200 ore

 

L-26 Viticoltura ed enologia
(immatricolati dall’a.a. 2015/2016 e fino all’a.a. 2017/2018)
Tirocinio (II anno): 20 ore x 5 cfu = 100 ore
Tirocinio (III anno): 20 ore x 6 cfu = 120 ore


(immatricolati dall’a.a. 2018/2019)
Tirocinio (II anno): 25 ore x 5 cfu = 125 ore
Tirocinio (III anno): 25 ore x 6 cfu = 150 ore

 

L-2 Biotecnologie
Tirocinio (III anno): 25 ore x 7 cfu = 175 ore

 

LM- 9 Reproductive biotechnologies

(immatricolati fino all’a.a. 2018/2019)

Tirocinio (II anno): 75 ore

 

(immatricolati dall’a.a. 2019/2020)

Tirocinio (II anno): 125 ore

 

LM-70 Food science and technologies
Tirocinio (Altre attività): 150 ore

 

  

Cosa fare alla fine del tirocinio

 

Al termine del tirocinio lo studente dovrà riconsegnare alla Segreteria di Presidenza di Facoltà:

1. il registro delle presenze, debitamente compilato e sottoscritto dal tutor;

2. il questionario di valutazione dello stage da parte dello studente;

3. l'eventuale questionario di valutazione dello stage da parte dell'azienda ospitante;

4. la relazione finale sull'attività svolta durante lo stage aziendale.

 

I moduli per i questionari di valutazione sono reperibili nella sezione a margine.

 

 

Avvertenze

 

Non saranno convalidati tirocini effettuati in difformità da quanto previsto dalla procedura descritta nella presente pagina. 

 

 

Regole particolari relative ai singoli Corsi di Studio

 

L-26 Scienze e tecnologie alimentari

Per poter attivare il tirocinio gli studenti iscritti al corso di STA devono aver sostenuto tutti gli esami del I anno e conseguito almeno 90 cfu.

 

 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 22-09-2020
Seguici su