Energia e ambiente

 

Le attività di ricerca, di questa Unità Operativa, hanno come scopo principale quello di promuovere l'utilizzo delle biomasse agricole come fonti alternative per la produzione di energia, di idrogeno e/o gas di sintesi, mediante gassificazione catalitica. Per valutare le condizioni operative che massimizzano la produzione di idrogeno nel processo di gassificazione, un impianto pilota è operativo presso i laboratori dell'Università di Teramo. Il cuore dell'impianto è costituito da un reattore a letto fluidizzato, di diametro O, l m realizzato in acciaio inossidabile che può operare fino a 1000 °C. Prove di gassificazione di biomasse vengono effettuate anche al fine di valutare l'efficienza di catalizzatori inseriti dentro e/o nel freeboard del gassificatore. Per questi studi sono stati gassificati gusci di mandorle, che rappresentano un abbondante scarto agricolo nelle regioni dell'Italia meridionale.

 

Queste ricerche sono svolte in collaborazione tra gli Atenei di L'Aquila e Teramo nel CIRBE (Centro Interuniversitario per le Ricerche sulle Biomasse a scopi Energetici) e sono finanziate dalla Commissione Europea ne li 'ambito dei progetti UNIQUE (Grant Agreement Number 211517) e UNlfHY (Progetto ID 299732). I risultati delle ricerche, hanno permesso l'attivazione di uno Spin-off accademico che ha lo scopo di realizzare un prototipo industriale per la produzione di idrogeno da biomasse.

 

Le interazioni con la didattica riguardano in particolare il corso di "Impianti e tecnologie per il trattamento degli effluenti e dei sottoprodotti" dato che la gassificazione rappresenta una tecnologia alternativa all'incenerimento dei rifiuti. I composti carboniosi solidi, RSU e biomasse, possono essere trasformati in vettori energetici facilmente utilizzabili e cioè trasformati in una miscela di gas combustibili.

 

 
 
Ultimo aggiornamento: 21-02-2017
Seguici su