salta ai contenuti
 
 

Il 24 giugno il convegno internazionale "Healthy diet for healthy life"

 

24 giugno 2016 - Aula Magna - Università degli Studi di Teramo

In diretta streaming dalle ore 14

 

Con il convegno internazionale dal titolo Healthy diet for Healthy life si apre la prima fase del progetto europeo Marie Skłodowska-Curie REP-EAT, finanziato per due milioni di euro all’Università di Teramo. La kermesse scientifica internazionale è stata

organizzata in occasione del lancio del bando con il quale nei prossimi mesi l’Università di Teramo selezionerà 12 ricercatori da tutto il mondo, per sviluppare un progetto di ricerca che approfondirà come attraverso la qualità del cibo e la scelta di adeguati regimi alimentari si possa preservare la propria salute riproduttiva e contrastare l’insorgenza di disordini alimentari. Il convegno si aprirà venerdì 24 giugno alle ore 14.00 nell’Aula Magna. Per l’occasione il coordinatore del progetto Europeo REP-EAT ‒ Barbara Barboni prorettore alla ricerca all’Università di Teramo ‒ ha invitato due autorità mondiali: Valter Longo e Rafael De Cabo.

 

«Valter Longo – ha spiegato la Barboni – è un prestigioso ricercatore italiano della University of Southern California che con il rigore delle sue evidenze scientifiche ha codificato la dieta della longevità. Si tratta di una periodica e breve privazione alimentare, 5 giorni ogni 3-6 mesi, di alcuni nutrienti, soprattutto proteine, che mimando il digiuno e abbattendo l’apporto calorico giornaliero fino a dimezzarlo, permettono al corpo di riprogrammarsi e di entrare in una modalità anti- invecchiamento aumentando le proprie difese verso alcune patologie come le malattie cardiovascolari, il diabete, l’obesità e i tumori».

 

I meccanismi cellulari anti-invecchiamento della dieta saranno anche approfonditi da Rafael De Cabo, direttore del Translational Gerontology Branch del National Institute of Health di Baltimora. «Rafael De Cabo – ha proseguito Barbara Barboni ‒ è un punto di riferimento mondiale della moderna medicina impegnata in prima linea per sviluppare strategie che ci consentano di aspirare non solo a un allungamento della vita ma anche a una vita più a lungo in salute».

 

Rafael De Cabo, insieme ad Antonio Pizzuti dell’Università Sapienza di Roma, Liborio Stuppia dell’Università di Chieti Pescara e Claudio D’Addario dell’Università di Teramo spiegheranno come «la longevità dipenda solo per un 35 per cento dall’ereditarietà e dai nostri geni e che la ricetta del vivere a lungo e in salute dipende in gran parte da noi: dal nostro stile di vita e soprattutto dalla scelta consapevole e dall’adesione a regimi alimentari corretti e scientificamente testati».

 

«Dall’Aula magna dell’Università di Teramo – ha concluso il coordinatore del progetto ‒ questi scienziati ci spiegheranno come si può vivere fino a cento anni, anche senza rinunciare a tutto ciò per cui vale la pena vivere: mangiare, magari non troppo, ma soprattutto mangiare bene».

 

---

Programma

 

10.00

PhD session

Thesis defens

 

12.00

Lunch with the experts

Informal discussion with PhD students on “Future and perspectives of career development”

 

14.00

Scientific session

Healthy food for healthy life

 

Institutional greetings

Luciano D’Amico, Rector University of Teramo

 

Launch of Rep-Eat call for application

 

Chairmen

Barbara Barboni, Alessia Colosimo, Enrico Dainese

University of Teramo

 

15.00

Aging research and interventions to promote healthy aging

Rafael De Cabo, National Institutes of Health (NIH), Baltimora

 

15.40

Food and nutrition for healthy aging

Valter Longo, Director of Longevity Institute, University of Southern California

 

16.20

NQO1 Molecular pathways and aging: lost in translation

Andrea Di Francesco, National Institutes of Health (NIH), Baltimora

 

16.45

Eating disorders and alcohol abuse: genes and gender

Claudio D'Addario, University of Teramo

 

17.10

The role of microRNAs in reproductive function

Antonio Pizzuti, University "La Sapienza", Rome

 

17.35

Genetic links between nutrition, reproduction and aging

Liborio Stuppia, University "G. D'Annunzio" Chieti-Pescara

 

18.00

Conclusions

 

---

0,5 CFU per i corsi di Biotecnologie e Biotecnologie della Riproduzione.

 

Per partecipare al convegno è necessario compilare il seguente modulo

 

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 24-06-2016
Seguici su