salta ai contenuti
 
 
 

N.001

IL COLLEGIO DI PRESIDENZA DI SCIENZE POLITICHE DICE NO ALLA PRESENZA DI ROBERT FAURISSON IN ATENEO. IL RETTORE DIFFIDA MOFFA

Teramo, 15 maggio 2007 - In riferimento all'iniziativa del professor Claudio Moffa di invitare il francese Robert Faurisson all'Università degli Studi di Teramo per una lezione nell'ambito del suo insegnamento (Storia e istituzioni dei Paesi afro-asiatici) il preside della Facoltà di Scienze politiche, Adolfo Pepe , ha riunito d'urgenza il Collegio di Presidenza, alla presenza del rettore dell'Ateneo teramano Mauro Mattioli.
Al termine della riunione il Rettore ha preso atto della denuncia forte e unanime del Collegio, secondo il quale «le competenze scientifiche di Faurisson appaiono del tutto inadeguate e assolutamente non meritevoli di alcuna legittimazione accademica. L'invito del professor Moffa a Robert Faurisson - ha aggiunto il Collegio - oltre a contraddire profondamente le tradizioni culturali e i valori di riferimento della Facoltà di Scienze politiche di Teramo, ha creato un gravissimo disagio ed un forte allarme nella comunità di Ateneo, compresi gli studenti, e nella più vasta opinione pubblica e scientifica nazionale e internazionale».
Per questi motivi il rettore Mauro Mattioli , anche alla luce della incongruenza della lezione di Faurisson con gli obiettivi formativi del Corso di laurea e delle forti preoccupazioni espresse dal Collegio per i possibili gravi problemi di ordine pubblico che la presenza di Faurisson potrebbe provocare, invierà al professor Claudio Moffa una formale ingiunzione perché si astenga dal far tenere a Robert Faurisson una lezione all'Università di Teramo.
Il Collegio di Presidenza è un organismo composto dal Preside di Facoltà, dai Presidenti dei Corsi di laurea e dai Direttori di Dipartimento.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA
 
Ultimo aggiornamento: 05-02-2008
Seguici su