salta ai contenuti
 
 
 

LA SENTI QUESTA VOCE: LA COMUNICAZIONE NON VERBALE E LA LIS IN EVOLUZIONE

LA SENTI QUESTA VOCE: LA COMUNICAZIONE NON VERBALE E LA LIS IN EVOLUZIONE

Teramo 23 marzo 2018 ‒ Proseguono all’Università di Teramo i seminari aperti del ciclo Kraino, organizzati dai docenti dell’Ateneo Alessandra Martelli e Ignazio Castellucci, con appuntamenti a cadenza mensile a partire dallo scorso novembre.

Si tratta di un ciclo innovativo di seminari transdisciplinari rivolti agli studenti dell’Ateneo teramano ma aperti a tutti, finalizzati all’acquisizione delle soft skill ‒ flessibilità, creatività, pensiero laterale, comunicazione ‒ necessarie «per muoversi a proprio agio nella società e nel mondo del lavoro di oggi». In aula oltre a studenti, operatori sociali e sanitari, ci sarà un’intera classe 4a del Liceo “G. Milli” di Teramo ‒ tra cui uno studente non udente ‒ impegnata con Kraino in un progetto di alternanza scuola-lavoro.

L’argomento al centro del seminario di lunedì 26 marzo a partire dalle ore 9.30 nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza, sarà quello della comunicazione non verbale, «tema importantissimo per la vita relazionale e professionale perché studi scientifici sottolineano come sia verbale mediamente solo il 7% della comunicazione tra umani».

Dal punto di vista dei contenuti, il seminario dal titolo La senti questa voce: la comunicazione non verbale e la LIS in evoluzione pone al centro dell’analisi la Lingua Italiana dei Segni (LIS) «come lente attraverso cui osservare il fenomeno della comunicazione non verbale e per testimoniare come il linguaggio abbia una sua dimensione socio-culturale in quanto valorizza la diversità che è propria del singolo (processo di identificazione) permettendo così di costruire quel processo di integrazione indispensabile nel lavoro di gruppo».

I relatori principali saranno il giurista e insegnante di LIS Mauro Chilante e il medico foniatra Benito Michelizza. L’incontro sarà moderato dagli organizzatori Alessandra Martelli e Ignazio Castellucci.

Anche il format del seminario è innovativo: si tratterà di un evento che prevede il coinvolgimento attivo dell’audience, con dialoghi, interventi ed esperimenti. All’iniziativa hanno aderito l’Associazione Sordi Italiani (ASI) e l’Ordine degli Avvocati di Teramo con il riconoscimento di 2 crediti formativi.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
 
Ultimo aggiornamento: 23-03-2018
Seguici su