ACCOMPAGNATORI DI MONTAGNA E GUIDE ALPINE: LE POTENZIALITÀ DI UNA PROFESSIONE

Teramo, 5 dicembre 2018 – Le professioni dell’accompagnamento in montagna in Abruzzo saranno al centro di un convegno organizzato dall’Università di Teramo e dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga per venerdì 7 dicembre, a partire dalle ore 9.00, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza.

L’incontro farà il punto sulla professione delle guide e degli accompagnatori di montagna in Abruzzo, partendo da un’indagine diretta ‒ realizzata attraverso questionari agli iscritti al Collegio guide alpine e accompagnatori di media montagna e all’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE) ‒ che ha evidenziato le potenzialità di queste professioni ma anche i limiti per lo più connessi a una limitata di capacità di generare reddito e occupazione a tempo pieno e di fare sistema con gli operatori turistici e con le istituzioni del territorio.

Dopo i saluti del rettore Dino Mastrocola, la ricerca sarà presentata da Emilio Chiodo, dell’Università di Teramo, e da Massimo Fraticelli, del WWF Abruzzo.

Seguiranno gli interventi di Massimiliano Mezzanotte, dell’Università di Teramo, che presenterà l’inquadramento giuridico della professione; Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi, che terrà una relazione dal titolo “Le sfide del futuro per le aree protette”; il colonnello Gualberto Mancini, dei Carabinieri Forestali, che interverrà sull’interazione uomo natura nelle attività di accompagnamento; Elsa Olivieri, del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, che illustrerà le problematicità riscontrate nel Parco Nazionale.

Parteciperanno al dibattito il presidente nazionale dell’AIGAE Filippo Camerlenghi e il rappresentante del Collegio Nazionale Guide Alpine Davide Di Giosaffatte.

Le conclusioni saranno affidate a Tommaso Navarra, presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.

REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
 
Ultimo aggiornamento: 05-12-2018
Seguici su