Miglioramento della filiera suinicola abruzzese: presentazione del progetto ECOSUFIL alla Facoltà di Bioscienze

Mercoledì 12 febbraio 2020 - ore 10.00 - Polo didattico S. Spaventa - Sala delle lauree

 

Si terrà mercoledì 12 febbraio il Kick-Off Meeting di presentazione del Progetto Integrato di Filiera sulla carne suina dal titolo “Miglioramento della filiera suinicola abruzzese attraverso sistemi di produzione e trasformazione ecosostenibili” - ECOSUFIL realizzato con i fondi del PSR Abruzzo 2014/2020 Misura 16.2 che vede la partecipazione di 15 aziende del settore, un partner della GDO e l’Università di Teramo con il coordinamento tecnico-scientifico del professor Giuseppe Martino, docente di Produzioni animali alla Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agroalimentari e Ambientali.

 

PROGRAMMA

 

Saluti

Dino Mastrocola

Rettore Università degli Studi di Teramo

 

Enrico Dainese

Preside Facoltà di Bioscienze

 

Moderatore

Fausto Ruscitti

Presidente Cooperativa Terrantica - AN.SA.PE

 

Interventi

Pierluigi Di Mascio

T itolare dell’azienda capofila

 

Giuseppe Martino

Alberto Vergara

D ocenti Università di Teramo

 

Pierluigi Bignardi

Consorzio di Ricerca per l’Innovazione Tecnologica, Qualità e Sicurezza degli Alimenti

 

Manolo Cappelloni

Associazione Nazionale Allevatori Suini

 

Carmine Rabottini

 

Luciano Costantini

Fulvia Di Bernardo

Nicola Genobile

Marcello D’Onofrio

Titolari delle aziende partner del progetto ECOSUFIL

 

Camillo Colangelo

Direttore Regionale Confagricoltura

 

Giulio Federici

Direttore Regionale Coldiretti

 

Mauro Di Zio

Presidente Regionale CIA

 

Elvira Di Vitantonio

Dirigente Regione Abruzzo

 

Conclusioni

Emanuele Imprudente

Vice Presidente e Assessore all’Agricoltura Regione Abruzzo

 

 

L’obiettivo generale del progetto di innovazione “ECOSUFIL” è il rilancio della competitività della filiera suinicola abruzzese attraverso lo sviluppo di nuove tecnologie di allevamento e di trasformazione dei prodotti.

Nelle aziende zootecniche partecipanti al progetto verranno applicate nuove tecniche gestionali volte al miglioramento della redditività, della sostenibilità e del benessere animale.

«L’adozione di tali pratiche innovative – ha spiegato il professor Martino – insieme alle nuove infrastrutture e attrezzature previste nel programma di intervento del progetto, condurrà direttamente e indirettamente a un minor uso di antibiotici negli allevamenti, alla riduzione dell’emissione di gas serra, a una migliore qualità dei prodotti carnei freschi e trasformati, e alla diversificazione e valorizzazione dei prodotti tradizionali».

Gli strumenti messi a disposizione dalla Misura 4.1 prevedono investimenti destinati al rinnovamento delle stalle mentre la 4.2. è finalizzata all’ammodernamento degli impianti di lavorazione e trasformazione.

Le attività del progetto ECOSUFIL, saranno finalizzate a soddisfare i principali fabbisogni strategici di cui la filiera suinicola abruzzese necessita e si possono riassumere nei seguenti punti:

  • favorire investimenti volti a migliorare i livelli di biosicurezza degli allevamenti in un’ottica di sostenibilità ambientale e di benessere animale;
  • incentivare rapporti di filiera per la valorizzazione dei prodotti tradizionali e locali;
  • promuovere azioni di informazione a favore del consumatore circa la qualità dei singoli prodotti;
  • favorire l’introduzione di innovazioni che permettano di migliorare la qualità dei prodotti e rispondere adeguatamente alle richieste di mercato.
 
 

 
Ultimo aggiornamento: 12-02-2020
Seguici su