Anche Radiofrequenza trasmette la maratona radiofonica in ricordo di Antonio Megalizzi

Anche RadioFrequenza, la radio dell’Università di Teramo, trasmetterà la maratona radiofonica Non Fermiamo Questa Voce promossa da Raduni, l’Associazione degli operatori e dei media universitari, in ricordo di Antonio Megalizzi e Bartosz Orent Niedzelski, i due giornalisti di Europhonica morti due anni fa nell’attentato dell’11 dicembre ai mercatini di Natale di Strasburgo.

 

Raduni, della quale RadioFrequenza è socio fondatore, ha infatti organizzato una 24 ore dalle 00.00 alle 23.59 di domani venerdì 11 dicembre, nel corso della quale sarà interrotta la normale programmazione, fatta eccezione per le dirette, e verranno trasmessi: interviste e approfondimenti realizzati da Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski; la lettura del racconto Cielo d’Acciaio scritto da Antonio; un dibattito dei soci RadUni sulla libertà d’espressione; interventi da parte dei circuiti internazionali delle radio universitarie; una puntata del format Europhonica; contributi dall’Associazione Maison Bartek, dalle associazioni delle vittime di Strasburgo e dalle radio universitarie locali francesi.

 

Nel corso della maratona saranno inoltre trasmesse testimonianze di personalità del mondo della politica e del giornalismo: David Maria Sassoli, attuale presidente del Parlamento Europeo; Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo dal 2017 al 2019; Massimo Gaudina, capo della Rappresentanza della Commissione Europea con sede a Milano; Silvia Costa, europarlamentare dal 2009 al 2019; Giuseppe Giulietti, giornalista e presidente della FNSI; Maurizio Molinari, responsabile dell’Ufficio a Milano del Parlamento europeo e capo ufficio stampa del Parlamento Europeo in Italia; Paolo Borrometi, giornalista e autore del libro Il Sogno di Antonio; Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio3 e molti altri.

 

Sarà possibile seguire il programma sulle frequenze radiofoniche 102 Fm (Teramo) e 101.3 (Ascoli e provincia), sul sito www.rfrequenza.it, sull’app dell’Università di Teramo, oltre che sul sito www.raduni.org e su tutte le radio universitarie affiliate.

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 10-12-2020
Seguici su