salta ai contenuti
 
 
 

N.001

GIOVANNI FLORIS A SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

Teramo, 25 febbraio 2009 - Giovanni Floris, conduttore di Ballarò, settimanale di approfondimento di Rai Tre, sarà all'Università degli Studi di Teramo, venerdì 27 febbraio alle ore 10.30, nell'Aula 7 della Facoltà di Scienze della comunicazione, in occasione di un incontro dal titolo "La preparazione e la gestione del talk show televisivo".
L'incontro, organizzato nell'ambito del Corso di Comunicazione televisiva e del Master in Giornalismo, è aperto al pubblico e sarà introdotto da Andrea Gratteri, docente di Diritto della comunicazione e dell'informazione alla Facoltà di Scienze della comunicazione.
Giovanni Floris, 41 anni, dopo una serie di collaborazioni con alcuni quotidiani e con l'Agenzia Giornalistica Italia, nel 1996 viene assunto dal Giornale Radio Rai, per il quale, oltre a seguire, da inviato, avvenimenti economici, di politica estera e di cronaca, lavora come conduttore a "Baobab, notizie in corso", "Senza rete" e "Radio anch'io". Nel 2002, dopo essersi distinto nelle cronache dei fatti dell'11 settembre, viene nominato corrispondente Rai da New York, per poi approdare alla conduzione di "Ballarò", ormai alla settima edizione.
Floris, che nel 2005 ha tenuto il Corso di Comunicazione televisiva alla Facoltà di Scienze della comunicazione di Teramo, è autore, anche di numerosi saggi, fra i quali Una cosa di centrosinistra (Mondadori), Monopoli (Rizzoli), Risiko: i veri problemi degli Italiani, le finte guerre della politica (Rizzoli). Più di recente ha pubblicato per Rizzoli Mal di Merito nel 2007 e, nel 2008, La fabbrica degli ignoranti .
Fra i riconoscimenti attribuiti a Giovanni Floris il "Premio Saint Vincent" nel 2000, il Telegatto per la categoria "Talk show ed approfondimento" e il "Premio Flaiano per la migliore conduzione televisiva", entrambi nel 2003.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 25-02-2009
Seguici su