Prof. D'AUTILIA Gabriele
Prof. D'AUTILIA Gabriele

Email: gdautilia@unite.it

Telefono: 0861-266099

Facoltà di appartenenza: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE


 
 
 
 

Curriculum accademico

 

Professore associato presso l'Università degli studi di Teramo, insegna
Fotografia e Cinema e Media e culture visuali
E-mail: gdautilia@unite.it


Campi di studio e di attività


- storia e teoria della fotografia

- storia del cinema

- Visual culture

- cinema documentario
- editoria fotografica
- progettazione e realizzazione di eventi legati alla fotografia e all'audiovisivo
- Internet e nuovi media
- progettazione di banche dati sulle immagini tecniche
- storia contemporanea e fonti visive


Presso questa Università svolgo un'attività didattica che mira a sviluppare competenze specifiche da un lato sull'analisi della fotografia, i suoi usi nel corso della storia nei diversi campi di attività (editoria, pubblicità, media, ecc.) e il suo studio nelle più svariate discipline (sociologia, antropologia, arte, ecc.); a questo si accompagna un'attività permanente di laboratorio per sperimentare le diverse applicazioni sia della fotografia che del documentario. Parallelamente l'attività didattica è rivolta al cinema e alla sua storia e i suoi linguaggi, ad attività legate alla sua valorizzazione come mostre, musei, eventi, e ad attività laboratoriali per lo sviluppo di prodotti audiovisivi e archiviazione.


2017

Ha completato la stesura del volume “La guerra cieca. Esperienze ottiche e cultura visuale nella Grande guerra”, ora in lettura presso l’editore Einaudi. Si tratta di un’ampia ricerca sul rapporto tra la visualità e la guerra moderna, che si concentra sui temi della propaganda politica e della comunicazione, condotte attraverso il cinema e la fotografia.

Ha redatto il saggio dal titolo “Sguardi sulla città: forme e soggetti del racconto fotografico” per il volume collettivo di prossima uscita dal titolo provvisorio “Firenze”, edito dall’Istituto della Enciclopedia italiana – Treccani.

Ha consegnato, per il volume dal titolo “Photography and Power” in corso di pubblicazione 1

di

presso la Cambridge Scholars Publishing, il saggio “The discovery of optical power: Italian Great War propaganda”.

Sono in corso di pubblicazione anche i saggi: “Immagini dall'apocalisse: la ‘svolta visuale’ della Grande guerra”, dalla relazione al convegno internazionale di studi “Fotografia e culture visuali nel XXI secolo. La svolta iconica e l’Italia”, promosso dall’Università degli studi Roma Tre, 3-5 dicembre 2014; e “Il neorealismo fotografico. Un problema teorico e storiografico”, dalla relazione al convegno “Intorno al neorealismo. Voci, contesti, linguaggi e culture dell’Italia del dopoguerra”, Università degli studi di Torino, 1-3 dicembre 2015.

Proseguono le attività scientifiche e universitarie extradidattiche intraprese negli ultimi anni: nel comitato di redazione della rivista “Rsf. Rivista di studi sulla fotografia”, nella Direzione nella rivista “L’Avventura. International Journal of Italian Film and Media Landscapes”, come responsabile, per la Facoltà di Scienze della comunicazione del’Università degli studi di Teramo, delle dotazioni tecniche delle Aule, come recensore di pubblicazioni fotografiche per “L’Indice dei libri del mese”, come membro della Consulta universitaria del Cinema.

2016

Affidamento del corso di Fotografia e Cinema, Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e Corso Interfacoltà, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

Affidamento del corso di Media e culture visuali, Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, Università degli studi di Teramo (12 crediti, 72 ore).

Di entrambi i corsi ha tenuto anche, per un totale di 36 ore, lezioni specifiche per il gruppo “Atsc, Agenti Teramo Senza confini” (agenti di commercio).

2015

Affidamento del corso di Fotografia e Cinema, Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, Facoltà di Scienze politiche, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

Di questo corso ha tenuto anche, per un totale di 24 ore, lezioni specifiche per il gruppo “Atsc, Agenti Teramo Senza confini” (agenti di commercio).

È curatore scientifico e iconografico, del volume “L’Italia e la Grande guerra”, edito dall’Istituto della Enciclopedia italiana – Treccani.

È nel comitato di redazione della rivista “Rsf. Rivista di studi sulla fotografia” della Sisf, Società itaiana per lo studio della fotografia.

Ha curato la mostra (che si è tenuta a Roma a Palazzo Braschi e in altri luoghi d’Italia) e il catalogo, in collaborazione con Enrico Menduni e per conto dell’Istituto Luce, “War is Over. L’Italia della liberazione nelle immagini dei U.S. Signal Corps e dell’Istituto Luce, 1943-1946”. Il lavoro è nato da una ricerca da lui condotta presso il National Archive di Washington.

Entra a far parte della Direzione della rivista scientifica “L’Avventura. International Journal of Italian Film and Media Landscapes”, edita dalla casa editrice Il Mulino.

È membro del Collegio dei docenti del Dottorato, ,

,

titolo “Storia dell’Europa dal medioevo all’età contemporanea”

dell’Università degli Studi di Teramo, dal

anno accademico di

inizio:

2016/2017

Ciclo

XXXII.

2

2014

Affidamento del corso di Fotografia e Cinema, Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e Corso interfacoltà, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

È responsabile per la Facoltà di Scienze della comunicazione delle dotazioni tecniche delle Aule.

E’ curatore scientifico della mostra e del catalogo “Luce. L’immaginario italiano”, promossi in occasione del 90° anniversario di fondazione dell’Istituto Luce. La mostra è stata allestita a Roma in due edizioni presso il Complesso del Vittoriano e successivamente, nel 2015, a Buenos Aires, Argentina, in occasione dell’Anno dell’Italia in America Latina; è stata quindi ospitata a Mantova e Catania, e sono state edite, per le diverse occasioni, differenti versioni del catalogo in relazione ai luoghi che hanno ospitato l’esposizione.

Cura per conto dell’Istituto Luce una nuova ricerca sui film della Grande guerra presso la Library of Congress e il National Archives di Washington.

Pubblica il saggio “Fotografia: storia e storie” in “La fotografia come fonte di storia”, edito da Isvla, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti.

2013

Affidamento del corso di Linguaggi della comunicazione audiovisiva (con il prof. Andrea Sangiovanni), Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e dell’Amministrazione, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

È tra i curatori del volume fotografico “Presenze”, sull’attività dell’Ordine dei Camilliani nel mondo, e della relativa mostra che si è tenuta a Roma, presso il Complesso del Vittoriano.

Inizia la collaborazione con “L’Indice dei libri del mese”, per il quale cura le recensioni di volumi fotografici.

È membro della Consulta universitaria del Cinema.

Pubblica il saggio “La diffusione del sapere attraverso le immagini tecniche: fotografia e non fiction film”, nella rivista scientifica “Il capitale culturale. Studies on the value of Cultural Heritage” dell’Università degli studi di Macerata.

Pubblica il saggio “Public and Private. The Image of the Italian Family during the Years of the Economic Boom” nella rivista scientifica “La valle dell’Eden: semestrale di cinema e audiovisivi” dell’Università degli studi di Torino.

2012

Affidamento del corso di Fotografia e cultura visuale, Corso di Laurea Specialistica in Management e comunicazione d’impresa, Università degli studi di Teramo (8 crediti, 48 ore).

Cura la candidatura dell’Istituto Luce, con la redazione della relativa “Nomination Form”, al Memory of the World Register dell’Unesco. Successivamente la candidatura verrà accettata e il Luce otterrà la registrazione al Memory of the World.

È curatore per conto dell’Istituto della Enciclopedia Italiana - Treccani, del volume “L’Italia e la sua storia”, realizzato in occasione delle Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e

3

successivamente presentato al Presidente della Repubblica.
È curatore e coordinatore delle redazioni delle voci fotografiche del “Lessico della

contemporaneità”, pubblicato dall’Istituto della Enciclopedia italiana – Treccani.
È autore del percorso multimediale “Years of Dolce Vita, 1955-1965”, realizzato da Luce

Cinecittà per il progetto Google Cultural Institute.

È incaricato dall’Istituto Luce di condurre un’indagine presso gli archivi filmici della Library of Congress e del National Archives di Washington, in seguito all’individuazione presso di essi di numerose pellicole relative alla Prima guerra mondiale; scopo della ricerca è stato quello di identificare i film e i loro contenuti e procedere quindi alla loro parziale acquisizione in Italia.

È autore del volume “Storia della fotografia in Italia dal 1839 a oggi” pubblicato dall’editore Einaudi.

È membro della giuria del Premio Libero Bizzarri sul film documentario, nell’ambito del Festival del documentario promosso dalla Fondazione Libero Bizzarri di San Benedetto del Tronto.

È responsabile scientifico del progetto di Ricerca di Eccellenza, Ricercatori 2011, dal titolo “Pratiche per l’integrazione interculturale: il ruolo delle arti e della comunicazione”, che ha sviluppato un lavoro, nel 2012 e nel 2013, sull’integrazione dei cittadini immigrati della provincia di Teramo attraverso spettacoli dal vivo, proiezioni di film, la raccolta di documentazione audiovisiva e fotografica, attività nelle scuole.

È membro del gruppo di studio del progetto di Ricerca di Eccellenza, 2011, “Cavalcando i flussi: immigrati, mercato del lavoro e integrazione sociale e culturale nella provincia di Teramo”, una ricerca sul territorio teramano sul tema dell’integrazione sociale; responsabile scientifico: Everardo Minardi, Università degli studi di Teramo.

2011

Affidamento del corso di Laboratorio di comunicazione multimediale (con il prof. Andrea Sangiovanni), Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

È curatore del volume “La Camera dei deputati a Montecitorio”, edito da Alinari e promosso dalla Fondazione Camera dei deputati. Per il volume redige anche il saggio “L’atelier fotografico della politica”.

Collabora alla realizzazione della mostra “La macchina dello Stato”, promossa dall’Archivio centrale dello Stato di Roma nell’ambito delle Celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia, tra il settembre 2011 e il marzo 2012, e al relativo catalogo; per quest’ultimo redige il saggio “Poesia e prosa: la rappresentazione fotografica dello Stato”.

È autore dei testi della serie di 15 film documentari “Le parole che hanno cambiato il mondo”, realizzati da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con la Rai e il Corriere della Sera.

È responsabile delle ricerche filmiche per la mostra “Avanti popolo: il Pci nella storia d’Italia”, realizzata dalla Fondazione Istituto Gramsci e la Fondazione CeSPE all’Acquario Romano, Roma.

2010

4

Affidamento del corso di Laboratorio di comunicazione multimediale (con il prof. Andrea Sangiovanni), Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

Affidamento del corso di Comunicazione multimediale (con Paolo Pisanelli), Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e giornalistica, Università degli studi di Teramo (6 crediti, 36 ore).

Partecipa al convegno internazionale di studi “Forme e modelli. La Fotografia come modo di conoscenza”, Noto, Facoltà di Scienze della Formazione, Palazzo Giavanti, 7-9 ottobre 2010, con un intervento dal titolo “Il romanzo del bravo fotografo. Il fotolibro come strumento di conoscenza visiva: il caso italiano”, che nel 2013 sarà pubblicato negli Atti.

È curatore della mostra “L’Energia di Milano. I cento anni di Aem e lo sviluppo della città. Una storia fotografica” realizzata alla Triennale di Milano tra il novembre 2010 e il gennaio 2011, e dell’omonimo volume pubblicato dall’editore Feltrinelli.

È autore del saggio “’Una rappresentazione di cui non si conosce la trama’: il documentario italiano degli anni Trenta”, pubblicato nel volume “Schermi di regime”, edito dall’editore Marsilio.

È cocuratore per il Corecom Abruzzo e l’Università degli studi di Teramo di un progetto di produzione di alcune puntate di un programma per la televisione (15’) e web (7’) sulle tv locali dell’Abruzzo e le problematiche legate ai minori.

2009

Il 1 ottobre è confermato ricercatore di Cinema, fotografia, televisione (L-ART/06) presso l’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Scienze della comunicazione – Località Coste Sant’Agostino, 64100, Teramo.

È curatore della mostra “Familia. Fotografie e filmini di famiglia nella Regione Lazio”, sulla fotografia e il film di famiglia, che si è tenuta presso il Complesso del Vittoriano di Roma a cura della Regione Lazio, e dell’omonimo catalogo (per il quale redige un saggio dal titolo “Interpretare se stessi”) e della banca dati del progetto.

2008

Affidamento del Corso di Linguaggi dello spettacolo (con il prof. Fabrizio Deriu), Corso di Laurea Magistrale, Produzione Artistica e Nuovi Linguaggi, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [6 crediti, 36 ore].

Affidamento del Corso di Fotografia e documentazione visiva, Corso di laurea in Comunicazione Artistica e Multimediale, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [5 crediti, 30 ore].

È curatore dell’opera in due volumi “Dizionario della fotografia” Einaudi, edizione italiana dell’“Oxford Companion to the Photography”, pubblicato dalla Oxford University Press nel 2005.

Interviene il 14-15 novembre presso l’Istituto Italiano per la Storia Antica e Istituto Nazionale di Studi Romani, Roma, al convegno di studi “Le concept de fraternité politique en France

5

et en Italie au XIXe siècle”, giornate di studio organizzate da l’Institut Jean-Baptiste Say (Université Paris XII-Val de Marne), il CRHIPA (Université di Grenoble II), l’École Normale Supérieure, la Giunta Centrale per gli Studi Storici e i due istituti ospitanti, con un intevento dal titolo “Patria e famiglia nelle immagini”.

Collabora con il regista Marco Bellocchio al film “Vincere”, in qualità di consulente per le immagini storiche.

È responsabile, con l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, del progetto di ricerca sulla fotografia e il filmino familiare “Famiglie Laziali”, per conto della Presidenza della Regione Lazio.

2007

Affidamento del Corso di Fotografia e documentazione visiva, Corso di laurea in Comunicazione Artistica e Multimediale, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [5 crediti, 30 ore].

Affidamento del Corso di Nuovi media, immagini e informazione, Corso di laurea in Scienze della Comunicazione, indirizzo Internazionale e Interculturale, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [5 crediti, 30 ore].

È curatore, con Giovanni De Luna e Luca Criscenti, del progetto Grandi Opere Einaudi in tre volumi “L’Italia del 900: le fotografie e la storia”.

Segue come co-tutor la tesi della dott.ssa Lucia Zappacosta (Dottorato in Culture, linguaggi e politica della comunicazione, XXI ciclo, Università degli studi di Teramo) su “La descrizione semantica del film documentario nelle banche dati on-line. Dai thesauri alle ontologie visive”.

In questo e negli anni successivi è responsabile presso la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo della gestione e dell’attività dei laboratori Audiovisivo, fotografico, web, radiofonico.

Nell’ambito di una ininterrotta attività di ricerca e didattica sul tema della rappresentazione del reale, che ha messo a confronto la fotografia con il il cinema documentario, si è dedicato da questo momento a diverse iniziative professionali in merito: in particolare, ha raccolto testimonianze di autori che hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo del genere (Ugo Gregoretti, Mimmo Calopresti, Cecilia Mangini, ecc.); ha fatto parte di giurie per la valutazione dei nuovi prodotti e ha partecipato a discussioni pubbliche sugli aspetti culturali e produttivi del genere documentario (“La comunicazione politica in Italia attraverso il cinema”, 1946-1975, Roma, Camera dei Deputati, 28 febbraio-1 marzo 2007; Festa del Cinema del reale, Castello Risolo di Specchia, 24-26 luglio 2008; Festival Manifutura, Pisa, 19 marzo 2009).

2006

Affidamento del Corso di Fotografia e documentazione visiva, Corso di laurea in Comunicazione Artistica e Multimediale, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [5 crediti, 30 ore].

Affidamento del Corso di Nuovi media, immagini e informazione, Corso di laurea in
6

Scienze della Comunicazione, indirizzo Internazionale e Interculturale, Facoltà di Scienze della comunicazione, Università degli studi di Teramo [5 crediti 30 ore].

Dal 2 ottobre è ricercatore di Cinema, fotografia, televisione (L-ART/06) presso l’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Scienze della comunicazione – Località Coste Sant’Agostino, 64100, Teramo.

È membro del Collegio docenti del Dottorato in Culture, linguaggi e politiche della comunicazione (XXII e XXIV ciclo) presso il Dipartimento di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo.

Pubblica il saggio “‘Bisogna avere l’aria terribile...’: la fotografia Luce”, in “L’Istituto Luce nel regime fascista: un confronto tra le cinematografie europee”, edito dall’Istituto Luce.

Partecipa al convegno “Il film nella rete”, 28-29 novembre 2006 (Aula Magna del Rettorato, Università degli studi di Torino), a cura dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico in collaborazione con l’Università degli studi di Torino e il Museo del cinema di Torino, con un intervento dal titolo “Web e film: l’altra rete, le banche dati on line”.

È membro delle giurie di eventi sul cinema documentario curati dal Corecom Umbria e nell’ambito del Festival dei Popoli di Firenze.

2005
È Direttore Generale dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico,

AAMOD, Roma.

È autore del saggio “Il Fascismo senza passione. L’Istituto Luce”, pubblicato per Einaudi in “L’Italia del Novecento. Le fotografie e la storia”. I*: “Il potere da Giolitti a Mussolini (1900-1945)”.

È autore del saggio “Perbenismo e ribellismo. I due volti del movimento sociale italiano”, pubblicato per Einaudi in “L’Italia del Novecento. Le fotografie e la storia”. I**: “Il potere da De Gasperi a Berlusconi (1945-2000)”.

È incaricato dalla Presidenza della Repubblica di curare la sezione fotografica
della mostra “I simboli della Nazione”, organizzata presso il Complesso del Vittoriano in occasione della Festa della Repubblica. Per il catalogo relativo redige un saggio dal titolo: “Il volto amato dell’Italia: un ritratto fotografico”.

È incaricato dalla Camera dei Deputati di curare la ricerca delle immagini per la banca dati on line del sito istituzionale della Camera.

Fa parte del comitato di redazione della rivista “Passato e Presente”.
È socio fondatore della società Red Ink srl, che si occupa della progettazione, cura e

promozione di progetti editoriali.
È curatore, insieme a Marco Pizzo del volume “Fonti d’archivio per la storia del Luce,

1925-1945”, per il quale redige il saggio “Fonti e documenti per la storia del Luce”. È autore del saggio “L’oste e l’asinello: il paradigma fotografico di Enzo Sellerio”

7

pubblicato sulla rivista “Meridiana” edita da Donzelli.

È autore del saggio “Il valore aggiunto della rete nell’analisi storica del cinema: il caso del portale Luce”, pubblicato sulla rivista “La valle dell’Eden: semestrale di cinema e audiovisivi”.

Prosegue la collaborazione con la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo, con Einaudi e con il sito web dell’Istituto Luce.

Collabora come autore di alcune voci biografiche al “Dizionario dei registi del cinema mondiale”, a cura di Gian Piero Brunetta edito da Einaudi.

2004
Tiene un corso su “Immagini e nuove tecnologie” presso l’Università degli studi

dell’Aquila.
È consulente presso il quotidiano “l’Unità” per il riordinamento e l’analisi dell’archivio

storico fotografico.

Prosegue la collaborazione con la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo (docente a contratto di Fotografia e documentazione visiva e di Teoria e tecniche dei nuovi media), con Einaudi e con il sito web dell’Istituto Luce.

2003

È autore di un saggio sul cinema educativo dal titolo “La scuola in piazza: la Cineteca del Governatorato” per il catalogo della mostra “A passo di Marcia” organizzata dal Comune di Roma.

Prosegue la collaborazione con la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università degli studi di Teramo e con l’Istituto Luce.

2002
È tra i responsabili della mostra “Roma tra le due guerre nelle fotografie

dell’Istituto Luce” realizzata dal Comune di Roma presso il Museo in Trastevere. Collabora come autore al “Dizionario del fascismo” edito in due volumi da Einaudi.

È docente a contratto di Teoria e tecniche dei nuovi media presso l’Università degli studi di Teramo.

È consigliere della società Regesta.exe.
È responsabile dei contenuti del sito web dell’Istituto Luce, per il quale redige anche negli

anni successivi numerosi articoli. 2001

È direttore della collana di 6 volumi “L'immagine e la storia”, edita dagli Editori riuniti e
8

dall'Istituto Luce.
È consulente presso l'Istituto Luce per i rapporti con gli archivi audiovisivi italiani e

internazionali e per lo sviluppo della library audiovisiva.

È autore del volume sulla fotografia e la storia contemporanea “L'indizio e la prova” edito da RCS/Nuova Italia nell'ambito della collana universitaria "I nuovi Orchi" diretta da Giovanni De Luna (e successivamente acquisito e ripubblicato nel 2005 dall’editore Bruno Mondadori).

2000
È autore del saggio “Storia, fotografia, archivi” per la rivista “Archivi e cultura. Rassegna

dell’Associazione nazionale archivistica italiana”.

È tra i responsabili scientifici, con il Centro MAAS del Consorzio Roma Ricerche, per conto dell'Istituto Luce, del progetto europeo “Echo project”, che si è proposto di elaborare un linguaggio per la descrizione e la consultazione in rete di banche dati di documenti audiovisivi.

Collabora all'elaborazione del sistema di catalogazione degli audiovisivi per la Cineteca del Friuli.

Collabora con l’Istituto della Enciclopedia Italiana - Treccani e il Ministero della Pubblica Istruzione all’elaborazione del sito didattico “Mappa della Memoria”.

È responsabile scientifico per il Centro MAAS del Consorzio Roma Ricerche della realizzazione del progetto di catalogazione informatizzata dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.

Tiene un corso UE sulla catalogazione informatizzata degli audiovisivi organizzato dall'Enaip, Ente nazionale Acli istruzione professionale di Udine.

È editor presso la casa editrice Editori Riuniti, specializzato nel campo della fotografia, del cinema, della storia e delle comunicazioni di massa.

1999
È responsabile del progetto di catalogazione informatizzata e di digitalizzazione

dell'Archivio fotografico dell'Enel.
Cura insieme a Giovanni De Luna e Luca Criscenti, la pubblicazione “Autobiografia di una

nazione”, edita dagli Editori Riuniti.
È autore del saggio “La catalogazione degli audiovisivi nell'era di Internet” pubblicato negli

“Annali” dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.
Tiene presso la facoltà di Storia del cinema dell'Università degli studi di Trieste un

seminario su “Cinema e Storia”.

Tiene presso la facoltà di Storia contemporanea dell’Università degli studi Roma Tre, un seminario su “Storia, audiovisivi, archivi”.

9

Cura la presentazione del film “A Farewell to Arms” di F. Borzage, nell'ambito del convegno “Heming-ways”, organizzato dall'Istituto di studi americani e dalla Discoteca di Stato.

È codirettore, nel 1999-2000, con Giovanni De Luna, della collana “Storia fotografica della società italiana”, edita dagli Editori Riuniti.

1998

È incaricato dal Prof. Alberto Abruzzese di elaborare un progetto, per conto del Ministero dei Beni Culturali, per la creazione di un Museo nazionale dell'audiovisivo. Presenta il progetto in occasione di una tavola rotonda con i rappresentanti dei principali archivi audiovisivi italiani presso la Facoltà di sociologia dell'Università degli studi di Roma “La Sapienza”.

Cura una rassegna cinematografica sulle relazioni tra Italia e Stati Uniti nell’ambito di un convegno sul Piano Marshall organizzato dall’Istituto di Studi Americani, dalla Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, dalla Discoteca di Stato e dall'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.

Per conto dell'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico tiene un corso di formazione professionale per documentalisti audiovisivi presso il Centro multimediale di Terni.

È incaricato dall’Istituto Luce e dal Ministero della Pubblica istruzione di realizzare un prototipo di banca dati sulla storia d’Italia del Novecento per gli insegnanti e gli studenti delle scuole medie superiori.

È responsabile redazionale della collana “Storia fotografica della società italiana” edita dagli Editori Riuniti.

Cura la sezione cinematografica della mostra “A come alfabeto Z come zanzara” organizzata dall’Università degli studi Roma Tre presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Pubblica per conto della casa editrice Editori Riuniti il volume dal titolo “L’Italia giolittiana, 1900-1915” per la collana “Storia fotografica della società italiana”.

Tiene un corso di 160 ore su “Beni culturali, storia del cinema, immagini e nuove tecnologie” nell'ambito di un progetto UE per la formazione professionale di giovani dai 15 ai 25 anni.

1997
Riceve l'incarico di coordinare la catalogazione dell'Archivio fotografico della

società di produzione di Folco Quilici.
È consulente storico per le immagini filmiche per il programma “C'era una volta la prima

repubblica” di Sergio Zavoli, prodotto da RaiUno. 1996

Collabora alla realizzazione del CD ROM “La Resistenza 1943-1945” edito dalla Laterza
10

Multimedia.

È socio fondatore della società Regesta (Ricerche e gestione archivi), nata con lo scopo di coordinare progetti di riordino e catalogazione informatizzata di archivi cartacei, audiovisivi e fotografici, condurre ricerche storiche e realizzare CD ROM. In quest'ambito si è occupato del settore di attività legato all'analisi e alla descrizione delle immagini (fotografie e audiovisivi). Gli archivi di cui la Re.Gest.A. ha coordinato curato la catalogazione sono: Archivio IRI, Archivio storico della Camera dei Deputati, Archivio Istituto LUCE, Archivi di Stato di alcune città italiane, Archivio FLAI, Archivio AMA, Archivio IMI, Archivio ENEL.

1995
Collabora come ricercatore e aiuto regista alla realizzazione del video la “Città in

movimento” per conto della Triennale di Milano.

Come autore e regista realizza un video sull’Africa dal titolo “Hic sunt leones”, su musiche originali del quartetto jazz Aporia, presentato al festival Jazz di Villa Celimontana a Roma e alla manifestazione annuale Cremona Jazz.

1994

Dal 1994 al 1998 è consulente storico, ricercatore audiovisivo e assistente del regista Folco Quilici, per la realizzazione di 40 documentari sulla storia d'Italia dal 1915 al 1962, nell'ambito del progetto “Storia d'Italia del XX secolo”, ruolo che ha comportato l'adattamento dei testi degli storici, la ricerca filmica e iconografica nell'archivio storico dell’Istituto Luce e in altri archivi italiani e l'organizzazione

e la realizzazione di riprese cinematografiche in Italia e all’estero.

Per il Consorzio Roma Ricerche, Centro Metodologie e Applicazioni e
di Archivi Storici MAAS (responsabili dei progetti Archivio della Cineteca Nazionale e Archivio Luchino Visconti), è consulente per la catalogazione degli
audiovisivi. In quest’ambito ha collaborato alla realizzazione del software per
la catalogazione dell’Archivio audiovisivo dell’Istituto LUCE, di cui ha
curato la redazione del Manuale d’uso e il successivo lavoro di catalogazione
e di elaborazione degli strumenti di ricerca.

1993

È consulente storico per il film, prodotto dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, “1943: la scelta” per la regia di Mimmo Calopresti, realizzato in occasione del cinquantenario del 1943, con immagini di repertorio e con la testimonianza di Nuto Revelli.

1992
È socio garante dell'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.

1991
E' incaricato dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, di curare

11

la gestione e la catalogazione informatir.z,ata della sua biblioteca specializ-'rata sulla storia del cinema.

1989

Contribuisce all'allestimento di una mostra, promossa dalla Fondazione Istituto Gramsci, sulle vicende biografiche e I'attività politica di Luigi Longo. La mostra si è tenuta ad Alessandria in occasione di un convegno di studi nel novembre dello stesso anno.

1989-t992

Come bibliotecario presso Ia Fondazione Istituto Gramsci si occupa della schedatura informatizata della biblioteca. Contribuisce alla realizazione del catalogo,nAntonb Gransci nella bibltopca della Fondazione" pubblicato a Roma nell'ottobre 1989.

Ha una buona conoscenzr della lingua inglese e dei principali sistemi di software specializzati in materia di archivistica e biblioteconomia e nel campo dell'editoria elettronica.



 








Curriculum english version

 

GABRIELE D'AUTILIA is Researcher at the University of Teramo, Faculty of Media Studies, where he teaches Photography and Cinema Studies and coordinates the Multimedia Laboratory. He has been author and editor for several publishers, among which Editori riuniti, Bruno Mondadori, Gangemi, and is now working with Einaudi and Feltrinelli, Alinari, Treccani and Pearson Italia. He is a board member of the Società italiana per lo studio della fotografia, besides being a partner of the company Regesta.exe. He participates in projects of audio-visual production of Cinecittà/Istituto Luce (for which he has designed the online database project), and has been on charge of some projects for local governments and for the Camera dei Deputati.

 

1990

Degree in Literature

 

2012-2017

He collaborates with the “Istituto dell’Enciclopedia Italiana” and the Istituto Luce for projects about history and pictures.

 

2014

He edited the exhibition “Luce: italian imagery”, about the Istituto Luce, “Complesso del Vittoriano” (Rome), he also edited the catalogue.

 

2011

He is member of the Italian Society for the study of photography

 

2009 He edited the exhibition “Familia”, about the family photography, “Complesso del Vittoriano” (Rome), he also edited the catalogue and the database.

 

2006 From October 2 Gabriele D'Autilia is a researcher on Cinema, Photography, Television (L-ART/06) at the University of Teramo, Faculty of Communication Science - Coste Sant’Agostino,level IV, 64100, Teramo (tel. 0861.266787).

2005 He is General Director (Manager) ofthe Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (Audiovisual archive of the labor movement and democratic) 2004

He contributes as author on History ofworld cinemaEinaudi

He is consultant at L’Unità on the adjustment of the photographic archive of the newspaper.

 

2002-2006

He continues its collaboration: with the Faculty of Communication Sciences of the 'University of Teramo (professor of photography and visual documentation, and techniques and theory and new media), with Einaudi and the website of the Istituto Luce.

 

2002 He is professor of Theory and techniques of new media at the University of Teramo He is responsible for the content of the website of the Istituto Luce

 

2001 He is director of the series of volumes o”Image and history”, published by Editori Riuniti and Istituto Luce. He is consultant at the Istituto Luce for relations with Italian and international audiovisual archives and the development of the library.

 

2000 He is scientific officer with Centro MAAS on behalf of the Istituto Luce for the European project “Echo Project”, which aims to develop a language for describing and consultation on network of databases of audiovisual material. He is editor at the Editori Riuniti, specializing in photography, film, history and mass communications.

1998

He is responsible of the series Storia fotografica della società italiana edited by Editori Riuniti.

 

1997 He is historical consultant for the filmic images on the Segio Zavoli program “C'era una volta la prima repubblica” produced by RaiUno.

 

 

1996

He is founding member of society Re.Gest.A. (Research and archives managment) created for coordinating projects for the reorganization and the computerized cataloging of paper files, audiovisual and photographic, conducting historical research and produce CD ROM.

He worked in the analysis and description of images (photographs and audio-visual) sector

1994-2998

He is historical consultant, audiovisual researcher and assistant of director Folco Quilici, for the realization of 40 documentaries on the history of Italy from 1915 to 1962, in the project Italian history of the twentieth century. He adapts the historians texts, he made filmic and iconographic search on the “Istituto Luce” historical archive and in the other italian archives. He also organizes and realizes the cinematographic shootings in Italy and abroad.

 

Pubblicazioni

 

Pubblicazioni
ARTICOLI SU RIVISTA


D'AUTILIA G. (2004). Il valore aggiunto della rete nell'analisi storica del cinema : il caso del portale Luce. LA VALLE DELL'EDEN, vol. 12-13 a. VI, ISSN: 1970-6391, doi: 10.1400/109728
D'AUTILIA G. (2003). L'oste e l'asnello. il paradigma fotografico di Enzo Sellerio. MERIDIANA, vol. 47-48; p. 83-102, ISSN: 0394-4115


ARTICOLI SU LIBRO


D'AUTILIA G. (2010). 'UNA RAPPRESENTAZIONE DI CUI NON SI CONOSCE LA TRAMA': IL DOCUMENTARIO ITALIANO DEGLI ANNI TRENTA. SCHERMI DI REGIME. PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA E GENERI NEGLI ANNI TRENTA. VENEZIA: Marsilio, ISBN/ISSN: 978-88-317-0680-3
D'AUTILIA G. (2010). L'atelier fotografico della politica. La Camera dei deputati a Montecitorio. Storia fotografica. p. 21-37, FIRENZE: Alinari Sole 24 Ore
D'AUTILIA G. (2009). Interpretare se stessi. FAMILIA. FOTOGRAFIE E FILMINI DI FAMIGLIA NELLA REGIONE LAZIO. p. 23-40, ROMA: Gangemi, ISBN/ISSN: 978-88-492-1639-4
D'AUTILIA G. (2007). LA RAPPRESENTAZIONE DELLE APPARTENENZE: LO SGUARDO DI UNA COMUNITÀ SU SE STESSA. TUSCANIA, CENTO ANNI DI IMMAGINI, CATALOGO DELLA MOSTRA PROMOSSA DALL'ASSOCIAZIONE DI STUDI "VINCENZO CAMPANARI". p. 17-18, TUSCANIA
D'AUTILIA G. (2006). 'BISOGNA AVERE L'ARIA TERRIBILE...': LA FOTOGRAFIA LUCE. L'ISTITUTO LUCE NEL REGIME FASCISTA: UN CONFRONTO TRA LE CINEMATOGRAFIE EUROPEE. p. 109-117, ROMA: Istituto Luce
D'AUTILIA G. (2004). La scuola in piazza. In: ALATRI, G.. A passo di marcia. L'infanzia a Roma fra le due guerre. ROMA: Palombi, ISBN/ISSN: 88-7621-426-7


MONOGRAFIE

D'AUTILIA G. (2012). Storia della fotografia in Italia, Torino, Einaudi
D'AUTILIA G. (2005). L'indizio e la prova: la storia nella fotografia. MILANO: Bruno mondadori, vol. 1, p. 1-240, ISBN: 8842498254
D'AUTILIA G. (1998). L'età giolittiana 1900 1915. ROMA: Editori riuniti, ISBN: 9788835945178


ATTI DI CONVEGNI


D'AUTILIA G. (2008). LA FONDAZIONE ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO OPERAIO E DEMOCRATICO: IL PATRIMONIO E LE ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELLA CINEMATOGRAFIA NONFICTION. In: ATTI DEL CONVEGNO A CURA DEL CENTRO UNIVERSITARIO EUROPEO PER I BENI CULTURALI, RAVELLO, 9-11 NOVEMBRE 2006. Ravello, 9-11 novembre 2006, S. SPIRITO: Edipuglia, ISBN/ISSN: 978-88-7228-530-5


CURATELE


D'AUTILIA G. (a cura di) (2010). L'energia di Milano I cento anni di Aem e lo sviluppo della città. Una storia fotografica. MILANO: Feltrinelli, ISBN: 8807421283
D'AUTILIA G. (a cura di) (2010). La Camera dei deputati a Montecitorio. Storia fotografica. FIRENZE: Alinari Sole 24 Ore
D'AUTILIA G. (a cura di) (2010). L'energia di Milano. I cento anni di Aem e lo sviluppo della città. MILANO: Feltrinelli, ISBN: 9788807421280
DAUTILIA G, CUSANO L, D'AUTILIA G. (a cura di) (2009). Familia. Fotografie e filmini di famiglia nella Regione Lazio. ROMA: Gangemi, ISBN: 978-88-492-1639-4
D'AUTILIA G. (a cura di) (2008). DIZIONARIO DELLA FOTOGRAFIA, 2 VOLL. TORINO: Einaudi, vol. 1-2, ISBN: 978-88-06-18461-2
D'AUTILIA G., DE LUNA G, CRISCENTI L (a cura di) (2006). Wojtyla, una vita sulla scena della storia,. MILANO: Bruno Mondadori, ISBN: 88-424-9224-8
D'AUTILIA G., DE LUNA GIOVANNI, CRISCENTI LUCA (a cura di) (2005). L'Italia del Novecento: La fotografia e la storia. Di AUTORI VARI., TORINO: Einaudi, vol. 1-2-3, ISBN: 88-06-16458-9
D'AUTILIA G. (a cura di) (2004). Fonti d'archivio per la storia del Luce di Marco Pizzo. ROMA: Istituto Luce
D'AUTILIA G. (a cura di) (1999). Autobiografia di una nazione. ROMA: Editori riuniti, ISBN: 8835947502


Prodotti della ricerca

 

Link interessanti

 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 10-06-2019
Seguici su