F.A.Q. Programma Erasmus

 

Chi può partecipare?

 
  • Gli studenti dell'Università degli Studi di Teramo regolarmente iscritti ai corsi di studio;
  • Gli iscritti ad un corso di Dottorato di Ricerca, a una Scuola di specializzazione o a un Master dell'Università degli Studi di Teramo;  

Gli studenti che intendono partecipare al Programma di mobilità devono inoltre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Avere una conoscenza adeguata della lingua del Paese ospitante;
  • Essere cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, o di uno degli altri Stati che partecipano al Programma Erasmus (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia) oppure avere ottenuto lo stato di rifugiato o apolide in uno Stato o, nel caso di cittadini extracomunitari, essere "residente permanente";
  • Non beneficiare simultaneamente di altra borsa dell'Unione Europea, restando invece compatibile il godimento di borse di studio o di aiuti finanziari erogati agli studenti nei Paesi di origine.
 

Per quali attività si può andare all'estero?

 
  • La frequenza di corsi, il superamento dei relativi esami e il conseguimento dei crediti attribuiti;
  • lo svolgimento di ricerche finalizzate alla stesura della tesi di laurea;
  • lo svolgimento di tirocini, ricerche, laboratorio, clinica, o di altre attività ove previste dall'ordinamento degli studi di appartenenza.
 

Periodo all'estero

 

Le borse vengono assegnate nel periodo compreso tra 1° giugnoe il 30 settembredell'anno a cui il bando fa riferimento (ad esempio: se l'anno di riferimento del bando sarà il 2014/2015, il periodo di permanenza potrà essere effettuato tra il 1° giugno 2014 ed il 30 settembre 2015). La durata della permanenza all'estero dovrà essere quella indicata sul bando; non potrà comunque essere inferiore a tre mesi né superiore a dodici mesi.

 

 

Per quante sedi?

 

La richiesta di mobilità potrà essere presentata per un massimo di due destinazioni indicate in ordine di preferenza. La Commissione di selezione potrà proporre allo studente una sede diversa da quelle Indicate.

 

 

Che cos'è lo status di studente Erasmus?

 

Gli studenti vincitori godono dello status di studente Erasmus che prevede le seguenti condizioni di fruizione:

  • esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione presso l'Università ospitante, ad eccezione di eventuali spese accessorie, fermo restando l'obbligo di essere in regola, prima della partenza, con l'iscrizione ed il pagamento delle tasse presso l'Università di Teramo;
  • Partecipazione ad eventuali corsi di lingua attivati presso l'Università ospitante; 
  • Fruizione dei servizi offerti dalla Università ospitante (mensa, collegi, ecc.), secondo le modalità previste per tutti gli studenti della medesima;
  • Riconoscimento, da parte dell'Università di Teramo, del periodo di studio svolto all'estero.
 

A quanto ammonta la borsa Erasmus?

 

I vincitori Erasmus dovrebbero beneficiare del finanziamento della U.E. Tale sostegno è da ritenersi un contributo a fronte delle maggiori spese derivanti dal soggiorno di studio all'estero e non è inteso a coprire la totalità dei costi relativi. I vincitori potrebbero, inoltre, beneficiare di un'integrazione da parte dell'Università degli Studi di Teramo e del MUR. Tutti i finanziamenti sono legati all'impegno di svolgere attività didattico-scientifica all'estero per tutto il tempo indicato nel programma.

N.B.:
Qualora la sovvenzione assegnata dall'Agenzia Nazionale Erasmus+ non dovesse corrispondere all'ammontare complessivo delle borse assegnate, alcuni studenti potrebbero partire senza borsa beneficiando, eventualmente, solo del contributo economico fornito dall'Ateneo/MUR, oltre che di tutti i vantaggi correlati allo status di studente Erasmus.  

Si ricorda che il contributo Erasmus viene erogato per l'intera di mensilità e che non è possibile erogare frazioni di mensilità; pertanto, nel caso in cui il periodo di permanenza all'estero comprenda una frazione di mese questa sarà approssimata al mese, se supera i 15 giorni, mentre non verrà considerata se inferiore a 15 giorni.

 

 

Sono previsti sostegni finanziamenti per gli studenti diversamente abili?

 

Per gli studenti diversamente abili che ne daranno comunicazione al momento dell'accettazione della borsa, è prevista una integrazione della borsa Erasmus da parte dell'Agenzia Nazionale Italia - Programma Erasmus.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito internet www.erasmusplus.it

 

 

Esistono altre forme di contributo?

 

L'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Teramo (ADSU), negli anni accademici precedenti, ha erogato un contributo per la partecipazione ai programmi di mobilità internazionali agli studenti beneficiari di borse di studio o idonei. Per eventuali informazioni si consiglia di rivolgersi direttamente all'A DSU di Teramo o consultare il sito www.adsuteramo.it.

 

 

Dove si può reperire il bando di concorso Erasmus?

 

Il bando di concorso Erasmus è reperibile on-line su  http://unite.llpmanager.it

 

 

Come presentare domanda per candidarsi al programma ERASMUS+?

 

La candidatura dovrà essere effettuata on-line collegandosi all'indirizzo internet http://unite.llpmanager.it La procedura sarà guidata in ogni sua fase attraverso la "Guida per gli studenti: consultazione e utilizzo della banca dati llp/manager". Si consiglia vivamente di leggere attentamente il bando prima di presentare la domanda.

Dopo la compilazione on-line, la candidatura dovrà essere stampata e presentata, insieme a una fotografia formato tessera indicando, sul retro, il proprio nome e cognome, entro 3 giorni dalla scadenza del bando, secondo una delle seguenti modalità:

  • di persona, presso l'Ufficio protocollo, 4° piano palazzina Scienze Politiche e Scienze della Comunicazione - Campus Coste Sant'Agostino, 64100 Teramo, dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 16.30 e il venerdì mattina dalle ore 9.00 alle 13.00;
  • a mezzo Raccomandata con avviso di ricevuta o tramite posta celere indirizzata all'Università degli Studi di Teramo ‒ Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali - Via R. Balzarini, 1 ‒ Campus Coste Sant'Agostino - 64100 Teramo.

Le date di scadenza della candidatura sono presenti sul bando . Le domande incomplete e/o compilate in modo incongruente o pervenute oltre il termine previsto dal bando verranno escluse dalle procedure di selezione.

 

 

Come scegliere le sedi di destinazione?

 

Prima ancora di indicare le destinazioni sul modulo di candidatura, si consiglia vivamente lo studente di accertare la presenza, presso le sedi   estere, delle materie che si intendono frequentare e la possibilità di sostenere i relativi esami. Un aiuto in tal senso può essere fornito consultando i siti web delle università partner.

 

 

Come avviene la selezione?

 

La selezione viene effettuata da un'apposita Commissione secondo i seguenti criteri di valutazione:  

  • coerenza del piano di studi;
  • rilevanza dell'attività di studio che si intende svolgere presso la Istituzione ospitante;
  • numero degli esami sostenuti e indicazione di quelli da sostenere presso l'Istituto partner (fino ad un massimo di 60 crediti, per un periodo di permanenza annuale, o fino al corrispondente numero proporzionale di crediti, in caso di periodo inferiore all'anno);
  • media degli esami sostenuti;
  • crediti conseguiti;
  • anno di corso al quale lo studente è iscritto; non sarà consentito accedere al programma agli studenti che si trovino oltre il secondo anno fuori corso, salvo nulla osta da parte del Preside.
  • conoscenza della lingua del Paese ospitante o di altra lingua accettata in loco.

La Commissione stabilirà una graduatoria dei candidati che verrà utilizzata anche per il subentro di studenti in caso di rinunce. Sarà cura dello studente prendere visione della graduatoria. Non verranno effettuate comunicazioni personali né scritte né telefoniche.

 

 

Esistono corsi di lingua preparatori?

 

Si possono seguire corsi preparatori di lingue presso il Centro Linguistico di Ateneo oppure, eventualmente,  presso le Università ospitanti che lo prevedono, prima dell'inizio del periodo di studio.

 

 

Quali sono gli adempimenti per lo studente vincitore della borsa Erasmus for traineeship?

 

Lo studente vincitore della borsa di studio LLP/Erasmus è tenuto a compilare in ogni sua parte la seguente modulistica reperibile on-line all'indirizzo http://unite.llpmanager.it e a presentarla, debitamente firmata, unitamente a 1 fotografia formato tessera, all'Ufficio Relazioni Internazionali:  

  • Accettazione borsa
  • Learning Agreement

Entro otto giorni dalla pubblicazione della graduatoria, il candidato selezionato, pena l'esclusione, dovrà   formalizzare l'accettazione della borsa e, successivamente, provvedere a compilare e a trasmettere:  

  • il   learning agreement (modulo relativo al programma di studio che lo studente intende svolgere e che servirà a garantirgli l'approvazione preventiva dell'attività di studio). Nel learning agreement dovranno essere chiaramente indicati i corsi che si intendono frequentare ed i relativi esami che si intenderà sostenere all'estero. Il learning agreement dovrà essere sottoscritto dallo studente, dal Coordinatore Erasmus dell'Università di Teramo e da quello dell'Istituzione partner. Sarà possibile, se necessario, modificarne il contenuto nel corso della permanenza presso l'Università ospitante; questo nuovo learnig agreement, il cui modulo è reperibile sul sito http://unite.llpmanager.it, dovrà,   comunque, essere sottoscritto dallo studente ed approvato da entrambe le Università.

N.B. È molto importante consultare attentamente il sito dell'Università di destinazione (reperibile all'indirizzo http://unite.llpmanager.it) o, comunque, mettersi in contatto con la stessa per avere informazioni circa le eventuali scadenze per la presentazione della documentazione e/o di eventuali ulteriori requisiti richiesti e per ottenere la necessaria modulistica.

 

 

Cosa fare se, una volta selezionato e formalizzata l'accettazione, si è impossibilitati a partecipare al programma?

 

L'impossibilità sopravvenuta di realizzare il soggiorno all'estero dovrà essere debitamente documentata e giustificata almeno un mese prima della data di partenza. L'atto di rinuncia, se non debitamente giustificato,  comporterà l'esclusione da successive candidature al progetto Erasmus.

 

 

Si devono pagare le tasse universitarie all'estero?

 

L'università ospitante non applica tasse universitarie di alcun genere (tasse di iscrizione ai corsi o agli esami, spese per l'utilizzo di laboratori, biblioteche, ecc.). Essa può tuttavia richiedere il pagamento di modesti contributi, ad esempio per spese di assicurazione, associazioni studentesche, e per l'utilizzo di materiali vari (quali fotocopiatrici, prodotti di laboratorio, ecc.), a parità di condizioni con gli studenti locali. Ricordarsi, invece, di   mettersi in regola, prima della partenza, con il pagamento delle tasse di iscrizione presso l'Università di Teramo e presentare copia delle ricevute all' Ufficio Relazioni internazionali.

 

 

Come posso trovare un alloggio nel paese ospitante?

 

Diverse Università hanno proprie residenze in cui gli studenti vivono. I costi, ovviamente, sono in relazione al costo della vita del paese (la vita in Scandinavia è ad esempio molto più cara che in Italia). Spesso le residenze garantiscono un certo numero di posti agli studenti Erasmus for traineeship, ma, poiché la richiesta è elevata, non sempre si riesce ad accedervi. In tal caso è opportuno partire con un certo anticipo rispetto all'inizio dei corsi per trovare un alloggio in condivisione con altri studenti.

 

 

Cosa deve fare lo studente prima della partenza?

 
  1. Presentarsi, almeno 15 giorni prima della partenza, all'ufficio Relazioni Internazionali per la firma del contratto munito di:   un idoneo documento di riconoscimento;  gli estremi di un conto corrente bancario italiano personale indicando: nominativo del titolare; istituto di credito presso il quale è acceso il conto con la denominazione e l'indirizzo completo dell'agenzia succursale o filiale; codice IBAN; codice fiscale.  
  2. Ritirare, presso l' Ufficio Relazioni Internazionali, una copia del contratto firmato.  
  3. Mettersi in regola con il pagamento delle tasse di iscrizione presso l'Università di Teramo e presentare copia delle ricevute alla Ufficio Relazioni Internazionali.  
  4. Iscriversi   all'A.D.S.U per poter usufruire, eventualmente, di ulteriori contributi.
  5. Provvedere all'assistenza sanitaria all'estero (link portale web tessera sanitaria) attraverso la Carta sanitaria europea per l'assistenza sanitaria o tramite altre formule o modelli assicurativi necessari nei Paesi non comunitari.
 

Cosa dovrà fare lo studente una volta arrivato nell'Università ospitante?

 

Una volta arrivato lo studente dovrà presentarsi all'Ufficio Relazioni Internazionali dell'Università partner che procederà alla sua registrazione e, nel minor tempo possibile, inviare via fax o via email, all'Ufficio Relazioni Internazionali dell'Università di Teramo, l'apposito attestato che certifica la data di inizio del periodo di studio debitamente compilato, timbrato e firmato dal competente Ufficio.N.B. Si procederà all'erogazione della borsa solo successivamente all'invio del suddetto attestato . Contattare il docente responsabile della mobilità all'estero per controfirmare il Programma di studio (Learning Agreement) nel caso in cui non avesse provveduto a farlo prima della partenza.

 

 

 

Si possono sostenere esami a Teramo mentre si è in mobilità Erasmus?

 

No. Durante il periodo di mobilità lo studente non potrà sostenere alcun esame presso l'Università di Teramo.

 

 

Si può fare richiesta di prolungamento della borsa?

 

Per ottenere il prolungamento, il borsista erasmus, prima di terminare il periodo distudio all'estero, dovrà far pervenire alla Ufficio Relazioni Internazionali mediante fax o via email, e al referente di Ateneo per l'approvazione, i seguenti documenti: 

  • richiesta di prolungamento firmata dallo studente su apposito modulo (il modulo è disponibile on-line) dal quale deve risultare:
  • l'appovazione dell'università estera, nella quale lo studente sta svolgendo il suo periodo di studio;  
  • la motivazione del prolungamento, firmata dal docente proponente la mobilità.  

Si ricorda che il periodo di studio da trascorrere all'estero non potrà superare complessivamente 12 MESI e dovrà necessariamente concludersi ENTRO IL 30 SETTEMBRE dell'anno a cui fa riferimento il bando.  In caso di prolungamento, però, non si assicura la copertura finanziaria per il periodo aggiuntivo.

 

 

Si può abbreviare il periodo della borsa?

 

L'abbreviazione del periodo di soggiorno e studio, anche se dipendente da gravi e giustificati motivi, comporta la restituzione della quota della borsa per il periodo non utilizzato o dell'intera borsa qualora il periodo di soggiorno sia stato inferiore a tre mesi.

Si raccomanda di abbreviare il periodo di permanenza all'estero solo in caso di motivazioni veramente valide per non sottrarre la possibilità di beneficiare del posto di scambio ad altri studenti.

 

 

Cosa deve fare lo studente in prossimità della conclusione del periodo all'estero?

 
  1. Comunicare all'Ufficio Affari Internazionali dell'Università ospitante la data della sua partenza e richiedere un attestato, rilasciato su carta intestata, che dovrà riportare la data dell'inizio e della fine del periodo di permanenza (gg/mm/aa);
  2. richiedere, al docente tutor o all'ufficio competente, un attestato che confermi l'avvenuta realizzazione del programma di studio svolto all'estero (esami sostenuti, votazione riportata, relazione sull'attività svolta ai fini della preparazione della tesi);
  3. far controfirmare il learning agreement, se non vi si era ancora provveduto.

 

 

Cosa deve fare lo studente al rientro in Italia?

 

Entro quindici giorni dalla data di rientro e, comunque, non oltre il 5 ottobre lo studente deve   presentare all'Ufficio Relazioni Internazionali:  
a) l'attestato di permanenza, con indicazione delle date esatte (gg/mm/aa) , rilasciato in originale   dall'Università straniera;  
la mancata presentazione di tale attestato comporterà la totale restituzione del contributo Erasmus;
b) una certificazione della stessa Università che attesti l'attività di studio svolta, gli esami sostenuti e le relative valutazioni con l'indicazione degli eventuali crediti;  

c) la relazione finale debitamente compilata on-line.

 

 

 

 

A chi deve rivolgersi lo studente se vuole ottenere ulteriori chiarimenti sul programma Erasmus for traineeship?

 

Per ogni ulteriore chiarimento gli studenti devono rivolgersi esclusivamente:

  • ai coordinatori Erasmus di Facoltà
  • al docente referente di Ateneo per gli aspetti di carattere didattico - mcgiannini@unite.it
  • all'UFFICIO R ELAZIONI I NTERNAZIONALI per informazioni di carattere amministrativo - gcacciatore@unite.it
  • all'Associazione studentesca ERASMUSTE ESN - TERAMO (presso la sede di Coste Sant'Agostino - erasmuste@hotmail.com ) per gli aspetti di carattere logistico (sistemazione presso le sedi estere, ecc.).
 

Dove è possibile reperire tutta la modulistica on-line?

 

La modulistica on-line è reperibile all'indirizzo http://unite.llpmanager.it

 

 

 

Indirizzi utili

 

Coordinatore Istituzionale LLP/Erasmus Prof.ssa Maria Cristina Giannini  - Università degli Studi di Teramo
Facoltà di Giurisprudenza  - Campus Coste Sant'Agostino - 64100   Teramo
Tel. +39 (0) 861 266626
Fax +39 (0) 861 266619
mcgiannini@unite.it

Responsabile Ufficio Mobilità e Relazioni Internazionali
Giovanna Cacciatore
Università degli Studi di Teramo
Campus universitario - Via R. Balzarini 1 - 64100 Teramo
Tel +39 (0) 861 266291
Fax +39 (0) 861 266328
gcacciatore@unite.it

Associazione Erasmus   - ESN
Facoltà di Giurisprudenza
Campus Coste Sant'Agostino - 64100 Teramo
Tel. +39 (0) 861 266604
erasmuste@unite.it

 
 
Ultimo aggiornamento: 26-10-2018
Seguici su