Il saluto dell'Università di Teramo al prof. Piero Antonio Bonnet

Prof. Piero Antonio Bonnet
Prof. Piero Antonio Bonnet

Cordoglio in Ateneo per la scomparsa del Prof. Emerito Piero Antonio Bonnet, studioso di riconosciuto spessore del Diritto canonico ed ecclesiastico.

 

Il Prof. Piero Antonio Bonnet, dopo aver iniziato la sua carriera universitaria come interno presso l’Istituto di diritto pubblico della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi ‘La Sapienza’ di Roma dal 1969 al 1974, ha prima insegnato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Modena dal 1983 al 1987 ed è stato quindi chiamato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Teramo, dove ha svolto la sua attività dal 1988 al 2010.

 

All’Università teramana ha dedicato le sue migliori energie ricoprendo numerosi incarichi: Preside della Facoltà, Prorettore, Direttore della Scuola di Diritto Sindacale del lavoro e della Previdenza Sociale, Direttore del dipartimento di Scienze Giuridiche nella Società e nella Storia, membro del Consiglio Direttivo della Scuola di specializzazione per le Professioni Legali, nonché, membro del Senato Accademico e presidente del NUVA.

 

Ha insegnato all'Università Pontificia Lateranense ed all'Università Gregoriana. È stato membro di numerose riviste scientifiche – nazionali ed internazionali – del settore disciplinare ed ha fatto parte della Direzione dell’Arcisodalizio della Curia Romana, dell’Associazione Canonistica Italiana e della Consociatio Internationalis Studio Iuris Canonici Promovendo.

 

All’attività accademica ha unito l’attività giudiziale come giudice esterno del Tribunale Regionale di Prima Istanza della Regione Lazio per le cause di nullità matrimoniale, giudice del Tribunale dello Stato Città del Vaticano, nonché, giudice unico dello Stato della Città del Vaticano.

 

Nel suo instancabile percorso di studioso è stato autore di numerose opere monografiche e scritti minori prevalentemente incentrati sul consenso matrimoniale canonico, sul processo canonico, sugli enti ecclesiastici, su carità e diritto e su altre questioni del settore.

 

Uomo di profonda cultura, serio ed appassionato, ha conquistato la stima e l’affetto dei suoi allievi, dei suoi colleghi e del personale tecnico e amministrativo che lo ricordano per la sua generosità e dedizione e gli tributano un ultimo affettuoso omaggio.

 

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 02-03-2018
Seguici su