L'Università di Teramo a Navelli per studiare lo zafferano

 
La Università di Teramo ha promosso a Navelli - cittadina abruzzese nota per la produzione del pregiato Zafferano - un appuntamento di quattro giorni per studiare questo prodotto tipico.

Dall'11 al 14 giugno i giovani ricercatori del dottorato  in Politiche sociali e sviluppo locale  saranno impegnati a Navelli - insieme ai cittadini, gli operatori economici, i giovani, gli amministratori locali - in incontri, focus group, interviste e una tavola rotonda, per mettere a fuoco i fattori positivi e quelli negativi che possono incidere sulla progettazione e la realizzazione di un intervento per lo sviluppo locale del territorio e del suo sistema produttivo e sociale.

Sarà un laboratorio di ricerca aperto con strumenti e metodi  adeguati per acquisire conoscenze, elaborare indicazioni progettuali, condividere riflessioni e valutazioni che renderanno possibile una più forte sinergia tra Università e territorio, tra attività di formazione e di ricerca e gli attori locali dello sviluppo.

Responsabile dell'iniziativa è Everardo Minardi, docente di Sociologia dello sviluppo locale e direttore del Dipartimento della Università di Teramo, coadiuvato da Rita Salvatore e Fabiana Di Domenicantonio, allieve del dottorato di ricerca in Politiche sociali e sviluppo locale.
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 09-06-2008
Seguici su