Manifestazione, il 2 dicembre ad Agraria, per la Giornata mondiale alimentazione 2008

La Sicurezza alimentare mondiale: le sfide del cambiamento climatico e della bioenergia


"Il cambiamento climatico interessa tutti noi. Ma la conseguenza peggiore sarà per centinaia di milioni di piccoli agricoltori, pescatori e persone che dipendono dalle attività silvicole: categorie che sono già vulnerabili e insicure sotto il profilo alimentare. Influendo sulla disponibilità di terra, acqua, biodiversità e prezzi degli alimenti, l'aumento della domanda di biocarburanti prodotti da colture alimentari influisce anche sui poveri. La Giornata mondiale dell'alimentazione ci permette ancora una volta di denunciare la piaga che colpisce 862 milioni di persone sottonutrite in tutto il mondo. La maggior parte vive in zone rurali in cui l'agricoltura rappresenta la principale fonte di reddito. Inoltre si sono già arrestati i progressi per raggiungere l'obiettivo del Vertice mondiale sull'alimentazione: dimezzare entro il 2015 il numero delle persone che soffrono la fame nel mondo. Riscaldamento globale e boom dei biocarburanti minacciano di far aumentare il numero delle persone sottonutrite nei prossimi decenni."

Dr. Jacques Diouf
Direttore Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura


 
 
Programma dell'Univeristà degli Studi di Teramo per la Giornata mondiale dell'alimentazione
Ore 9.00

Saluti

Mauro Mattioli, Rettore, Università degli Studi di Teramo

Dino Mastrocola, Preside Facoltà di Agraria, Università degli Studi di Teramo

Fulvio Marsilio, Preside Facoltà di Medicina Vetrinaria, Università degli Studi di Teramo

Giovanna Suzzi, Direttrice Dipartimento di Scienze degli Alimenti, Università degli Studi di Teramo

Franco Filipponi, Sindaco Comune di Mosciano Sant'Angelo

Ore 9.30
Testimonianze di solidarietà e cooperazione nel settore agroalimentare

Quali interventi per la solidarietà nei paesi in via di sviluppo
Mons. Michele Seccia, Vescovo di Teramo-Atri

L'esperienza della Facoltà di Agraria di Teramo
Michele Pisante e Giovanna Suzzi, Facoltà di Agraria, Università degli Studi di Teramo

Una testimonianza dal Burundi
Delvana Mutarutwa, Studentessa di Scienze e Tecnologie Alimentari, Università degli Studi di Teramo

 
Il progetto mediterraneo una testimonianza dell'Algeria
Ohdrhiri Figuigui Ahmed, Studente di Scienze e Tecnologie Alimentari, Università degli Studi di Teramo

Il contributo dell'orticoltura alla sicurezza alimentare nel sud del mondo: esperienze di orticoltura urbana in Brasile
Giorgio Prosdocimi Gianquinto, Facoltà di Agraria, Università di Bologna

Ore 11.00
Tavola rotonda: La comunicazione e l'educazione alimentare


Interventi

Paolo C. Conti, Giornalista e scrittore

Elisabetta Tola, Giornalista

Enrico Dainese, Docente Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo, Coordinatore del progetto P.O.R. "Formazione tecnico scientifica mediante sensata esperienza"

Gianna Ferretti, Docente Facoltà di Medicina e Chirurgia Università Politecnica delle Marche, Curatrice del FoodBlog TrashFood.com

Discussione

Degustazione di prodotti tipici del territorio
 
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 28-11-2008
Seguici su