Scienze della comunicazione a Napoli con i video su l'Aquila, per la rassegna "Galassia Gutenberg"

 
La Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università degli Studi di Teramo sarà presente alla rassegna "Galassia Gutenberg" per la sezione La memoria del futuro. La voce dell'Aquila, che si svolgerà a Napoli domenica 31 maggio, alle ore 17.00, presso la Sala Perseide della Stazione Marittima.

Per l'occasione verranno presentati alcuni video realizzati dall'Archivio audiovisivo della memoria abruzzese - una struttura della Fondazione Università degli Studi di Teramo - e dagli studenti del Master in Giornalismo e delle lauree specialistiche in Comunicazione multimediale e giornalistica e in Produzione artistica e nuovi linguaggi.

La ricostruzione dei centri colpiti dal sisma e il rapporto fra memoria, identità e futuro saranno discussi, in relazione ai filmati, da docenti dell'Università Federico II di Napoli - Attilio Belli, Laura Lieto, Daniela Lepore e Enrico Rebeggiani - dell'Università di L'Aquila - tra cui Laura Di Michele - e della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Teramo: Guido Crainz, Gabriele D'Autilia, Italo Moscati e Andrea Sangiovanni.

Sei i video che saranno proiettati nella Sala Perseide:
  • Nota di un terre-mutato , di Francesco Paolucci (Master in Giornalismo - Università di Teramo) 5', una riflessione in video di un ragazzo aquilano a venti giorni dal terremoto: come si vive, come ci si sente, cosa si spera o non si spera più.
  • L'Aquila: la memoria del futuro , di Andrea Sangiovanni (Archivio Audiovisivo della Memoria Abruzzese - Fondazione Università di Teramo), 5': guardare al passato per immaginare il futuro quando il presente è sommerso dalle macerie.
  • Ricominciamo , degli studenti del Master in giornalismo dell'Università di Teramo, 10': come ricominciare? Un reportage da L'Aquila con le voci e le storie di una città che riprende il corso quotidiano dei suoi giorni.
  • Gli studenti di Teramo per L'Aquila: proiezione di due video realizzati dagli studenti dei corsi di laurea specialistica della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Teramo che riflettono, in modo diverso, sul terremoto, sulla città e sul futuro.
  • Il canto dell'Aquila (studenti di Comunicazione multimediale e giornalistica).
  • Flash Mob. L'inutile per ricostruire (studenti di Produzione artistica e nuovi linguaggi).
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 29-05-2009
Seguici su