Tracciabilità e sicurezza dei prodotti vegetali: aperte le iscrizioni ai seminari per i laureandi della Facoltà di Agraria

Tracciabilità e sicurezza dei prodotti vegetali

Coordinatore didattico Prof. Michele Pisante

Obiettivi
Il corso intende fornire conoscenze in merito alla struttura e ai sistemi di tracciabilità di filiera relativi ai prodotti vegetali secondo gli attuali orientamenti della normativa vigente in materia, sulla base di innovazioni scientifiche trasferibili nell'ambito del settore agroalimentare. È prevista la trattazione dei seguenti argomenti:
  • la filiera agroalimentare da materia prima vegetale: scenario di riferimento e prospettive future;
  • le piante alimentari: aspetti bioagronomici e qualitativi per la sicurezza del consumatore;
  • la gestione della flora infestante nei cereali e nelle proteaginose: aspetti quali-quantitativi della produzione; riconoscimento di piante spontanee: passione, arte, necessità;
  • le analisi molecolari nel settore delle piante da frutto per l'identificazione dei genotipi e il riconoscimento varietale;
  • armonizzazione dei metodi analitici per monitorare la qualità e la salubrità degli alimenti nelle filiere alimentari con particolare riferimento a quelle di origine vegetale;
  • analisi delle frazioni proteiche minori in Triticeae: potenzialità dell'elettroforesi capillare;
  • la tracciabilità dei contaminanti alimentari (micotossine e OGM) per la sicurezza della filiera agroalimentare.
Destinatari
Laureandi presso la Facoltà di Agraria (Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia, Corso di Laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie Alimentari) che intendano approfondire le proprie conoscenze in merito alle modalità di gestione delle informazioni connesse alla tracciabilità e la sicurezza dei prodotti vegetali. Al fine di garantire la qualità delle attività didattiche, la partecipazione è riservata a 30 studenti. Sono previste modalità di selezione in caso di esubero di domande.

Durata

Il corso è strutturato in forma seminariale, ovvero prevede la realizzazione di due seminari della durata di 2 ore e 6 seminari della durata di 4 ore a partire da Martedì 29 gennaio 2008 e termine Venerdì 1 febbraio 2008. La durata complessiva è 30 ore.

Modalità

I moduli professionalizzanti sono gratuiti, prevedono la frequenza obbligatoria per almeno il 70% delle ore di didattica previste dal programma. Al termine del Corso sarà effettuata una valutazione, da parte di una Commissione appositamente nominata dal Coordinatore didattico, accessibile solo per gli studenti regolarmente iscritti in regola con la frequenza obbligatoria. A ciascun candidato, la cui valutazione avrà esito positivo con relativo punteggio, saranno attribuiti 3 CFU.
La scadenza delle iscrizioni al Modulo Professionalizzante è prevista per Martedì 15 gennaio 2008.

Per informazioni:
managerdidatticoagr@unite.it
tel. 0861 266907

PROGRAMMA

Martedì, 29 gennaio 2008

11:00-13:00
La filiera agroalimentare da materia prima vegetale: scenario di riferimento
Michele Pisante, Università di Teramo

14:00-18:00
Le Piante Alimentari: aspetti bioagronomici e qualitativi per la sicurezza del consumatore
Francesco Basso, Università della Basilicata

Mercoledì, 30 gennaio 2008

9:00-13:00
La gestione della flora infestante nei cereali e nelle proteaginose: aspetti quali-quantitativi della produzione
Pasquale Montemurro, Università di Bari

14:00-18:00
Riconoscimento di piante spontanee: passione, arte, necessità
Pasquale Viggiani, Università di Bologna

Giovedì, 31 gennaio 2008

8:30-12:30
Le analisi molecolari nel settore delle piante da frutto per l'identificazione dei genotipi e il riconoscimento varietale
Serena Venturi, Università di Bologna

13:30-17:30
Armonizzazione dei metodi analitici per monitorare la qualità e la salubrità degli alimenti nelle filiere alimentari con particolare riferimento a quelle di origine vegetale
Marina Carcea, Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione - Roma

Venerdì, 1 febbraio 2008

9:30-11:30
La filiera agroalimentare da materia prima vegetale: prospettive future
Michele Pisante, Università di Teramo

11:30-13:30
Analisi delle frazioni proteiche minori in Triticeae: potenzialità dell'elettroforesi capillare
Angela Rosa Piergiovanni, Istituto di Genetica Vegetale-CNR Bari

14:30-18:30
La tracciabilità dei contaminanti alimentari (micotossine e OGM) per la sicurezza della filiera agroalimentare
Marina Miraglia, Istituto Superiore di Sanità - Roma
 
 
Ultimo aggiornamento: 10-01-2008
Seguici su