Un docente di Bioscienze alla guida della sezione abruzzese della Società Chimica Italiana

Marco Chiarini, docente di Chimica organica alla Facoltà di Bioscienze e tecnologie agro-alimentari e ambientali, è stato eletto alla Presidenza della sezione Abruzzo della Società Chimica Italiana per il triennio 2016/2018.

 

La sezione abruzzese della società Chimica Italiana è impegnata nella divulgazione e nella promozione dello studio e del progresso della scienza chimica nel territorio regionale per evidenziare l'importanza che essa riveste nella società moderna. Da anni persegue questo obiettivo mediante l'organizzazione di eventi, spettacoli e conferenze divulgative della cultura chimica.

 

Marco Chiarini dopo la laurea in Chimica nel 1994 si è trasferito per due anni presso l’University of California Santa Barbara in qualità di post-doc researcher. Dal 2004 è ricercatore in Chimica Organica presso l’università di Teramo. Tra le sue collaborazioni internazionali spicca il suo contribuito all’esperimento GNO (Gallium Neutrino Observatory) che ha misurato il flusso di neutrini solari, permettendo di ipotizzare che il neutrino sia dotato di massa. Ipotesi dimostrata dai due fisici Takaaki Kajita e Arthur B. McDonald, che hanno ricevuto il Nobel per la fisica 2015.

La sua principale attività di ricerca, documentata da 60 pubblicazioni a stampa su riviste internazionali con Impact Fattor e dalla presentazione di più di 80 comunicazioni a congressi scientifici nazionali e internazionali, è focalizzata sia sullo studio dei sistemi supramolecolari, sia sulla sintesi di precursori di farmaci e di polimeri conduttori per applicazioni sensoristiche in campo alimentare e ambientale.

 

 

 

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 16-12-2015
Seguici su