Biodiversità e conservazione al centro di un incontro a Veterinaria il 18 febbraio

 

Venerdì 18 febbraio 2011 - Ore 9 - Piazza Aldo Moro - Facoltà di Medicina veterinaria

Il convegno nasce dalle nuove prospettive di lavoro che la Medicina Veterinaria offre negli ultimi anni. Vi è infatti un interesse sempre maggiore per la medicina degli animali non convenzionali, esotici e selvatici, sia intesi come animali da compagnia che nell’ambito della gestione delle biodiversità selvatiche e delle specie in via d’estinzione.


Ciò è tanto più vero in una regione come l’Abruzzo conociuta come la “Regione dei parchi” grazie alle aree protette ed alla biodiversità animale e vegetale.


L’importanza della biodiversità come risorsa mondiale è stata dimostrata dalle Nazioni Unite che hanno dichiarato il 2010 anno mondiale della biodiversità.


Per tale motivo, si è scelto di organizzare una giornata  di studio per creare un link tra passato, presente e futuro nello studio degli animali selvatici e non convenzionali.


Durante la giornata interverranno diversi relatori coinvolti in progetti di conservazione ed in contemporanea al convegno sarà aperta al pubblico una mostra di stampe antiche originali dal 1500 al 1800 sullo studio delle biodiversità animali nei secoli.


Programma


Ore 9.00 Iscrizione dei partecipanti


Ore 10.00 Saluti


Ore 10.15 Interventi


Biodiversità e conservazione: la specie asinina

Augusto Carluccio

Università degli Studi di Teramo


Il Servizio Veterinario nelle Aree Protette e il ruolo nella conservazione della fauna selvatica a rischio estinzione: l'esempio del Camoscio appenninico e dell'Orso bruno marsicano

Leonardo Gentile

Veterinario - Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga


Ruolo della Medicina Veterinaria nei giardini zoologici per la conservazione

Klaus Friedrich

Veterinario - Bioparco di Roma


Ore 12.15 Discussione


Ore 13.00 Sospensione dei lavori


Ore 14.30 Interventi


Le estinzioni invisibili: l'importanza della conservazione di specie ittiche in ambiente controllato

Alessio Arbuatti

Veterinario esperto nella conservazione di specie ittiche


La convenzione di Washington: uno strumento a tutela della biodiversità

Luca Brugnola

Veterinario - Corpo Forestale dello Stato


Ore 16.15 Discussione


Ore 17.00 Chiusura dei lavori



 
 
 
Ultimo aggiornamento: 16-02-2011
Seguici su