La Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo impegnata nelle indagini sullo spiaggiamento dei capodogli di Vasto

 

L'eccezionale evento di spiaggiamento, lo scorso 12 settembre  sulle coste di Punta Penna a Vasto (CH),  di sette esemplari di capodoglio (Physeter macrocephalus) tre dei quali tutti di sesso femminile deceduti, ha richiamato l'attenzione delle principali unità di ricerca nazionali e internazionali impegnate nella salvaguardia dei cetacei. Tra questi è intervenuta la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo coordinata da Giovanni Di Guardo, docente di Patologia generale e Fisiopatologia Veterinaria. Numerosi sono stati gli studenti del Corso di laurea in Medicina Veterinaria e di quello in Tutela e Benessere Animale che hanno preso parte alle operazioni per la predisposizione delle indagini necroscopiche, al fine di ricercare le cause che hanno portato questi esemplari a spiaggiarsi sulle coste abruzzesi. Un'occasione da non perdere proprio per l'eccezionalità di tale evento.



Come sottolinea Giovanni Di Guardo - reduce da un workshop internazionale nell'Università statunitense di Princeton tenutosi lo scorso mese dove ha illustrato i suoi studi in campo cetologico per quanto riguarda le infezioni da Morbillivirus -  «è stata un'opportunità più unica che rara di formazione in campo».


Gli studenti hanno potuto così partecipare a una pagina di storia in tema di biodiversità marina, accogliendo e offrendo il proprio aiuto ai massimi esperti del settore.


Gli insegnamenti appresi da questa scuola di vita che li ha visti protagonisti improvvisati ma non impreparati, pongono l'attenzione sulla conoscenza e il rispetto del lavoro scientifico e dei suoi tempi, oltre all'importante insegnamento di assumere atteggiamenti in difesa dell'ecosistema marino, delle sue risorse e della sua indispensabile biodiversità.



 
Il professor Giovanni Di Guardo
Il professor Giovanni Di Guardo
 
Studenti della Facoltà di Medicina Veterinaria sulla spiaggia di Punta Penna a Vasto
Studenti della Facoltà di Medicina Veterinaria sulla spiaggia di Punta Penna a Vasto
 
 
I tre esemplari di capodoglio spiaggiati
I tre esemplari di capodoglio spiaggiati
 
Studenti all'opera
Studenti all'opera
 
 
 
 
Giovanni Di Guardo con alcuni colleghi e studenti
Giovanni Di Guardo con alcuni colleghi e studenti
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 18-09-2014
Seguici su