Prova finale

Per il conseguimento della Laurea, lo studente deve presentare una tesi elaborata in modo originale, sia essa sperimentale che compilativa, sotto la guida di un relatore, ed eventualmente di un correlatore (anche esterno all'Università di Teramo). Da tale prova finale deve emergere una sicura padronanza dell'argomento oggetto della tesi oltre che una conoscenza approfondita degli strumenti di consultazione bibliografica. Tale capacità porterà progressivamente ad acquisire il concetto dell'apprendimento continuo che non si esaurisce al conseguimento del titolo di studio.
All'atto della discussione della tesi di laurea è previsto l'intervento di un contro-relatore con la funzione di valutare le reali capacità e competenze dello studente relativamente all'argomento della tesi di laurea.
La Commissione per la valutazione delle tesi di laurea e della prova finale è composta da almeno 7 membri. La votazione della prova finale è espressa in centodecimi con eventuale lode. Per la formulazione del voto di laurea la Commissione considera la tipologia della tesi (sperimentale o compilativa), la qualità dell'elaborato scritto, la presentazione e l'esposizione dello stesso, il curriculum studiorum e l'anno di immatricolazione del laureando. La lode viene proposta dal Presidente della Commissione di laurea e può essere attribuita solo se vi è parere positivo unanime di tutti i membri.

 
 
Ultimo aggiornamento: 18-06-2019
Seguici su