Requisiti di Ammissione

REQUISITI DI AMMISSIONE

 

Per l’ammissione al CdS occorre essere in possesso di una laurea di primo livello conseguita in Università italiane, o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Per i candidati in possesso di un titolo di laurea in italiano, i requisiti curricolari sono soddisfatti possedendo una laurea triennale in una delle seguenti classi del DM 270/2004 (o corrispondenti nell’ex DM 509/99):

- L-3 Discipline delle arti, della musica, dello spettacolo e della moda;

- L-20 Scienze della comunicazione;

- L-1 Beni culturali;

- L-10 Lettere;

- L-15 Scienze del turismo;

- L-42 Storia;

- L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

È altresì consentito (ai sensi del D.L. 212/2002 come convertito nella L. 268/2002) l'accesso agli studenti che abbiano conseguito il diploma accademico di primo livello rilasciato da istituti statali di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM), quali Conservatori di Musica, Accademie di Belle Arti, di Arte Drammatica, di Danza, o da istituti accreditati dal Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica.

Per gli studenti provenienti da classi di laurea triennali diverse da quelle sopra elencate, i requisiti curricolari consistono nell’aver conseguito i seguenti CFU:

- almeno 18 CFU negli ambiti delle Discipline delle arti e delle Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale: SSD L-ART (01, 02, 03, 04, 05, 06, 07, 08); ICAR (17, 18);

- almeno 12 CFU negli ambiti delle Discipline linguistiche e letterarie e delle Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione: SSD INF/01; L-FIL-LET (10, 11, 12); L-LIN/10; M-DEA/01, M-FIL/05, M-PSI/01, M-STO (02, 04); SPS (07, 08).

Si richiede, altresì, un adeguato livello di analisi, comprensione e produzione di testi orali e scritti, il possesso di abilità sociali e comunicative e di conoscenze negli ambiti disciplinari caratterizzanti della classe di laurea magistrale.

Si richiede la conoscenza di almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano pari almeno al livello B1.

 

 

Modalità di ammissione

 

La valutazione dei requisiti curricolari, per gli studenti che non abbiano un titolo che consenta loro l’accesso diretto al CdS, consiste nella verifica del possesso di un determinato numero di Crediti formativi universitari (CFU) in specifici ambiti disciplinari. Tale valutazione è demandata al Consiglio di Facoltà di Scienze della Comunicazione.

Coloro ai quali il CdF non riconosca il possesso dei suddetti CFU, dovranno acquisirli mediante “corsi singoli” nei SSD sopra indicati, seguendo la procedura amministrativa curata dalla Segreteria Studenti. Solo in seguito all’acquisizione dei necessari crediti, gli interessati potranno procedere all’immatricolazione al CdS.

 

 ---------------------------------------

  

Verificati i requisiti curricolari relativi al possesso dei titoli previsti e dei crediti formativi in settori scientifico-disciplinari di base e caratterizzanti, come specificato in dettaglio nel Regolamento didattico del Corso di studio, una Commissione designata nell’ambito del CdS verificherà, tramite un questionario e/o un colloquio, che lo studente disponga di una sufficiente preparazione personale di base, ovvero di un adeguato livello di analisi, comprensione e produzione di testi orali e scritti, di abilità sociali e comunicative, di conoscenze adeguate negli ambiti disciplinari caratterizzanti della classe di laurea magistrale e di una conoscenza di livello almeno B1 di una lingua dell’Unione Europea. I colloqui non verranno eseguiti con coloro che hanno conseguito la laurea con voto non inferiore a 100/110. Anche la conoscenza di almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano, pari almeno al livello B1, viene ritenuta già acquisita per lo studente che dimostra di essere in possesso di apposita certificazione internazionale corrispondente al livello di conoscenza B1 rilasciato da un ente certificatore accreditato, il cui esame rispetti i parametri del Quadro Comune Europeo per le competenze linguistiche (CEFR).

 

 
Seguici su