Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Avanzate è necessario il possesso di una laurea di primo livello o laurea magistrale di tipo biologico, biotecnologico o medico-sanitario conseguito in qualsiasi sede universitaria nazionale, o di altro titolo equipollente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. Più in dettaglio, per i candidati in possesso di un titolo di laurea italiano, i requisiti curricolari sono soddisfatti possedendo una laurea triennale in una delle seguenti classi del D.M. 270/2004 (o corrispondenti nell'ex D.M. 509/99) o una laurea magistrale in una delle seguenti classi del D.M. 16/03/2007:

  • L-2 Biotecnologie
  • L-13 Scienze biologiche
  • L-26 Scienze e Tecnologie Alimentari
  • L-27 Scienze e Tecnologie Chimiche
  • L/SNT3 Classe delle lauree in Professioni sanitarie tecniche
  • LM-6 Biologia
  • LM-9 Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
  • LM-13 Farmacia e farmacia industriale
  • LM-41 Medicina e chirurgia
  • LM-42 Medicina veterinaria
  • L-29 Laurea in scienze e tecnologie farmaceutiche
  • LM-21 Ingegneria biomedica
  • L/SNT1-4 Classe delle lauree in Professioni sanitarie tecniche
  • LM-41 Odontoiatria

e nei cui Piani di Studio siano stati conseguiti almeno 30 CFU in qualsiasi dei seguenti settori: CHIM/01, CHIM/03, CHIM/06, BIO/10, BIO/11, BIO/12, BIO/06, BIO/13, BIO/14, BIO/17, BIO/18, VET/01, VET/02, MED/03, MED/46.

  L’acquisizione di un congruo numero di CFU nei suddetti SSD garantisce il possesso di un’elevata preparazione nell’ambito delle seguenti discipline ritenute indispensabili e delle relative metodologie di base ad esse applicate: chimica, biochimica e biologia molecolare, citologia, fisiologia cellulare e colture cellulari, genetica e genetica medica.
Per agevolare i candidati nel raggiungimento di un’adeguata preparazione in ingresso, il CdS organizza annualmente, prima della scadenza delle iscrizioni, specifici corsi di preparazione relativi alle discipline inerenti ai suddetti requisiti conoscitivi ritenuti indispensabili.
Eventuali integrazioni curriculari in termini di CFU devono essere acquisite prima della verifica della preparazione individuale (art. 6 comma 1 del D.M. 16/03/2007).

Requisiti di adeguatezza della preparazione personale:
Ai sensi dell'art. 6, comma 2, del D.M. 270/04, oltre ai requisiti curriculari d'accesso di cui sopra, l'adeguatezza della preparazione personale viene verificata mediante test a risposta multipla e vero/falso e/o un colloquio con apposita commissione. Gli argomenti dettagliati relativi ai requisiti conoscitivi richiesti e tutte le informazioni inerenti alla prova di valutazione della preparazione individuale in ingresso al CdS saranno dettagliati nel regolamento del corso di studio e pubblicizzati con congruo anticipo sul sito web dell’Ateneo.

 
 
Ultimo aggiornamento: 10-06-2021
Seguici su