Sbocchi occupazionali

Consulente legale/giurista di impresa

Il consulente legale di impresa collabora e provvede alla stipulazione di tutta la contrattualistica d'impresa: dalla redazione di statuti societari alla predisposizione di contratti con clienti e fornitori, contratti di licensing di assets intangibili (marchi e brevetti). Partecipa nella gestione di operazioni complesse quali quotazione in borsa, l’acquisizione di imprese, la vendita di rami di azienda. Presta consulenza legale con riferimento alle relazioni con i concorrenti, con enti creditizi ed amministrazioni pubbliche.

 

L'esperto legale d'impresa deve padroneggiare in maniera completa la normativa europea e nazionale relativa al diritto d’impresa. In particolare, conosce le norme europee a tutela della concorrenza e del mercato, le normative (italiane ed europee) sulla fiscalità di impresa, le normative relative alla contrattualistica commerciale, con particolare riferimento alla tutela del consumatore e della privacy, le norme relative al mercato dei beni intangibili e al mercato dei trasporti.

 

Sbocchi occupazionali

Consulente negli studi professionali e nelle imprese private e pubbliche. Il percorso consente, altresì, di intraprendere la carriera manageriale all’interno delle aziende tanto private quanto pubbliche.

 

Economista d’impresa

L’economista d’impresa svolge attività di consulenza ai privati e alle imprese (internamente o come consulente esterno). Con riferimento ai privati, presta assistenza relativamente alla scelta e pianificazione degli investimenti, alle soluzioni di finanziamento, alle modalità operative (es. redazione di un business plan) relative alla creazione di un’attività di impresa. Con riferimento all’impresa, l’economista presta consulenza in ambito contabile e fiscale, predispone piani aziendali e strategie operative di breve e di lungo periodo relativamente al management di impresa (analizzando l’impatto delle relative decisioni sul mercato e sui concorrenti), offre consulenza relativamente alle tecniche di gestione degli asset intangibili.

 

L’economista d’impresa conosce la normativa relativa al diritto d’impresa, con particolare riferimento alle norme di diritto UE relative al funzionamento del mercato unico, alle norme a tutela della concorrenza, alla fiscalità internazionale. Padroneggia la teoria dei contratti, conosce i principi dell’economia e della gestione delle imprese e dell’organizzazione industriale. Vanta competenze nel campo dell’economia dell’innovazione. Detiene una solida padronanza dei principi contabili internazionali e i medoti di valutazione dell'azienda al fine di predisporne la contabilità attendibile.

 

Sbocchi occupazionali

L’economista d’impresa, oltre a trovare impiego come libero professionista nelle professioni economiche (previo superamento dell’esame di abilitazione nazionale), e dunque operare come dottore commercialista o revisore contabile, può fungere da Componente di collegi sindacali e di consigli di amministrazione di società pubbliche e private. Può altresì fungere da consulente esperto in materia aziendale, fiscale, in gestione e valorizzazione dell’innovazione tecnologica, economia della concorrenza.

 

Specialista in contabilità

L’economista esperto in contabilità analizza e interpreta i dati contabili al fine di predisporre pareri e redigere proposte operative su questioni contabili, fiscali e finanziarie; certifica la correttezza e la conformità delle scritture aziendali alle disposizioni normative e regolamentari; assiste e partecipa attivamente all’attività di gestione e cura delle scritture contabili e del bilancio di impresa.

 

L’economista esperto in contabilità vanta competenze altamente specializzate con riferimento alle tecniche di valutazione e gestione dei costi nelle aziende, alla contabilità direzionale e al management di impresa. Conosce altresì la normativa fiscale e di biancio.

 

Sbocchi occupazionali

L’economista esperto in contabilità si colloca nel mondo del lavoro vuoi come libero Professionista nelle discipline economiche (previo superamento dell’esame di abilitazione), vuoi come consulenti esterno (indipendente o facente parte di una società di revisione) o interno all’azienda.

 

Specialista dell’economia aziendale

L’economista specializzato in economia aziendale studia la struttura e il ciclo di produzione di imprese o di organizzazioni al fine di elaborare la strategia più efficiente a migliorarne le prestazioni, nonché meglio rispondere agli stimoli del mercato.

 

Lo specialista dell'economia aziendale deve possedere un’accurata conoscenza del management e della strategia di impresa, del public management, e della contabilità direzionale. Padroneggia altresì la normativa sulla fiscalità di impresa e sulla valorizzazione dell’innovazione tecnologica e dei beni intangibili.

 

Sbocchi occupazionali

L’economista specializzato in economia aziendale si colloca nel mondo di lavoro come analista di strategie di produzione aziendale; consulente di gestione aziendale; economista di impresa; esperto di valorizzazione dell’innovazione tecnologica e comunicazione di impresa.

 

Funzionario giuridico in autorità di settore, organizzazioni rappresentative di imprese ed altri enti

 

Funzionario impiegato presso l’ufficio legale di Autorità di settore indipendenti che vigilano sull’equilibrio concorrenziale dei mercati, sula tutela del consumatore, sul corretto comportamento degli operatori economici attivi in un dato contesto di mercato, con mansioni di studio, ricerca, predisposizione di dossier, partecipazione ad indagini conoscitive, predisposizione di comunicazione di addebiti alle imprese il cui comportamento confligge con la normativa di settore, etc.

Funzionario impiegato presso l’area legale o il centro studi di Autorità di settore indipendenti ovvero di Organizzazioni Rappresentative di Imprese o ancora Centri di Studio dedicati al Diritto di Impresa, con mansioni relative alla predisposizione di studi settoriali, di regolamenti, di consulenza alle Istituzioni su tematiche giuridiche innovative.

 

Il funzionario impiegato presso l’ufficio legale di Autorità di settore indipendenti, ovvero presso il centro studi di Organizzazioni Rappresentative di Imprese o ancora Centri di Studio dedicati al Diritto di Impresa, padroneggia il diritto d’impresa in tutte le sue declinazioni e conosce i modelli di analisi economica necessari a meglio analizzare le ricadute nel mercato delle strategie imprenditoriali.

 

Sbocchi occupazionali

Autorità indipendenti (AGCM, AGCOM, Autorità per l’Energia Elettrica e il GAS, ecc.), Istituzioni internazionali (Commissione Europea, Ufficio Europeo dei Brevetti, BCE, ecc.), Organizzazioni rappresentative di imprese (Confindustria, Confartigianato, Assonime, etc.), enti di ricerca, Uffici Studi di banche e intermediari finanziari.

 

Funzionario economico in autorità di settore, organizzazioni rappresentative di imprese ed altri enti

Funzionario impiegato presso l’area economica di Autorità di settore indipendenti che vigilano sull’equilibrio concorrenziale dei mercati, sula tutela del consumatore, sul corretto comportamento degli operatori economici attivi in un dato contesto di mercato, con mansioni di studio, ricerca, predisposizione di dossier, analisi di mercato, partecipazione ad indagini conoscitive (con compiti relativi alla delineazione del mercato rilevante e misurazione delle quote di fatturato detenute dalle imprese, assessment delle ricadute sul mercato delle condotte), predisposizione di comunicazione di addebiti, quantificazione del danno economico prodotto dalle condotte, etc.

Funzionario impiegato presso l’area economica o il centro studi di Autorità di settore indipendenti ovvero di Organizzazioni Rappresentative di Imprese o ancora Centri di Studio dedicati al Diritto di Impresa, con mansioni relative alla predisposizione di studi settoriali, indagini di mercato, di consulenza alle Istituzioni su problematiche economiche innovative.

 

Il funzionario impiegato presso l’area economica di Autorità di settore indipendenti, ovvero presso il centro studi di Organizzazioni Rappresentative di Imprese o ancora Centri di Studio dedicati all’Economia delle Imprese e dei mercati, padroneggia la teoria dei giochi e dei contratti, l’economia e la gestione delle imprese, la microeconomia e l’organizzazione industriale e il diritto e la politica della concorrenza. Conosce il diritto d’impresa e l’economica dell’innovazione, con adeguate competenze anche in relazione alle tecniche di protezione, gestione e valorizzazione degli assets intangibili.

 

Sbocchi occupazionali

Autorità indipendenti (AGCM, AGCOM, Autorità per l’Energia Elettrica e il GAS, ecc.), Istituzioni internazionali (Commissione Europea, Ufficio Europeo dei Brevetti, BCE, ecc.), Organizzazioni rappresentative di imprese (Confindustria, Confartigianato, Asson.


 

 
 
Ultimo aggiornamento: 13-05-2019
Seguici su