Le 10 cose da sapere sui Dottorati di Ricerca


1. Cos’è un corso di Dottorato?
Il titolo di dottore di ricerca o “Phylosophy Doctor” (Ph.D.) è il più alto titolo accademico. È finalizzato a fornire un’approfondita cultura scientifica in settori specifici. La ricerca costituisce l’impegno prioritario e viene svolta sotto la guida di un docente di elevata qualificazione scientifica (Tutore).

2. Cos’è un dottorato industriale?
Il corso di dottorato può valorizzare programmi di ricerca industriale avviando sinergie con enti o imprese in cui si svolge parte del percorso per sviluppare competenze tecniche e manageriali al fine di aumentare l’occupabilità dei dottori di ricerca nel settore privato.

3. Cos’è un dottorato internazionale?

Un corso di dottorato può essere realizzato in collaborazione con istituzioni estere di ricerca di alta qualificazione. Prevede la mobilità di dottorandi, docenti e ricercatori e il conferimento del titolo può essere  congiunto (valido in tutti i Paesi coinvolti) o multiplo (a valere solo nel Paese di conferimento).

4. Quali prospettive di lavoro può offrire il dottorato di ricerca?
Le tre le strade che si prospettano ad un dottore di ricerca sono quella accademica, ricercatore attivo in strutture di ricerca pubbliche o private e management in aziende ad alta tecnologia.

5. Come scegliere un corso di dottorato?

Il corso di dottorato richiede una forte motivazione personale,  studio e impegno. Qualificante è il contesto operativo  e quindi le risorse strutturali, strumentali e i progetti di ricerca messi a disposizione dalla sede del corso e la qualificazione scientifica di docenti e ricercatori.

6. Come si è ammessi al corso di dottorato?

L’ammissione a un corso di dottorato richiede un concorso. Il bando è pubblicato ogni anno sui siti della sede universitaria del corso,  dell’Euraxess e del Miur durante i mesi estivi.

7. Quando si accede alla borsa di studio di dottorato?
L’ammissione al corso di dottorato avviene dopo una prova di valutazione dei candidati. I primi posti nella graduatoria di merito accedono alla borsa che verrà erogata  dopo che avranno regolarizzato l’iscrizione.

8. Come si svolge un corso di dottorato?
La frequenza al corso è obbligatoria. Il percorso formativo schematicamente segue tre fasi: fase conoscitiva per acquisire una dettagliata conoscenza teorico-pratica delle tematiche del corso; fase di ricerca attiva; fase di tipo organizzativo-gestionale volta a potenziare le capacità logico-comunicative e manageriali del dottorando.

9. Per quali motivi si può essere esclusi dal DdR?

Alla fine di ciascun anno di Corso il dottorando presenta al Collegio dei Docenti una relazione sulle attività formative e di ricerca svolte. Solo dopo valutazione positiva, il dottorato può accedere all’anno successivo o all’esame finale.

10. Come si consegue il titolo di dottore di ricerca?

L’esame finale consiste nella elaborazione e discussione di una tesi di ricerca.

 
 
 
Ultimo aggiornamento: 11-02-2014
Seguici su