Ciclo di seminari di Etnologia e Storia religiosa d'Europa

Si conclude giovedì 31 maggio, alle ore 17.30, il ciclo di seminari di Etnologia e Storia religiosa d’Europa presso la sala delle lauree della Facoltà di Scienze Politiche e Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Teramo. La prossima relazione Villancicos de negros: dall’intrattenimento della nobiltà iberica all’evangelizzazione degli schiavi dell’altopiano messicano, sarà di Marcello Piras (ADAM | Association for Darwinian Afrocentric Musicology). 

 

Quella che in generale viene chiamata “musica afroamericana” si immagina sia sorta negli USA più o meno nell’Ottocento. In realtà essa ha una storia molto più lunga e complicata che può essere fatta risalire perlomeno al medio Quattrocento, quando cominciò la tratta portoghese degli schiavi africani. Questo fenomeno diede origine a stili e generi musicali che furono di gran moda nel Rinascimento, attraversarono l’oceano e finirono per diventare parte integrante di un colossale programma di evangelizzazione, in cui molto diedero e molto ricevettero. Il materiale documentario su questi fatti storici, finora ritenuto scarso, sparpagliato tra tante aree e discipline di studio, permette oggi di delineare un percorso logico e coerente che non ha mai trovato posto nelle storie della musica tradizionali.

 

-------------------

Marcello Piras è uno dei più autorevoli studiosi italiani di jazz e musiche nere. Ha pubblicato numerosi saggi in italiano e in inglese, e ha insegnato in conservatori italiani e università degli USA. È stato direttore esecutivo della collana nazionale statunitense di edizioni critiche MUSA (A-R Editions). Dal 2006 vive in Messico, dove ricerca la musica del Barocco coloniale.

 
 

 
Ultimo aggiornamento: 28-05-2018
Seguici su