Qualità della didattica

L’Assicurazione della Qualità della didattica è l’insieme di attività per la definizione di obiettivi, azioni concrete e di verifica che permettono di realizzare le politiche della qualità e di migliorare l’offerta formativa delle diverse strutture dell’Ateneo. La qualità della didattica viene monitorata attraverso la compilazione periodica dei documenti previsti dall’ANVUR, nello specifico:

 

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS)

 

E’ scheda informatizzata all’interno della quale il Corso di Studio raccoglie le informazioni sulla propria attività. È necessaria per:

  • definizione dell’offerta formativa;
  • comunicazione a studenti, famiglie, mondo del lavoro e, più in generale, a tutte le parti interessate;
  • attività di auto‐valutazione e riesame;
  • valutazione periodica e l’accreditamento.

Con la redazione della SUA‐CdS, il Corso di Studio persegue le seguenti finalità:

  • dichiara agli studenti e alle altre parti interessate i contenuti e i metodi della formazione, orienta e delimita le aspettative sui risultati di apprendimento e sulla capacità del Corso di Studio di favorirne il raggiungimento;
  • mette in opera gli strumenti per praticare uno spazio pubblico a cui utenti e parti interessate possano accedere per formarsi un’opinione e formulare un giudizio informato; apre uno spazio politico in cui gli organi regolatori compiano le loro scelte sulla base di elementi di informazione e giudizio ben fondati e verificabili nello spazio pubblico (pubblicazione informazioni su Universitaly).
 

Scheda di monitoraggio annuale

 

E’ un sintetico commento critico a indicatori riguardanti carriere degli studenti, attrattività e internazionalizzazione, occupabilità dei laureati, quantità e qualificazione del corpo docente, soddisfazione dei laureati, che i CdS devono redigere secondo un modello predisposto dall’ANVUR E’ redatta dalla Commissione per l’Assicurazione della QualitàdelCorso di Studi (Commissione AQ).

 

 

Rapporto di riesame ciclico

 

Rapporto redatto secondo un modello predisposto dall’ANVUR, contiene una autovalutazione approfondita dell’andamento del CdS con l’indicazione puntuale dei problemi e delle proposte di soluzione da realizzare nel ciclo successivo. E’ redatto, con una periodicità non superiore ai 5 anni, dalla Commissione per l’Assicurazione della QualitàdelCorso di Studi (Commissione AQ).

 

Il monitoraggio e la valutazione delle attività formative sono svolte anche dalle Commissioni paritetiche docenti-studenti, costituite a livello di Facoltà, che annualmente redigono una relazione che raccoglie gli esiti della loro attività, e dal Nucleo di Valutazione.

 

Le attività di monitoraggio e valutazione si basano su molteplici informazioni, tra cui quelle derivanti dalla Rilevazione dell’opinione degli studenti.

 
 
Ultimo aggiornamento: 07-04-2017
Seguici su