N.001

LA COPPA DEL MONDO PER LA PRIMA VOLTA IN UNA UNIVERSITÀ.

Teramo, 31 ottobre 2008 - La Coppa del Mondo FIFA entrerà per la prima volta in un'Università. Infatti, nel suo tour nelle province italiane, lunedì 3 novembre, farà tappa nella sede di Atri dell'Ateneo di Teramo.
L'iniziativa - organizzata dall'Università degli Studi di Teramo in collaborazione con il Comune di Atri - prevede dalle ore 10.00 alle 13.00, nel cortile di Palazzo Duchi d'Acquaviva, l'esposizione al pubblico del prestigioso trofeo conquistato nel 2006 dagli Azzurri a Berlino.
Nel pomeriggio la Coppa sarà trasferita al Teatro comunale di Atri dove, alle ore 16.00, si terrà un incontro di studio dal titolo L'Università per lo sport. Campioni nel mondo della formazione , al quale parteciperanno Giancarlo Abete, presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Luciano Russi, dell'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma e promotore del polo sullo sport dell'Ateneo di Teramo, Gabriele Gravina, dirigente federale e docente dell'Università di Teramo.
Il Convegno sarà aperto dai saluti di Mauro Mattioli, rettore dell'Università degli Studi di Teramo, Gabriele Astolfi, sindaco di Atri, Adolfo Pepe, preside della Facoltà di Scienze politiche, e Giuseppe Sorgi, presidente del Corso di laurea magistrale in Management delle imprese sportive.
Coordinerà i lavori Adolfo Noto, dell'Università degli Studi di Teramo.
Nel corso dell'incontro sarà affrontato il tema della formazione di nuove generazioni di dirigenti sportivi, ma anche i rapporti fra istituzioni sportive e Università, con particolare riguardo alla collaborazione tra la Federazione Italiana Giuoco Calcio e l'Università degli Studi di Teramo.
Non è un caso che, varcando per la prima volta la soglia di un Ateneo, la Coppa del mondo entri all'Università di Teramo che, dal 1995 ha istituito ad Atri, prima in Italia, numerosi corsi di studio dedicati allo sport, nella convinzione che per il governo di un fenomeno centrale nella vita sociale ed economica fosse necessaria una classe dirigente adeguatamente formata. È nato, così, un laboratorio di studio pionieristico, in cui ricerca e didattiche multidisciplinari applicate allo sport hanno prodotto risultati unici per originalità e novità culturale.
Attualmente il polo universitario atriano comprende il Corso di laurea in Scienze del turismo e dello sport (II e III anno); il Corso di laurea magistrale in Management delle imprese sportive e il Dottorato di ricerca in Critica storica, giuridica ed economica dello sport.
REDAZIONE UFFICIO STAMPA

 
Ultimo aggiornamento: 31-10-2008
Seguici su