Prof. CALZARANO Francesco
Prof. CALZARANO Francesco

Email: fcalzarano@unite.it

Telefono: 0861-266897

Facoltà di appartenenza: BIOSCIENZE E TECNOLOGIE AGRO-ALIMENTARI E AMBIENTALI


 
 
 
 

Curriculum accademico

 

Curriculum vitae

Nome: Francesco
Cognome: CALZARANO
Indirizzo: Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agroalimentari e Ambientali, Università degli Studi di Teramo, Via C. R. Lerici, 1
Mosciano S.A., 64023 Teramo, Italia; V. Renato Balzarini 1, 64100, Teramo 

Telefono: 0861266897
Cellulare: 3471199033
Email: fcalzarano@unite.it



ATTIVITA' DI RICERCA
L'attività di ricerca del Dott. Francesco CALZARANO, svolta nell'ambito della Patologia vegetale, ha riguardato le tecniche di applicazione dei fitofarmaci, l'eziologia, l'epidemiologia e la difesa della vite e dell'actinidia con particolare riferimento alle malattie del legno. Nell'ambito di tali aree il Dott. Francesco Calzarano ha acquisito esperienza sotto la guida del Prof. Augusto Cesari del Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), sezione Fitoiatria, dell'Università degli Studi di Bologna e del Dott. Stefano di Marco del Centro di Studi dei Fitofarmaci del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).
Dal 1995 ha sviluppato la propria attività di ricerca nell'ambito dei gruppi di lavoro IOBC/WPRS Integrated control in viticulture e "Lien de la vigne-VINELINK".
Negli anni 1995-1996 ha frequentato l'Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria dell'Università di Firenze dove ha acquisito tecniche di isolamento di microrganismi fungini; nel 1998 ha isolato in anteprima cinque specie fungine responsabili di una nuova forma di deperimento lignicolo del Kiwi, denominata poi "Carie dell'Actinidia" identificate in collaborazione con il Prof. W. Gams del Centralbureau voor Schimmelcultures di Baarn (Olanda).
Ha svolto anche ricerche come consulente per l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) producendo una guida per la ricerca dei residui di fitofarmaci nell'ambiente della regione Abruzzo.
Recentemente la sua attività di ricerca è stata incentrata anche su studi interdisciplinari come quelli sui decrementi qualitativi della produzione di vite ed actinidia determinati dalle malattie del legno e sulle relazioni tra nutrizione minerale e malattie delle piante, o riguardanti la messa a punto di un metodo per l'estrazione delle fitoalessine e la loro determinazione in foglie ed acini di viti affette da esca proper.


ESPERIENZE PROFESSIONALI E FORMAZIONE


2004 - oggi:
Università degli Studi di Teramo
Posizione: Ricercatore in Patologia vegetale (confermato dal 31/12/2007)
Insegnamenti: Titolare del Corso Integrato: Patologia, Entomologia e Fitoiatria della vite e docente del modulo Patologia e Fitoiatria della vite

1999 - 2003:
Università degli Studi di Teramo
Posizione: Professore a Contratto in Produzioni vegetali
Insegnamenti:Produzioni vegetali (4 anni accademici)

1994 - 1999:
Università di Bologna, Centro di Ricerche Viticole ed Enologiche (CRIVE) e Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), Sezione Fitoiatria.
Borsista CO.DI.TE. (Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive della Provincia di Teramo) nell'ambito del progetto: "Studio per la messa a punto di nuove metodologie di difesa contro il mal dell'esca della vite".
Referenti scientifici: Prof. Augusto Cesari, Dr. Stefano Di Marco

1995 - 1996:
Università di Firenze, Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria dell'Università di Firenze.
Tirocinio di formazione tecnico-scientifica per l'acquisizione di metodi di isolamento di microrganismi fungini fitopatogeni.
Referenti scientifici: Prof. Laura Mugnai and Prof. Giuseppe Surico

1992 - 1993:
Università di Bologna, Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), Sezione Fitoiatria.
Borsista ERSO (Ente per la Ricerca, Sperimentazione, Divulgazione in Ortofrutticoltura, Floricoltura e Sementi), Regione Emilia-Romagna: "Ricerche sulla razionalizzazione delle tecniche di applicazione dei fitofarmaci e taratura delle macchine irroratrici"
Referente scientifico: Prof. Augusto Cesari

Anno Accademico 1990-1991
Laurea in Scienze Agrarie, Università di Bologna.


COLLABORAZIONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

· Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare, sezione Fitoiatria, dell'Università degli Studi di Bologna.
· Area di Ricerca CNR (Consiglio Nazionale Ricerche), IBIMET, Bologna.
· Dipartimento di Biotecnologie Agrarie, Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria, dell'Università degli Studi di Firenze.
· Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta, dell'Ambiente e delle Produzioni Animali dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II".
· IOBC/WPRS Working group "Integrated control in viticulture".
· International Council on Grapevine Trunk Diseases.

ABILITA'
· Team management
· Project management
· Progettazione e conduzione di ricerche sui metodi di controllo di funghi fitopatogeni
· Tecniche di isolamento di funghi fitopatogeni
· Specialista in malattie del legno di vite ed actinidia


PROGETTI FINANZIATI
Progetto Interregionale : "Mal dell'esca della vite: ricerca e sperimentazione in vivaio ed in campo per la prevenzione e la cura della malattia", affidata dall'ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale di Sviluppo Agricolo della Regione Toscana) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MìPAF); 2004 - 2008.
Finanziamento: 500.000 € (4 anni)
Ruolo: Responsabile di Unità Operativa dal 2005 al 2008.

Progetto: "Valutazione dell'inquinamento ambientale da xenoestrogeni e loro effetti sulle capacità riproduttive dei mammiferi" - Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) su fondi del Ministero della Sanità; 1999-2001
Funding: 500.000 € (3 anni)
Ruolo: Consulente

Progetto: "Studio per la messa a punto di nuove metodologie di difesa contro il mal dell'esca della vite" svolto dal Centro di Ricerche Viticole ed Enologiche (CRIVE) dell'Università di Bologna, commissionato dal Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive della Provincia di Teramo e finanziato dalla Fondazione della Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo; 1994 - 1999
Funding: 120.000 € (4 anni)
Ruolo: Borsista



LIBRI E CAPITOLI DI LIBRO
Guida Alla Ricerca Dei Residui Di Fitofarmaci Nella Regione Abruzzo, 2003. F. Calzarano, N. Ferri, E. Sisino, E. Marchi CD-Rom pp. 303; realizzato nell'ambito del Progetto "Valutazione dell'inquinamento ambientale da xenoestrogeni e loro effetti sulle capacità riproduttive dei mammiferi", realizzato dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) su fondi del Ministero della Sanità, 1999 - 2001;

Presenza del mal dell'esca nell'area viticola della provincia di Teramo - strategie sperimentali di difesa a basso impatto ambientale, 2005. A. Cesari, S. Di Marco, F. Calzarano. Monografia, Media Edizioni, p. 59; realizzato nell'ambito del Progetto "Studio per la messa a punto di nuove strategie di difesa dal mal dell'esca della vite" realizzato dal Centro di Ricerche Viticole ed Enologiche (CRIVE) dell'Università di Bologna e commissionato dal Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive della Provincia di Teramo su fondi della Fondazione della Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo, 1994 - 1999;

Il mal dell’esca della vite in Abruzzo, 2010. F. Calzarano e V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF); Sezione III, Capitolo III.1.

 

Effetti dell’esca sulla qualità di mosti e vini, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.1.

 

Stato nutrizionale di viti affette da esca, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.2.

 

Contenuto di trans-resveratrolo in foglie e acini di viti colpite da esca, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.3.

 

Effetto di trattamenti nutrizionali sulla comparsa dei sintomi fogliari e su caratteristiche compositive della produzione in vigneti affetti da esca propria, 2010. F. Calzarano, C. Amalfitano,L. Seghetti, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VII, Capitolo VII.6.

Curriculum english version

 

Curriculum vitae

CONTACT INFORMATION
Name: Francesco
Surname: CALZARANO
Sex: Male
Address: Department of Food Science, University of Teramo, Via C.R. Lerici 1,
City, State, Zip: Mosciano S.A., Teramo, Italy, 64023
Telephone: 00390861266897
Cell Phone: 00393471199033
Email: fcalzarano@unite.it

SUMMARY STATEMENT
Research: The research activity of Dr. Francesco CALZARANO, carried out in the Plant pathology area, has been focused on the pesticide application techniques, the aetiology, epidemiology and control of grapevine and kiwifruit diseases with a special attention to trunk diseases. In these research areas Dr. Francesco CALZARANO has gained experience under the supervision of Prof. Augusto CESARI of the Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), sezione Fitoiatria, dell'Università degli Studi di Bologna and of Dr. Stefano di Marco del Centro di Studi dei Fitofarmaci del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Since 1995 he developed his research activity within the Working Groups IOBC/WPRS Integrated control in viticulture and "Lien de la vigne-VINELINK".
During the period 1995-1996 he worked as a research fellow at the Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria, Università di Firenze where he acquired technical skills in the isolation of phytopathogenic fungi; in 1998 he isolated five fungal species responsible of a novel type of trunk disease of kiwifruit, then entitled "Wood decay of kiwifruit", identified in collaboration with Prof. W. Gams del Centralbureau voor Schimmelcultures di Baarn (Holland).
He has worked as research consultant for the Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) writing and editing a guide for the research of agrochemical residues in the environment.
Recently his research activity has been also focused on interdisciplinary studies such as the study of the loss in quality determined by trunk diseases, the relationship between mineral nutrition and plant diseases and the optimization of an protocol for the extraction of phythoalexins and their determination on leaves and berries affected by esca proper.


EDUCATION AND EMPLOYMENT HISTORY


2004 - present:
University of Teramo, Italy
Position: Assistant Professor of Plant Pathology, (Permanent position)
Courses: Pathology and Protection of Grapevine

1999 - 2003 (four years):
University of Teramo, Italy
Position: Contract Professor of Crop Production
Courses: Crop Production

1994 - 1999:
University of Bologna, Research Center of Enology and Viticulture (CRIVE) and Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), Crop protection Area, Bologna ITALY.
Research Fellow in the Project: "Study for the optmisation of novel methods of protection against esca disease of grapevine".
Supervisors: Prof. Augusto Cesari, Dr. Stefano Di Marco

1995 - 1996:
University of Florence, Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria, Florence ITALY
Research fellow: "Techniques for the isolation of pathogenic fungi"
Supervisor: Prof. Laura Mugnai and Prof. Giuseppe Surico

1992 - 1993:
University of Bologna, Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare (DIPROVAL), sezione Fitoiatria, Bologna ITALY
Research Fellow ERSO (Ente per la Ricerca, Sperimentazione, Divulgazione in Ortofrutticoltura, Floricoltura e Sementi), Regione Emilia-Romagna, Italy: "Research on the rationalisation of pesticide application tecnique and calibration of sprayers"
Supervisor: Prof. Augusto Cesari

Academic year 1990-1991
Degree in Agricultural Sciences, University of Bologna.


NATIONAL AND INTERNATIONAL COLLABORATIONS

· Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agro-Alimentare, sezione Fitoiatria, dell'Università degli Studi di Bologna.
· Area di Ricerca CNR (Consiglio Nazionale Ricerche), IBIMET, Bologna.
· Dipartimento di Biotecnologie Agrarie, Istituto di Patologia e Zoologia Forestale ed Agraria, dell'Università degli Studi di Firenze.
· Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e dell'Ambiente dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II".
· IOBC/WPRS Working group "Integrated control in viticulture".
· International Council on Grapevine Trunk Diseases

SKILLS
· team management
· project management
· design and field practice in pesticide application trials
· isolation techniques of phytopathogenic fungi
· trunk disease specialist


FUNDED PROJECTS
Interregional Project : "Esca of grapevine, research and experiment in the nursery and in the field for prevention and cure", commissioned by ARSIA - Toscana (Regional Agency for Development and Innovation in Agriculture and Forestry) and funded by the Ministry of Agriculture and Forestry Policy, Italy (MìPAF); 2004 - 2008.
Funding: 500.000 € (4 yrs.)
Role: Coordinator from 2005 to 2008.

Project: "Evaluation of environmental pollution from xeno-estrogens and their effect on the reproductive ability of mammals"- Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) Funded by Ministero della Sanità, Italy; 1999 - 2001
Funding: 500.000 € (3 yrs.)
Role: Consultant

Project: "Study for the optimisation of new protection strategies against esca disease of grapevine" carried out from the Research Center of Enology and Viticulture (CRIVE) dell'Università di Bologna e commissioned by Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive della Provincia di Teramo funded by Fondazione della Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo; 1994 - 1999
Funding: 120.000 € (4 yrs.)
Role: Research fellow



BOOKS AND CHAPTERS

Guida Alla Ricerca Dei Residui Di Fitofarmaci Nella Regione Abruzzo, 2003. F. Calzarano, N. Ferri, E. Sisino, E. Marchi CD-Rom pp. 303; realizzato nell'ambito del Progetto "Valutazione dell'inquinamento ambientale da xenoestrogeni e loro effetti sulle capacità riproduttive dei mammiferi", realizzato dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) su fondi del Ministero della Sanità, 1999 - 2001;

Presenza del mal dell'esca nell'area viticola della provincia di Teramo - strategie sperimentali di difesa a basso impatto ambientale, 2005. A. Cesari, S. Di Marco, F. Calzarano. Monografia, Media Edizioni, p. 59; realizzato nell'ambito del Progetto "Studio per la messa a punto di nuove strategie di difesa dal mal dell'esca della vite" realizzato dal Centro di Ricerche Viticole ed Enologiche (CRIVE) dell'Università di Bologna e commissionato dal Consorzio di Difesa delle Produzioni Intensive della Provincia di Teramo su fondi della Fondazione della Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo, 1994 - 1999;

Il mal dell’esca della vite in Abruzzo, 2010. F. Calzarano e V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF); Sezione III, Capitolo III.1.

 

Effetti dell’esca sulla qualità di mosti e vini, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.1.

 

Stato nutrizionale di viti affette da esca, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.2.

 

Contenuto di trans-resveratrolo in foglie e acini di viti colpite da esca, 2010.  F. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.3.

 

Effetto di trattamenti nutrizionali sulla comparsa dei sintomi fogliari e su caratteristiche compositive della produzione in vigneti affetti da esca propria, 2010. F. Calzarano, C. Amalfitano,L. Seghetti, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VII, Capitolo VII.6.

Guida Alla Ricerca Dei Residui Di Fitofarmaci Nella Regione Abruzzo, 2003. F. Calzarano, N. Ferri, E. Sisino, E. Marchi CD-Rom pp.303 realised under the Program "Evaluation of environmental pollution from xeno-estrogens and their effect on the reproductive ability of mammals" - Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e Molise (IZS) funded by Ministero della Sanità, Italy; 1999 - 2001;

Pubblicazioni

 
  1. Cesari A., Falchieri D., Barani A., Suppini S., Calzarano F., 1994. Effetti delle metodologie di applicazione dei fungicidi nella protezione della vite da Uncinula necatrix (Schw) Burr. Atti Giornate Fitopatologiche, Montesilvano Lido (PE) 9-12 maggio 1994, 1, 139-146.
  2. Calzarano F., Scannavini M., Mazzullo A., 1996. Vite: purtroppo si espande il mal dell'esca. Agricoltura, 9, 62-64.
  3. Calzarano F. e Di Marco S., 1997. Il mal dell'esca della vite: stato della ricerca. Informatore Fitopatologico, XLVII (9), 9-20.
  4. Di Marco S., Mazzullo A., Calzarano F., Cesari A., 1997. First results on the activity of fosetyl Al and phosphorous acid on black measles "Esca" disease. Proceedings of the 10th Congress of the Mediterranean Phytopathological Union, Montpellier (France) 1-5 June, 419-423.
  5. Mazzullo A., Calzarano F., Di Marco S., 1997. Attività di fosetyl Al e di acido fosforoso su funghi precursori associati al mal dell'esca della vite in ambiente controllato. Atti Convegno "La difesa della vite: problemi emergenti e possibili soluzioni", Incontri Fitoiatrici, 3-4 ottobre, Torino, 36.
  6. Di Marco S., Mazzullo A., Calzarano F., 1998. Further evidence for the activity of fosetyl Al (Aliette Ca) and phosphorous acid on fungi involved in esca disease. Integrated Control in Viticulture, Bulletin OILB/SROP, Vol. 21 (2), 37-39.
  7. Calzarano F. e Mazzullo A., 1998. Speciale "La difesa della vite: Il mal dell'esca". Agricoltura, 4, 45-46.
  8. Di Marco S., Mazzullo A., Calzarano F., Cesari A., 1999. In vitro studies on the phosphorous acid and vitis stilbenes interaction, and in vivo fosetyl Al activity towards Phaeoacremonium grapevine wood decay agents. In: Modern Fungicides and Antifungal Compounds II, BCPC monograph (British Crop Protection Council), 171-177.
  9. Calzarano F., Di Marco S., Montuschi C., Spada G., Cesari A., 1999. Una forma di deperimento lignicolo, affine al mal dell'esca della vite, colpisce i frutteti italiani di Actinidia deliciosa. Informatore Fitopatologico, XLIX (9), 12-15.
  10. Mazzullo A., Calzarano F., Di Marco S., Cesari A., 2000. Experiences on the control of esca disease fungi by fosetyl Al. IOBC/WPRS Bulletin, Vol.23 (4) 77-78.
  11. Di Marco S., Calzarano F., Gams W., Cesari A., 2000. A new wood decay of kiwifruit in Italy. New Zealand Journal of Crop and Horticultural Science, Vol.28: 69-73.
  12. Di Marco S., Mazzullo A., Calzarano F., Cesari A., 2000. The control of esca: status and perspective. Phytopathologia Mediterranea, 39, 232-240.
  13. Calzarano F. e Di Marco S., 2001. Verifiche di strategie a basso impatto ambientale basate sull'utilizzo di tecniche di microiniezione al tronco su viti affette da "mal dell'esca" nel comprensorio viticolo della Provincia di Teramo. Atti Convegno Metodologie avanzate di Ricerca e Tematiche Strategiche per lo Sviluppo del Settore Agro-Alimentare, Facoltà di Agraria, Mosciano S.A., Teramo, 6-7 dicembre 2000, 199-203.
  14. Mascini M., Calzarano F., Palchetti I., Del Carlo M., Flori P., Cozzani I., 2001. Acquisizioni preliminari sull'utilizzo di sensori elettrochimici nella determinazione del residuo di prodotti antiparassitari in viticoltura. Atti Convegno Metodologie avanzate di Ricerca e Tematiche Strategiche per lo Sviluppo del Settore Agro-Alimentare, Facoltà di Agraria, Mosciano S.A., Teramo, 6-7 dicembre 2000, 144-149.
  15. Calzarano F., Cichelli A., Odoardi M., 2001. Preliminary evaluation of variations in composition induced by esca on cv. Trebbiano d'Abruzzo grapes and wines. Phytopathologia Mediterranea, 40, Supplement, S443-448.
  16. Di Marco S., Osti F., Roberti R., Calzarano F., Cesari A., 2002. Attività di specie di Trichoderma nei confronti di Phaemoniella chlamydospora, patogeno associato al mal dell'esca della vite. Atti Giornate Fitopatologiche 2002, 2, 419-424.
  17. Mascini M., Calzarano F., Compagnone D., Pepe A., Cozzani I., Scortichini G., Del Carlo M., Mascini M., 2002. Sensori elettrochimici per la determinazione del residuo di prodotti antiparassitari in viticoltura. Atti del convegno Attualità ed interdisciplinarità della chimica analitica, Roma, 20-22 febbraio 2002, Ps.44.
  18. Calzarano F., Ferri N., Sisino E., Marchi E., 2003. Guida alla ricerca dei residui di fitofarmaci nella Regione Abruzzo. Monografia edita a cura dell' Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise G. Caporale, Sede Di Teramo. CD-ROM p.303.
  19. Calzarano F., Seghetti L., Del Carlo M., Cichelli A., 2004. Effect of esca on the quality of berries, musts and wines. Phytopathologia Mediterranea, 43, 125-135.
  20. Calzarano F., Di Marco S., Cesari A., 2004. Benefit of fungicide treatment after trunk renewal of vines with different types of esca necrosis. Phytopathologia Mediterranea, 43, 116-124.
  21. Di Marco S., Calzarano F., Osti F., Mazzullo A., 2004. Pathogenicity of fungi associated with a decay of kiwifruit. Australasian Plant Pathology, 33, 337-342.
  22. Braccini P., Calzarano F., Dalla Marta A., Di Marco S., Marchi G., Mugnai L., Orlandini S., Osti F., Surico G., 2005. Relation of esca foliar symptoms to rainfall and rainfall-related parameters. 4th International Workshop on Grapevine Trunk Diseases, January 20-21, 2005, Stellenbosch, South Africa, Phytopathologia Mediterranea, 44, 107.
  23. Cesari A., Di Marco S., Calzarano F., 2005. Presenza del mal dell'esca nell'area viticola della Provincia di Teramo e valutazione di strategie sperimentali di difesa a basso impatto ambientale. Risultati del progetto "Studio per la messa a punto di nuove metodologie di difesa contro il mal dell'esca della vite". Monografia. Media Edizioni, p. 59.
  24. Marchi G., Peduto F., Mugnai L., Di Marco S., Calzarano F., Surico G., 2006. Some observations on the relationship of manifest and hidden esca to rainfall. Phytopathologia Mediterranea, 45, 117-126.
  25. Calzarano F. e Di Marco S., 2006. Le tipologie di alterazione legnosa e l'espressione dei sintomi fogliari nell'esca propria. Atti del IV Convegno AISSA: Qualità e Sostenibilità delle Produzioni Agrarie, Alimentari e Forestali, Mosciano Sant'Angelo, 5-6 dicembre 2006, 77-78.
  26. Calzarano F., Di Marco S., Seghetti L., D'Agostino V., Osti F., Bertazza G., 2006. Decrementi qualitativi della produzione indotti dall'esca propria nei vigneti. Atti del IV Convegno AISSA: Qualità e Sostenibilità delle Produzioni Agrarie, Alimentari e Forestali, Mosciano Sant'Angelo, 5-6 dicembre 2006, 79-80.
  27. Calzarano F. and Di Marco S., 2006. Correlations among wood colonizing microorganisms, wood discoloration, decay, foliar symptoms and rainfall in vineyards affected by esca proper. 5th International Workshop on Grapevine Trunk Diseases, September 11-13, 2006, Davis, CA., USA, 71.
  28. Calzarano F. and Di Marco S., 2007. Wood discoloration and decay in grapevines with esca proper and their relationship with foliar symptoms. Phytopathologia Mediterranea, 46, 96 -101.
  29. Calzarano F., Amalfitano C., Seghetti L., D'Agostino V., 2007. Foliar treatment of esca proper affected vines with nutrients and bioactivators. Phytopathologia Mediterranea, 46, 207-217.
  30. Del Carlo M. e Calzarano F., 2007. Estrazione ed analisi di trans-resveratrolo da parti di vite affetta da mal dell'esca. XX Congresso Nazionale di Chimica Analitica,16-20 settembre 2007, Viterbo.
  31. Osti F., Calzarano F., Neri L., Predieri S., Di Marco S., 2008. Carie dell'Actinidia e qualità dei frutti. Atti 8°Convegno Nazionale Actinidia, Cuneo/Torino 27-29 novembre 2007, pp. 303-309.
  32. Calzarano F., D'Agostino V., Del Carlo M., 2008. Trans-resveratrol extraction from grapevine: application to berries and leaves from vines affected by esca proper. Analytical Letters, 41:1-13.
  33. Calzarano F. e Di Marco S., 2008. Approfondimenti sulla dinamica di colonizzazione e sulla manifestazione dei sintomi fogliari nell'esca propria. Micologia Italiana, 2, 29-41.
  34. Di Marco S., Roberti R., Calzarano F., Amalfitano C., Veronesi A., Osti F., 2008. Effects of fosetyl Al treatments on grapevine plants in esca management. Journal of Plant Pathology, 90 (2, Supplement), S2.266.
  35. Calzarano F., Amalfitano C., Seghetti L., Cozzolino V., 2009. Nutritional status of vines affected with esca proper. Phytopathologia Mediterranea, 48, 20-31.
  36. Calzarano F., D'Agostino V., Del Carlo M., 2009. Trans-resveratrol in leaves and berries of esca proper infected grapevines at different phenological growth stages. Phytopathologia Mediterranea, 48, 171-172 (abstracts).
  37. Il mal dell’esca della vite in Abruzzo, 2010. F. Calzarano e V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF); Sezione III, Capitolo III.1.
  38. Effetti dell’esca sulla qualità di mosti e vini, 2010. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino. In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.1.
  39. Stato nutrizionale di viti affette da esca, 2010. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.2.
  40. Contenuto di trans-resveratrolo in foglie e acini di viti colpite da esca, 2010. Calzarano, C. Amalfitano, L. Seghetti, M. Del Carlo, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF);  Sezione VI, Capitolo VI.3.
  41. Effetto di trattamenti nutrizionali sulla comparsa dei sintomi fogliari e su caratteristiche compositive della produzione in vigneti affetti da esca propria, 2010. F. Calzarano, C. Amalfitano,L. Seghetti, V. D’Agostino; In: “Il mal dell’esca della vite: interventi di ricerca e sperimentazione per il contenimento della malattia-Progetto MesVit” commissionato da ARSIA - Toscana (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione nel settore Agricolo-forestale) e finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Italia (MìPAF); Sezione VII, Capitolo VII.6.
  42. Calzarano F, V. D'Agostino, F. Osti and S. Di Marco (2010). Trans-resveratrol and leaf symptom expression in Esca of grapevine. Atti XVI Convegno Nazionale S.I.Pa.V Firenze 14-17 settembre 2010. Journal of Plant Pathology, 92 (4, Supplement), S4.77.
  43. Di Marco S., Osti F., Calzarano F., Roberti R, Veronesi A, Amalfitano C (2011). Effects of grapevine applications of fosetyl-aluminium formulations for downy mildew control on “esca” and associated fungi. Phytopathologia Mediterranea, 50, p. S285-S299, ISSN: 0031-9465.
  44. Calzarano F., D’Agostino V., Osti F., Di Marco S. (2011). First Evaluations On The Relationship Between Esca Symptoms And Trans-Resveratrol In The Leaf. In: Wprs/Iobc Meeting “Integrated Control In Viticulture”, 2-5/10, Lacanau, France.Book of Abstract: 49.
  45. Calzarano F, V. D’agostino, C. Amalfitano, L. Seghetti And S. Di Marco (2012). Selected foliar fertilization in a strategy for the reduction of esca foliar symptoms. In "Abstracts of oral and poster presentations given at the 8th International Workshop on Grapevine Trunk Diseases, Valencia, Spain, 18–21 June 2012". Phytopathologia Mediterranea, vol. 51, p. 451, ISSN: 0031-9465.
  46. Calzarano F., D’Agostino V., Osti F., Di Marco S. (2013). Levels of trans-resveratrol in leaves of vines affected with “esca”. In: Integrated Protection and Production in Viticulture, IOBC-WPRS Bulletin Vol. 85, 2013, pp. 129-136; ISBN 978-92-9067-263-0; ISSN 1027-3115 [XIX + 232 pp.].
  47. Calzarano F., D’Agostino V., Mugnai L., Schiff S., Di Marco S., 2014. Control of leaf stripe disease leaf symptoms by specific formulations for foliar nutrition. Phytopathologia Mediterranea (2014) 53, 3, 583; DOI: 10.14601/Phytopathol_Mediterr-15167 9thInternational Workshop on Grapevine Trunk Diseases, Adelaide, Australia, 18–20 November 2014
  48. Calzarano F., Di Marco S., D’Agostino V., Schiff S., Mugnai L., 2014. Grapevine leaf stripe disease symptoms (esca complex) are reduced by a nutrients and seaweed mixture. Phytopathologia Mediterranea 53, 3, 543−558; DOI: 10.14601/Phytopathol_Mediterr-15253.
  49. Calzarano F., Del Carlo M., Pepe A., Osti F., De Rosso M., Flamini R., Di Marco S., 2015. Phytoalexins dynamic in GLSD affected grapevines (esca complex). Atti XXI Convegno Nazionale Società Italiana di Patologia Vegetale, “Difesa delle piante per l'alimentazione e l'energia”, Torino, 21-22-23 Settembre 2015.
  50. Calzarano F., D’Agostino V., Pepe A., Osti F., Della Pelle F., De Rosso M., Flamini R. and Di Marco S., 2016. Patterns of phytoalexins in the grapevine leaf stripe disease (esca complex)/grapevine pathosystem. Phytopathologia Mediterranea 55, 3, 410−426.
  51. Calzarano F., Di Francescantonio P. and Di Marco S., 2017. Influence of rainfall and temperature on the expression of leaf symptoms in vines affected by grapevine leaf stripe disease (esca complex). Phytopathologia Mediterranea 56, 3, 531-532.
  52. Calzarano F., D’Agostino V., Osti F., and Di Marco S., 2017. Levels of phytoalexins in leaves of vines affected by GLSD at different degree of severity. Phytopathologia Mediterranea 56, 3, 546.
  53. Calzarano F., Osti F., D’Agostino V., Pepe A., Della Pelle F., De Rosso M., Flamini R. and Di Marco S., 2017. Levels of phytoalexins in vine leaves with different degrees of grapevine leaf stripe disease symptoms (Esca complex of diseases). Phytopathologia Mediterranea 56, 3, 494−501.
  54. Calzarano F., Osti F., D’Agostino V., Pepe A., and Di Marco S., 2017. Mixture of calcium, magnesium and seaweed affects leaf phytoalexin contents and grape ripening on vines with grapevine leaf stripe disease. Phytopathologia Mediterranea 56, 3, 445−457.
  55. Calzarano F. and Di Marco S., 2018. Further evidence that calcium, magnesium and seaweed mixtures reduce grapevine leaf stripe symptoms and increase grape yields. Phytopathologia Mediterranea 57, 3, 459−471.
  56. Calzarano F., Osti F., Baránek M. and Di Marco S., 2018. Rainfall and temperature influence expression of foliar symptoms of grapevine leaf stripe disease (esca complex) in vineyards. Phytopathologia Mediterranea 57, 3, 488−505.
  57. Baránek M. Armengol J., Holleinová V., Pečenka J., Calzarano F., Peňázová E., Vachůn M. and Eichmeier A., 2018. Incidence of symptoms and fungal pathogens associated with grapevine trunk diseases in Czech vineyards: first example from a north-eastern European grape-growing region. Phytopathologia Mediterranea 57, 3, 449−458.
  58. Calzarano F., D’Agostino V., Osti F., Pepe A., Schiff S., Mugnai L., Di Marco S., 2018. Riduzione dei sintomi della ‘malattia delle foglie striate’ del complesso esca (GLSD) tramite una miscela di fertilizzanti fogliari. Atti Giornate Fitopatologiche, 2, 591−600.
  59. Calzarano F., Stagnari F., D’Egidio S., Pagnani G., Galieni A., Di Marco S., Metruccio E.G. and Pisante M., 2018. Durum wheat quality, yield and sanitary status under conservation agriculture. Agriculture, 8, 140.
  60. Di Marco S., Osti F., Bossio D., Nocentini M., Cinelli T., Calzarano F., Mugnai L., 2019. Electrolyzed acid water: A clean technology active on fungal vascular pathogens in grapevine nurseries. Crop Protection 119, 88-96.
  61. CALZARANO Francesco, VALENTINI Gabriele, ARFELLI Giuseppe, SEGHETTI Leonardo, MANETTA Anna Chiara, METRUCCIO Elisa Giorgia, DI MARCO Stefano (2019). Activity of Italian natural chabasite-rich zeolitites against grey mould, sour rot and grapevine moth, and effects on grape and wine composition. Phytopathologia Mediterranea, vol. 58, p. 307-321, ISSN: 0031-9465, DOI: 10.14601/Phytopathol_Mediter-10618

Prodotti della ricerca

 

Link interessanti

 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 10-06-2019
Seguici su